Dopo il blitz

Salah braccato da polizie europee e Isis

venerdì 20 novembre 2015 ore 10:15

Salah Abdelslam, l’ottavo uomo del commando di jihadisti francesi, è ancora in fuga. Queste le ultime notizie sul suo conto, diffuse dagli investigatori francesi. Sarebbe a bordo di una Volkswagen Polo, individuata l’ultima volta, secondo il sito belga Het Laatste Nieuws, ad Anderlecht in Belgio. Il Daily Mail diffonde una foto di Salah con indosso occhiali e capellino. Sarebbe questo il travestimento con cui sta cercando di eludere i controlli e continuare la fuga. Avrebbe anche un nuovo nome: Yassine Baghli. La notizia è stata confermato anche dal giornale spagnolo El Mundo e cojnfermata da fonti investigative spagnole.

L’Independent afferma che Salah si sarebbe pentito per gli attacchi”andati troppo oltre” e che non voglia consegnarsi per il timore che l’Isis possa vendicarsi sulla sua famiglia. La famiglia, ascoltata da giornalisti belgi, si augura che il fuggiasco si consegni alle autorità. Finora Salah era noto come piccolo criminale a Bruxelles, ma nulla di più. Dalle ultime ricostruzioni della polizia emerge che Salah avrebbe passato in tutto sette ore a Parigi, per poi rientrare immediatamente in Belgio.

La giornata ha portato aggiornamenti anche sul blitz di Saint-Denis, l’operazione che ha portato all’uccisione di Abdelhamid Abaaoud, per ora ritenuto dagli inquirenti la mente degli attentati. La terza vittima sarebbe un uomo e non una donna come ritenuto inizialmente. In più la cugina di Abbaoud, Hasna Aitboulahcen, non sarebbe morta kamikaze, come inizialmente hanno riferito fonti ufficiali. La donna avrebbe chiesto aiuto prima di morire, probabilmente a causa del fuoco deflagrato dopo l’esplosione del kamikaze, il terzo uomo.

Aggiornato mercoledì 02 dicembre 2015 ore 19:30
TAG