• Play
    Esteri |

    Esteri di mercoledì 19/04/2023

    A cura di:

    Chawki Senouci

    Il giro del mondo in 24 ore. Ideato da Chawki Senouci Data di nascita: 6 ottobre 2003 (magazine domenicale di un’ora dalle 11.30 alle 12.30) Ogni giorno Chawki Senouci e Martina Stefanoni scelgono alcuni fatti che ritengono interessanti da segnalare agli ascoltatori e li propongono sotto forma di racconto, rubriche, reportage, piccole storie, interviste, approfondimenti e analisi. Essendo Esteri un magazine radiofonico i modi per “comunicare “ sono i titoli, un breve notiziario e i servizi lunghi. Il tutto inframezzato dai cosiddetti “intrusi” (notizie telegrafiche) e da stacchi musicali.

SULLO STESSO ARGOMENTOTutti i podcast

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR venerdì 12/04 15:30

    Le notizie. I protagonisti. Le opinioni. Le analisi. Tutto questo nelle 16 edizioni quotidiane del Gr. Un appuntamento con la redazione che vi accompagna per tutta la giornata. Annunciati dalla “storica” sigla, i nostri conduttori vi racconteranno tutto quello che fa notizia, insieme alla redazione, ai corrispondenti, agli ospiti. La finestra di Radio Popolare che si apre sul mondo, a cominciare dalle 6.30 del mattino. Da non perdere per essere sempre informati.

    Giornale Radio - 12-04-2024

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di venerdì 12/04/2024

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra in profondità, scova notizie curiose, evidenzia punti di vista differenti e scopre strane analogie tra giornali che dovrebbero pensarla diversamente.

    Rassegna stampa - 12-04-2024

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 12/04/2024 delle 7:15

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione ai fatti che riguardano la politica locale, le lotte sindacali e le questioni che riguardano i nuovi cittadini. Da Milano agli altri capoluoghi di provincia lombardi, senza dimenticare i comuni più piccoli, da dove possono arrivare storie esemplificative dei cambiamenti della nostra società.

    Metroregione - 12-04-2024

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack di venerdì 12/04/2024

    Per raccontare tutto quello che di interessante accade oggi nella musica e in ciò che la circonda. Anticipazioni e playlist sui canali social di Matteo Villaci.

    Jack - 12-04-2024

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di venerdì 12/04/2024

    Per riascoltare Considera l'armadillo noi e altri animali che oggi ha ospitato Catia Acquaviva di @oasi Smeraldino per parlarci della Festa della Natura di domenica 14 e @Sabrina Giannini per le anticipazioni sull'ultima punta di @indovina Chi Viene A Cena su @Rai3, ma anche della presentazione del mio libro Me l'ha detto l'armadillo grazie a @Cassano Etica Ecologista a cascina Isola Borromeo

    Considera l’armadillo - 12-04-2024

  • PlayStop

    Poveri ma belli di venerdì 12/04/2024

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa di manutenzione, che parte dal sottoscala con l’ambizione di arrivare al roof top con l’obiettivo dichiarato di trovare scorciatoie per entrare nelle stanze del lusso più sfrenato e dell’abbienza. Ma anche uno spazio per arricchirsi culturalmente e sfondare le porte dei salotti buoni, per sdraiarci sui loro divani e mettere i piedi sul tavolo. A cura di Alessandro Diegoli e Disma Pestalozza

    Poveri ma belli - 12-04-2024

  • PlayStop

    Cult di venerdì 12/04/2024

    Cult è condotto da Ira Rubini e realizzato dalla redazione culturale di Radio Popolare. Cult è cinema, arti visive, musica, teatro, letteratura, filosofia, sociologia, comunicazione, danza, fumetti e graphic-novels… e molto altro! Cult è in onda dal lunedì al venerdì dalle 11.30 alle 12.30. La sigla di Cult è “Two Dots” di Lusine. CHIAMA IN DIRETTA: 02.33.001.001

    Cult - 12-04-2024

  • PlayStop

    Stellantis cadente

    Nei bar attorno allo stabilimento di Mirafiori, è ancora “La Fiat”. Anche se di operai e di impiegati se ne vedono sempre meno. Fiat-FCA-Stellantis ha fatto la storia dell’industria italiana. Purtroppo, parliamo del passato. Una storia controversa tra lauti finanziamenti pubblici e, oggi, un marcato e costante disimpegno fatto di licenziamenti, cassa integrazione, incentivi agli occupati per lasciare il proprio posto di lavoro, e sempre meno modelli prodotti in Italia. La terza puntata del podcast “A qualcuno piace verde” di Alleanza Clima Lavoro, a cura di Massimo Alberti, ripercorre, proprio partendo dai bar torinesi, gli ultimi anni dell’industria automobilistica che è stata un simbolo dell’Italia nel mondo. Grazie ai contributi di Giorgio Airaudo, Segretario generale della CGIL Piemonte, e di Andrea Boraschi, Direttore dell’ufficio italiano di Transport&Enviroment, la puntata compie un viaggio alla scoperta delle molteplici cause della crisi occupazionale e industriale di Stellantis in Italia e, in particolare, nel capoluogo piemontese: oltre 60mila addetti nel 1971 e circa 11mila oggi, in una città e in una regione legate a doppio filo – tanto per la produzione quanto per l’indotto – alle sorti del gruppo Stellantis e sempre più preoccupate dalla possibilità di perdere il principale motore industriale del territorio. Ma la storia di Stellantis evidenzia al contempo tutti i limiti della politica industriale italiana, con l’inadeguatezza nell’affrontare le sfide e nel cogliere le opportunità della transizione ecologica, in un contesto segnato da una progressiva deindustrializzazione e dalla presenza di un governo che guarda con diffidenza, se non con aperta ostilità, alla nuova mobilità sostenibile ed elettrica. Da qui la nostra incapacità di attrarre nuovi investimenti e nuovi produttori, di decarbonizzare il trasporto privato, di salvaguardare il lavoro e creare nuova e buona occupazione, condannati a inseguire le briciole che sembra volerci lasciare Stellantis.

    A qualcuno piace verde - 12-04-2024

  • PlayStop

    Un 25 aprile Popolare - E7

    Milano capitale della Resistenza ospiterà un museo nazionale della Resistenza per capire cosa sarà e soprattutto come vuole raccontare il movimento di Liberazione, la lotta, la storia c'è un sito già al lavoro, ricco di proposte: www.museodellaresistenza.it. Il nostro 25 aprile popolare oggi vi propone l’intervista alla partigiana Mirella Alloisio. Nasce a Sestri Ponente nel 1926 da una famiglia operaia e antifascista, il nonno era socialista e pacifista. Inizia la sua attività nella Resistenza con il nome di battaglia “Olga”; si occupa della propaganda, impara a curare i feriti e a usare le armi. Negli anni della Resistenza è costretta a cambiare nome due volte: prima in Mirella, poi in Marika. Nel dopoguerra continua la sua attività politica e giornalistica, in particolare sottolineando l’aspetto pacifista della Resistenza.

    Clip - 12-04-2024

  • PlayStop

    37e2 di venerdì 12/04/2024

    Torniamo a parlare di autismo; il 15 aprile del 2023 iniziava il conflitto in Sudan: la situazione nel paese è molto difficile e ne parleremo con Emergency; vedremo cosa è previsto per l'assemblea annuale dell'Ordine dei Medici di Milano; e infine vi porteremo alle "olimpiadi della sanità".

    37 e 2 - 12-04-2024

  • PlayStop

    Uscita di Sicurezza di venerdì 12/04/2024

    Dopo la strage di Suviana, Giuliano Denti, delegato Filctem Cgil, ci spiega quali sono le misure di sicurezza previste per i lavoratori che fanno manutenzione e collaudi nelle centrali idroelettriche. Questa nuova terribile tragedia ci porta a riflettere con gli ascoltatori sulla fatica che facciamo, come società civile, a percepire queste morti come il superamento di un limite che ci coinvolge tutte e tutti.

    Uscita di Sicurezza - 12-04-2024

  • PlayStop

    Giorni migliori di venerdì 12/04/2024

    Oggi abbiamo parlato delle tensioni tra Pd e Movimento5Stelle a Bari (e a livello nazionale) con Daniela Preziosi, cronista politica del Domani, della situazione nella Lega nel giorno del suo 40esimo anniversario con Francesco Moscatelli de La Stampa; per la nostra rubrica “Un 25 aprile popolare” vi abbiamo proposto l’intervista alla partigiana Mirella Alloisio. Massimo Alberti ci ha raccontato la situazione dei lavoratori e lavoratrici di Stellantis nel giorno della manifestazione per la difesa di Mirafiori. Con Annalisa Camilli di Internazionale abbiamo parlato del patto sui migranti votato dal parlamento europeo. Infine la redazione de Il giusto clima ci ha parlato di cobalto e batterie delle auto elettriche.

    Giorni Migliori – Intro - 12-04-2024

  • PlayStop

    MATTEO SCHIANCHI - CINEMA E DISABILITÀ

    MATTEO SCHIANCHI - CINEMA E DISABILITÀ - presentato da Barbara Sorrentini

    Note dell’autore - 12-04-2024

Adesso in diretta