Bad Input

La silenziosa rivoluzione del giornalismo su Internet

Che il World Wide Web abbia terremotato il mondo dell’informazione è un’affermazione abbastanza banale. Così come lo è il fatto che il suo impatto, a volerne fare un bilancio, è tutt’altro che positivo. Per lo meno a livello di qualità.

Con la migrazione sul Web, infatti, sembra che gli editori si siano messi d’impegno a interiorizzare solo gli aspetti negativi della nuova dimensione. Complice la dipendenza dagli incassi pubblicitari, da parecchio tempo l’unico obiettivo degli editori è quello di sfornare titoli “acchiappa click”, pubblicando il peggior ciarpame possibile pur di attirare qualche visitatore sul sito.

Le cose, però, stanno peggiorando esponenzialmente. Uno dei fenomeni più fastidiosi è quello che non riesco a definire meglio che “l’articolo sull’articolo”, cioè quei pezzi che sono basati interamente sul copia incolla di stralci di articoli altrui, in cui la notizia è che qualcuno ha pubblicato una notizia.

Attenzione: in molti casi questo meccanismo fa in realtà parte di veri e propri accordi commerciali che prevedono una sorta di “riuso” dei contenuti. Il risultato, però, è assolutamente deprimente.

Altro elemento involutivo è l’incapacità (che scade nel dolo) di sfruttare strumenti fondamentali del Web come i link. Trovare un articolo in cui è inserito il collegamento alla fonte è rarissimo, al punto che viene da chiedersi che diavolo costi impegnare quei cinque secondi che permetterebbero al lettore di approfondire l’argomento leggendo, per esempio, il documento originale a cui si è fatto riferimento.

Il dubbio (molto più che un dubbio, in realtà) è che i link esterni non vengano inseriti nella speranza di mantenere il lettore “agganciato” al sito. Peccato che non gli si faccia un gran bel servizio.

Tutto da buttare, quindi? No. Perché quando le cose non funzionano, di solito generano cambiamenti. Uno di questi è il fenomeno delle newsletter gestite attraverso piattaforme di pubblicazione indipendenti. Un esempio è Substack, che offre tutto quello che serve per pubblicare newsletter e ottenere anche una retribuzione attraverso la sottoscrizione dei lettori.

Il fenomeno sta crescendo, anche perché sono sempre di più i giornalisti stufi del fatto che i loro articoli siano “misurati” solo in base al numero di click e non in termini di qualità. Per fortuna, sembra che non manchino nemmeno i lettori affamati di informazione di qualità. Anche su Internet.

  • Marco Schiaffino

    Dopo una (breve) esperienza come avvocato, nel lontano 2000 mi sono trovato quasi per caso a scrivere di Internet e nuove tecnologie, quando il Web e il digitale erano una specie di hobby per smanettoni e appassionati di fantascienza. Mentre continuavo a scrivere per la mia banda di nerd, mi dannavo per trovare il modo di passare a quello che pensavo fosse un giornalismo “più serio”. Qualche volta ce l’ho anche fatta. Poi è successa una cosa strana: quello di cui mi occupavo da anni, ha cominciato a interessare tutti. Ho smesso di dannarmi.

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sabato 28/01/2023

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 29/01/2023

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 27/01/2023 delle 19:49

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 29/01/2023

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Snippet di sabato 28/01/2023

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 29/01/2023

  • PlayStop

    News della notte di sabato 28/01/2023

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/01/2023

  • PlayStop

    AfroRaffa di sabato 28/01/2023

    Il settimanale di musiche dal continente africano. Presentazione di Skepticafro twitter: @SkepticAfro

    AfroRaffa - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il sabato del villaggio di sabato 28/01/2023

    Il sabato del villaggio... una trasmissione totalmente improvvisata ed emozionale. Musica a 360°, viva, legata e slegata dagli accadimenti. Come…

    Il sabato del villaggio - 29/01/2023

  • PlayStop

    Senti un po’ di sabato 28/01/2023

    Senti un po’ è un programma della redazione musicale di Radio Popolare, curata e condotta da Niccolò Vecchia, che da…

    Senti un po’ - 29/01/2023

  • PlayStop

    Stay human di sabato 28/01/2023

    Ogni sabato dalle 16.30 alle 17.30, musica e parole che ci tirano su il morale in compagnia di Claudio Agostoni…

    Stay human - 29/01/2023

  • PlayStop

    Jailhouse Rock di sabato 28/01/2023

    Suoni, suonatori e suonati dal mondo delle prigioni Jailhouse Rock è una trasmissione radiofonica in onda su Radio Popolare e…

    Jailhouse Rock - 29/01/2023

  • PlayStop

    Ollearo.con di sabato 28/01/2023

    Un faro nel weekend per orientare la community di RP. Il collante a tenuta super che tiene insieme gli elementi…

    Ollearo.con - 29/01/2023

  • PlayStop

    DOC – Tratti da una storia vera di sabato 28/01/2023

    I documentari e le docu-serie sono diventati argomento di discussione online e offline: sesso, yoga, guru, crimine, storie di ordinaria…

    DOC – Tratti da una storia vera - 29/01/2023

  • PlayStop

    Chassis di sabato 28/01/2023

    Con le interviste a Alessio Cremonini sul film “Profeti”, Paolo Genovese su “Il primo giorno della mia vita” e Il…

    Chassis - 28/01/2023

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 28/01/2023

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 29/01/2023

  • PlayStop

    Good Times di sabato 28/01/2023

    Good Times è il trampolino per tuffarsi in bello stile nel weekend. Visioni, letture, palchi, percorsi, incontri, esperienze, attività. Gli…

    Good Times - 29/01/2023

  • PlayStop

    Piovono radio di sabato 28/01/2023

    Il direttore di Radio Popolare Sandro Gilioli a confronto con ascoltatori e ascoltatrici.

    Piovono radio - 29/01/2023

  • PlayStop

    Itaca di sabato 28/01/2023

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il convoglio

    IL CONVOGLIO è un audio racconto dedicato al Giorno della Memoria di Claudio Jampaglia ed Elisabetta Ruffini, montato e sonorizzato…

    Clip - 29/01/2023

  • PlayStop

    Il convoglio

    IL CONVOGLIO è un audio racconto dedicato al Giorno della Memoria di Claudio Jampaglia ed Elisabetta Ruffini, montato e sonorizzato…

    Clip - 28/01/2023

  • PlayStop

    Let's spend the night together di sabato 28/01/2023

    Let's Spend The Night Together è il salottino rock'n'roll di Radio Popolare. Si parla di attualità, si passano le novità…

    Let’s spend the night together - 29/01/2023

  • PlayStop

    Doppia Acca di venerdì 27/01/2023

    Dal 2011 è la trasmissione dedicata all’hip-hop di Radio Popolare.

    Doppia_Acca - 29/01/2023

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 27/01/2023

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 29/01/2023

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 27/01/2023 - ore 21:00

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 29/01/2023

  • PlayStop

    Gli speciali di venerdì 27/01/2023 - ore 20:01

    I reportage e le inchieste di Radio Popolare Il lavoro degli inviati, corrispondenti e redattori di Radio Popolare e Popolare…

    Gli speciali - 29/01/2023

Adesso in diretta