Tra Buddha e Jimi Hendrix

Lsd, misticismo ed elevati stati di coscienza: La storia di Ram Dass, il professore di Harvard che divenne l’eroe illuminato della controcultura americana

Anche in Italia è finalmente uscito un libro che è un piccolo miracolo, uno di quei testi potenti che quando arrivano diventano testimonianze imprescindibili per capire epoche e pezzi di storia altrimenti insondabili. È il caso di “Essere Ram Dass” (qui da noi pubblicato da Edizioni Il Punto d’Incontro), l’autobiografia postuma – l’autore ci ha lasciato un paio d’anni fa – di una delle voci spirituali più autentiche e significative degli ultimi 50 anni.
Iniziamo col dire che Ram Dass – nato nel 1931 in un agitatissima famiglia ebreo-americana col nome di Richard Alpert- nella vita è stato molte cose: un professore di psicologia a Harvard che faceva esperimenti psichedelici insieme al celebre Dr Timothy Leary e ai suoi studenti per capire i segreti della coscienza; il vice-direttore della compagnia ferroviaria gestita dal padre, che era un manager così influente da invitare a cena gente tipo Albert Einstein e altre celebrità dell’epoca. Ma Richard è stato anche un omosessuale in anni in cui questa scelta equivaleva ad avere tatuata una lettera scarlatta sulla fonte; il seguace di uno stranissimo mistico indiano; un autore di best seller spirituali; un vecchio costretto sulla sedia a rotelle dalla malattia; e infine un’icona di quell’amore che non conosce sponde né confini.
Tutta questa vita viene raccontata nelle oltre 500 pagine del libro, che non è solo la biografia di un essere illuminato ma anche un fiume narrativo che scorre attraverso la controcultura americana dei sessanta e dei settanta, per poi toccare l’esplosione della New Age e tutto ciò che questo ha portato, fino ai giorni nostri.
La cosa miracolosa è che Ram Dass – coadiuvato nella scrittura da Rameshwar Dass, amico e stretto collaboratore di una vita – riesce a farlo con uno stile narrativo che odora di beat, spontaneo, serrato e brutalmente onesto anche nel raccontare miserie, conflitti interiori e cadute dell’autore stesso nella sua lunga e tortuosa strada verso la piena consapevolezza. Nel testo via via si susseguono presenze iconiche – amici come Allen Ginsberg, Alan Watts, i Gratefull Dead, Bob Thurman, George Harrison e molti altri – e racconti epici come nella migliore tradizione delle grandi storie dei mistici indiani, a partire da “Autobiografia di uno Yogi di Yogananda, ma raccontate col piglio dei grandi narratori americani.
Un libro speciale. Una storia speciale. Segreti, illuminazioni e magie di un’epoca in cui alcuni suoi figli hanno davvero provato a brillare di luce propria, seguendo i bizzarri insegnamenti di uno strano guru indiano perennemente avvolto in una coperta a quadri: Neem Karoli Baba, per tutti Maharaji. Sarà questo goffo e attempato signore, dagli occhi profondi come una fossa oceanica e una shanti capace di stordire, a trasformare Richard Alpert – professore di Harvard in eterno conflitto interiore che attraverso gli acidi e una vita a mille all’ora sta cercando un proprio posto nel mondo – in Ram Dass, il maestro spirituale che nei successivi 40 anni illuminerà la vita di molti, diventando una figura di riferimento per chi ricerca nuovi livelli di consapevolezza e un amore per tutto e tutti che vada oltre ogni umana comprensione.

  • Federico Traversa

    Genova 1975, si occupa da anni di musica e questioni spirituali. Ha scritto libri e collaborato con molti volti noti della controcultura – Tonino Carotone, Africa Unite, Manu Chao, Ky-Many Marley – senza mai tralasciare le tematiche di quelli che stanno laggiù in fondo alla fila. La sua svolta come uomo e come scrittore è avvenuta grazie all'incontro con il noto prete genovese Don Andrea Gallo, con cui ha firmato due libri di successo. È autore inoltre autore di “Intervista col Buddha”, un manuale (semi) serio sul raggiungimento della serenità mentale grazie all’applicazione psicologica del messaggio primitivo del Buddha. Saltuariamente collabora con la rivista Classic Rock Italia e dal 2017 conduce, sulle frequenze di Radio Popolare Network (insieme a Episch Porzioni), la fortunata trasmissione “Rock is Dead”, da cui è stato tratto l’omonimo libro.

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di giovedì 08/12/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 12/08/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mercoledì 07/12/2022 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 12/07/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Gli speciali di giovedì 08/12/2022 - ore 16:30

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 12/08/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di giovedì 08/12/2022 - ore 15:39

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 12/08/2022

  • PlayStop

    Conduzione musicale di giovedì 08/12/2022 delle 14:30

    Un viaggio musicale sempre diverso insieme ai nostri tanti bravissimi deejay: nei giorni festivi, qua e là, ogni volta che…

    Conduzione musicale - 12/08/2022

  • PlayStop

    10 Pezzi di giovedì 08/12/2022

    Una colonna sonora per il sabato pomeriggio, 45 minuti di musica con cui attraversare il repertorio di grandi artisti che…

    10 Pezzi - 12/08/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di giovedì 08/12/2022 - ore 12:30

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 12/08/2022

  • PlayStop

    Microfono aperto di giovedì 08/12/2022

    Vita, politica, storie, dibattito, confronto, scontro. La formula: un tema, un conduttore, degli ospiti e voi. Dalla notizia del momento…

    Microfono aperto - 12/08/2022

  • PlayStop

    Apertura musicale classica di giovedì 08/12/2022

    La musica classica e le sue riverberazioni con Carlo Lanfossi per augurare un buon risveglio a “tutte le mattine del…

    Apertura musicale classica - 12/08/2022

  • PlayStop

    Mono di giovedì 08/12/2022

    Tutti i mercoledì, da mezzanotte all'una, un'ora di musica scelta di volta in volta seguendo un tema, un percorso, un'idea...un…

    Mono - 12/08/2022

  • PlayStop

    Jazz Ahead di mercoledì 07/12/2022

    Dischi nuovi, progetti attivi, concerti imminenti, ospiti appassionati, connessi al più che ampio e molto vivo mondo del Jazz e…

    Jazz Ahead - 12/07/2022

  • PlayStop

    News della notte di mercoledì 07/12/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 12/07/2022

  • PlayStop

    Gli speciali di mercoledì 07/12/2022 - ore 21:32

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 12/07/2022

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di mercoledì 07/12/2022

    I fatti più importanti della giornata sottoposti al dibattito degli ascoltatori e delle ascoltatrici.

    Quel che resta del giorno - 12/07/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di mercoledì 07/12/2022

    (55 - 246) Dove si assiste ad un'edizione speciale di Muoviti Muoviti per la prima della Scala con collegamenti dentro…

    Muoviti muoviti - 12/07/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mercoledì 07/12/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 12/07/2022

  • PlayStop

    Sounds and the City di mercoledì 07/12/2022

    Musica, suoni e gli artisti più interessanti e innovativi della scena musicale indie insieme ai grandi classici che li hanno…

    Sounds and the City - 12/07/2022

  • PlayStop

    Jack di mercoledì 07/12/2022

    Il magazine musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 12/07/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di mercoledì 07/12/2022

    Oggi ospite Max Nicolosi per raccontarci il compleanno e la vita di Fattoria Capre e Cavoli di Mesero, di Marte…

    Considera l’armadillo - 12/07/2022

  • PlayStop

    Pini marittimi

    Quando sogniamo a occhi aperti, ci rallegriamo della diminuzione temporanea delle bollette e torniamo indietro di 30 anni in quella…

    Poveri ma belli - 12/07/2022

Adesso in diretta