L'Ambrosiano

La partita dello stadio e quella della democrazia

Son volate parole grosse sul futuro di San Siro. Dibattere su maquillage dello stadio preservandone l’identità o costruire un nuovo impianto, di quelli in cui il calcio è parte di altri interessi è comunque un bel segnale. C’era da temere un pericoloso deficit di partecipazione, cultura della cura (farsi carico di buone relazioni), priorità, uso di territorio e risorse pubbliche, progettualità avendo assistito al piattume degli ultimi mesi con: campagna elettorale, la peggio dal dopoguerra; crollo dell’affluenza alle urne (fenomeno nazionale ma frustrante per chi ritiene Milano locomotiva della ripresa); successo del centro sinistra al primo turno (anche per knock out tecnico dell’avversario); giunta costituita con efficienza meneghina, fatta di donne e di giovani promettenti ma anche di tecnici promossi in ragione della provenienza dall’amministrazione: l’urbanistica. Il calcio d’inizio d’una nuova fase della città è stato fischiato per il Meazza, ma la partita è lunga e valica spalti, cori, tifoserie.

Lo stadio è metafora d’una posta in gioco più alta: il Covid ha fatto esplodere un paio di questioni mature, finora colpevolmente rinviate. La prima è istituzionale. Non si può più andare avanti con la legge Bassanini: ha svuotato i Consigli comunali, dato ai Sindaci i poteri d’un CEO e trasformate le giunte in Consigli d’amministrazione; nemmeno ci si può trastullare sulla partecipazione di base coi Municipi, fingendo esista la Città Metropolitana (forse mai nata). La seconda questione, politica ma legata, è la governance delle città. Questa non è un condominio né un’azienda. La si amministra con un’idea di convivenza, mete collettive, diritti e doveri da garantire ma anche da far rispettare, interessi da contemperare; sui progetti ci si confronta e poi maggioranza e opposizioni si assumono le loro responsabilità. Sulla Milano che vogliamo si gioca la vera partita: la città ideale fatta di persone (nate qui o da accogliere), casa, lavoro, luoghi di idee, arte, svago per la quale siamo disposti tutti e ciascuno a lavorare, dibattere, scontrarci, sognare.

Il Meazza è un prato in cui vince o perde la democrazia. La partita è secca, senza incontro di ritorno. Lasciamo ai “pulcini” impuntarsi o buttar la palla in tribuna.

  • Marco Garzonio

    Giornalista e psicoanalista, ha seguito Martini per il Corriere della Sera, di cui è editorialista, lavoro culminato ne Il profeta (2012) e in Vedete, sono uno di voi (2017), film sul Cardinale di cui firma con Olmi soggetto e sceneggiatura. Ha scritto Le donne, Gesù, il cambiamento. Contributo della psicoanalisi alla lettura dei vangeli (2005). In Beato è chi non si arrende (2020) ha reso poeticamente la capacità dell’uomo di rialzarsi dopo ogni caduta. Ultimo libro: La città che sale. Past president del CIPA, presiede la Fondazione culturale Ambrosianeum.

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 04/12/21

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 12/04/2021

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 03/12/21 delle 19:48

    Metroregione di ven 03/12/21 delle 19:48

    Rassegna Stampa - 12/03/2021

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Avenida Brasil di sab 04/12/21

    Avenida Brasil di sab 04/12/21

    Avenida Brasil - 12/04/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di sab 04/12/21

    News Della Notte di sab 04/12/21

    News della notte - 12/04/2021

  • PlayStop

    Speciale George Harrison

    a cura di Niccolò Vecchia

    Gli speciali - 12/04/2021

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 04/12/21

    I Girasoli di sab 04/12/21

    I girasoli - 12/04/2021

  • PlayStop

    Stay Human di sab 04/12/21

    Stay Human di sab 04/12/21

    Stay human - 12/04/2021

  • PlayStop

    Senti un po' di sab 04/12/21

    Senti un po' di sab 04/12/21

    Senti un po’ - 12/04/2021

  • PlayStop

    DOC di sab 04/12/21

    DOC di sab 04/12/21

    DOC – Tratti da una storia vera - 12/04/2021

  • PlayStop

    Ollearo.con di sab 04/12/21

    Ollearo.con di sab 04/12/21

    Ollearo.con - 12/04/2021

  • PlayStop

    Good times di sab 04/12/21

    Erica Mou sulla nostra poltrona ci racconta il suo libro preferito; il Porretta Film Festival; la mostra "TANIA BRUGUERA. LA…

    Good Times - 12/04/2021

  • PlayStop

    Piovono radio di sab 04/12/21

    Piovono radio di sab 04/12/21

    Piovono radio - 12/04/2021

  • PlayStop

    Itaca di sab 04/12/21

    Itaca di sab 04/12/21

    Itaca - 12/04/2021

  • PlayStop

    Itaca Rassegna di sab 04/12/21

    Itaca Rassegna di sab 04/12/21

    Itaca – Rassegna Stampa - 12/04/2021

  • PlayStop

    Mash-Up di sab 04/12/21

    buone vibrazioni - ORBITAL GHALI SIBILLA ALERAMO GIORGIO POI..BILL EVANS ZERO CALCARE..LUCIO DALLA and many more

    Mash-Up - 12/04/2021

  • PlayStop

    Doppia Acca di ven 03/12/21

    Doppia Acca di ven 03/12/21

    Doppia Acca - 12/04/2021

  • PlayStop

    News Della Notte di ven 03/12/21

    News Della Notte di ven 03/12/21

    News della notte - 12/03/2021

  • PlayStop

    psicoradio di ven 03/12/21

    psicoradio di ven 03/12/21

    Psicoradio - 12/03/2021

  • PlayStop

    Esteri di ven 03/12/21

    1-Crisi Ucraina. Verso un vertice Putin- Biden. ..Nell’agenda del Cremlino l’espansione della Nato verso est. ( Emanuele Valenti) ..2-Macron d’Arabia.…

    Esteri - 12/03/2021

  • PlayStop

    Monica Pais, Con i loro occhi. Cani, gatti (e non solo): piccolo manuale per un'adozione consapevole

    MONICA PAIS - CON I LORO OCCHI. CANI, GATTI (E NON SOLO): PICCOLO MANUALE PER UN'ADOZIONE CONSAPEVOLE – presentato da…

    Note dell’autore -

Adesso in diretta