La nave di Penelope

Pandemia e maturità, un ritorno alla semi-normalità?

Tornano gli scritti alla maturità. Dopo la solita altalena a cui ci ha abituati la pandemia si tornerà a vedere le penne che scorrono frenetiche sui fogli protocollo, mani che sfogliano nervose i dizionari e dita che saltellano sui tasti delle calcolatrici.

Il colpo di scena è arrivato qualche mese fa, tra docenti esasperati e studenti disperati. Un ritorno alla semi-normalità dopo la Dad che ha gettato nello sconforto dei ragazzi inconsapevoli di dover affrontare, come ormai non si fa da tre anni, la materia d’indirizzo. “Non sono pronti a tradurre, speriamo che ci sia margine per fargli fare un’analisi”, dicevano alcuni professori di lettere del liceo classico appena arrivato l’annuncio. “Va peggio ai ragazzi dello scientifico”, commentava qualche studente di scienze umane.

Alla fine, come sempre si fa in questi casi, dopo qualche giorno di lamentele, pianti e ansia, ci si è messi sotto.

Poi c’è stata la polemica “mascherina sì, mascherina no”. Navi intere cariche di parole vuote. “Niente maturità con le mascherine”, non si stancano di ripetere alcuni del mondo della scuola e non. Non si fanno attendere le risposte preoccupate dei virologi. Poi di nuovo politici che cavalcano la donchisciottesca battaglia del “facciamo fare gli esami senza la mascherina”, come se fosse di fondamentale importanza per i ragazzi negli ultimi tre giorni che si passano dentro le aule, dopo due anni a rispettare distanze tra le rime bucali, banchi a rotelle, gel igienizzante, scaglionamenti, mascherine chirurgiche e Ffp2.

E poi il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, trova la risposta tautologica: per gli scritti mascherina obbligatoria, agli orali “decidano i presidenti di commissione se ci saranno le condizioni per abbassarla”. E da lì la rivolta dei presidi: “Non possiamo decidere noi”. Del resto, come dargli torto, lo scaricabarile sembra lo sport nazionale pandemico. Alla fine il governo ha deciso: niente obblighi, mascherina solo raccomandata. E così il circo folkloristico di polemiche, cambi di direzione, botta e risposta, che più del Sars-Cov-2 si è attaccato al mondo della scuola durante gli anni della pandemia, non poteva mancare anche in questa occasione.

Ma, anche in mezzo a tutto questo, il gran giorno è arrivato, oggi inizia la maturità. Nonostante per il resto dell’anno sembrano essere sempre in secondo piano, i protagonisti, almeno per qualche giorno, restino i ragazzi. In bocca al lupo a tutti!

  • Claudia Zanella

    Sono nata a Milano nel 1987. Ma è più il tempo che ho passato in viaggio, che all’ombra della Madonnina. Sono laureata in Filosofia e ho sempre una citazione di Nietzsche nel taschino. Mi piacciono tante cose ma, se devo scegliere tra le mie passioni quali sono quelle che più parlano di me, direi: la Spagna, il rock e il giornalismo. Dopo averci vissuto, Madrid è la mia città d’elezione; il rock scandisce il mio ritmo di vita e venero le mie chitarre come oggetti magici; infine, fare la giornalista soddisfa il mio impulso alla Jessica Fletcher di voler sempre vedere chiaro e poi raccontare. Ho lavorato per cinque anni per La Repubblica, come cronista e responsabile del settore “Educazione e scuola” a Milano. Cofondatrice del progetto di storytelling su Milano ai tempi del coronavirus: “Orange is the new Milano”. Sono approdata a Radio Popolare nel 2019, occupandomi di un po’ di tutto, ma mantenendo sempre un occhio vigile sul mondo della scuola.

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 02/02/2023

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 02/02/2023

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di giovedì 02/02/2023 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 02/02/2023

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Il demone del tardi di giovedì 02/02/2023

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 02/02/2023

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di giovedì 02/02/2023

    Notizie, opinioni, punti di vista tratti da un'ampia gamma di fonti - stampa cartacea, social media, Rete, radio e televisioni…

    Esteri – La rassegna stampa internazionale - 02/02/2023

  • PlayStop

    Caffè nero bollente di giovedì 02/02/2023

    Ogni mattina dalle 6 alle 7 insieme a Florencia Di Stefano-Abichain sfogliamo i giornali, ascoltiamo bella musica e ci beviamo…

    Caffè Nero Bollente - 02/02/2023

  • PlayStop

    Mono di giovedì 02/02/2023

    Tutti i mercoledì, da mezzanotte all'una, un'ora di musica scelta di volta in volta seguendo un tema, un percorso, un'idea...un…

    Mono - 02/02/2023

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 01/02/2023

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 02/01/2023

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 01/02/2023

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 02/01/2023

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mercoledì 01/02/2023

    I suoni dell’architettura. A cura di Roberto Centimeri e Riccardo Salvi.

    Gimme Shelter - 02/01/2023

  • PlayStop

    Il giusto clima di mercoledì 01/02/2023

    Ambiente, energia, clima, uso razionale delle risorse, mobilità sostenibile, transizione energetica. Il giusto clima è la trasmissione di Radio Popolare…

    Il giusto clima - 02/01/2023

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di mercoledì 01/02/2023

    I fatti più importanti della giornata sottoposti al dibattito degli ascoltatori e delle ascoltatrici.

    Quel che resta del giorno - 02/01/2023

  • PlayStop

    Esteri di mercoledì 01/02/2023

    1-Birmania, primo febbraio 2021. Due anni di terrore e di violenza contro i civili. Nonostante le sanzioni internazionali le grandi…

    Esteri - 02/01/2023

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 01/02/2023

    (88 - 279) Dove aggiorniamo ascoltatrici e ascoltatori sul ritrovamento della capsula di Cesio-137 smarrita in Australia. Per avere un…

    Muoviti muoviti - 02/01/2023

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mercoledì 01/02/2023

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 02/01/2023

  • PlayStop

    Sounds and the City 18 - 01/02/2023

    The National, Beck, Fleet Foxes, Boygenius, Counting Crows, Alex G, Teenage Funclub, Beach House, Cat Power.....and Tom Verlaine.

    Sounds and the City - 02/01/2023

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 01/02/2023

    Per raccontare tutto quello che di interessante accade oggi nella musica e in ciò che la circonda. Anticipazioni e playlist…

    Jack - 02/01/2023

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 01/02/2023

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 02/01/2023

  • PlayStop

    Ulteriori editions

    quando, con i metodi approssimativi che ci contraddistinguono, redigiamo una statistica sui costi medi per la spesa alimentare in ogni…

    Poveri ma belli - 02/01/2023

Adesso in diretta