Memos
liguori
12 maggio 2016
Disuguaglianze, cosa sono e come si combattono. Intervista con Maurizio Franzini e Mario Pianta.

Reddito e ricchezza finiscono sempre più in parti diseguali facendo diventare i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. E’ il male del capitalismo contemporaneo. Gli economisti Maurizio Franzini (università La Sapienza di Roma) e Mario Pianta (Università di Urbino) ne hanno indagato le ragioni in un loro recente libro. Entrambi sono stati ospiti oggi a Memos.

Twitter Email
Conduttori

Raffaele Liguori

In onda

da martedì a venerdì dalle 13.00 alle 13.30

Twitter Email
Conduttori

Raffaele Liguori

In onda

da martedì a venerdì dalle 13.00 alle 13.30

 
 
1
2
3
>
>>
GLI ULTIMI PODCAST
23 ottobre 2019
 
Memos di mer 23/10

Memos di mer 23/10

22 ottobre 2019
 
Memos di mar 22/10

La televisione è ancora la fabbrica del consenso? Che cos’è il servizio pubblico radiotelevisivo nell’epoca del web e dei social media? Sono alcune delle domande che Memos ha girato oggi a Sara Bentivegna, docente di comunicazione politica all’Università La Sapienza di Roma; e Roberto Zaccaria, presidente del Consiglio Italiano per i Rifugiati, giurista ed esperto di diritto dell’informazione e della comunicazione, presidente della Rai dal 1998 al 2002. Chiude la puntata di oggi il messaggio di Giorgia Bulli, ricercatrice in scienza politica all’università di Firenze, studiosa dei movimenti della destra in Europa.

18 ottobre 2019
 
Memos di ven 18/10

Ergastolo e diritti umani, la lotta contro le mafie e il terrorismo e lo scopo rieducativo della pena. Memos ha ospitato oggi la costituzionalista dell’università Statale di Milano Francesca Biondi e il giurista, ed ex magistrato, Elvio Fassone. Biondi e Fassone hanno commentato la sentenza di dieci giorni fa della Corte Europea dei Diritti Umani contro le norme italiane sul cosiddetto ergastolo ostativo. Martedì prossimo, 22 ottobre, è attesa la pronuncia della Corte Costituzionale sulle stesse norme dell’ordinamento penitenziario italiano.

17 ottobre 2019
 
Memos di gio 17/10

Università e depressione, accademia neoliberale e disagio psichico. Come stanno le persone che lavorano alla ricerca e all’insegnamento nelle università? Gli atenei sono ancora i luoghi privilegiati del confronto critico? Oppure vivono una condizione di sofferenza psichica, scoraggiamento, alienazione, ansia? Memos ha ospitato oggi Francesca Coin, sociologa all’università di Lancaster in Inghilterra; e Franco Palazzi, docente di filosofia all’università di Essex (GB). Chiude la puntata il messaggio, oggi a cura della sociologa Giovanna Procacci.

16 ottobre 2019
 
Memos di mer 16/10

Contro la povertà, un metodo da Nobel. E’ il metodo scientifico mutuato dalla medicina e applicato all’economia ad aver fatto vincere l’ambito premio a tre economisti del Mit e di Harvard Esther Duflo, Abhijit Banerjee e Michael Kremer. Duflo, 46 anni, è la premio Nobel più giovane in assoluto. “Gli economisti – sostiene la professoressa franco-americana – sono un po’ come degli idraulici, hanno il compito di riparare le tubature bucate dalle politiche pubbliche”. Memos ha ospitato Emiliano Brancaccio, economista all’università del Sannio, autore di “Il discorso del potere” (il Saggiatore, 2019). Brancaccio ha commentato i Nobel per l’economia di quest’anno e una nostra intervista a Esther Duflo, realizzata nel 2011 in occasione della presentazione a Milano di un suo libro. Chiude la puntata di oggi Loredana Taddei, tra le fondatrici di “Se non ora quando”, ex responsabile nazionale politiche femminili della Cgil.

15 ottobre 2019
 
Memos di mar 15/10

Disuguaglianza e giustizia sociale, le difficoltà delle sinistre di fronte alla crisi. Perchè in Europa la sinistra fatica ad ottenere consensi, salvo eccezioni, nonostante le società siano sempre più diseguali? Memos ne ha parlato con la sociologa e politologa Donatella Della Porta, della Scuola Normale Superiore di Pisa. Che cosa genera le disuguaglianze economiche, con quali politiche pubbliche si combattono? Un confronto a distanza tra l’economista Maurizio Franzini e il suo collega americano James Galbraith (Università del Texas, Usa). Chiude la trasmissione di oggi il messaggio di Paola Natalicchio, giornalista e saggista.

11 ottobre 2019
 
Memos di ven 11/10

Le alternative possibili alle disuguaglianze. La redistribuzione del reddito non basta, bisogna cambiare i meccanismi di produzione della ricchezza. A Memos il fondatore del Forum Disuguaglianza e Diversità, Fabrizio Barca, racconta le 15 proposte elaborate dal Forum in oltre un anno di ricerche e studi. Barca ha anche commentato un paio di passaggi di un’intervista che abbiamo fatto all’economista americano James Galbraith (Memos la proporrà integralmente il prossimo 15 ottobre). Chiude la puntata di oggi un doppio messaggio, eccezionalmente doppio visto che ieri Memos non è andata in onda. Le autrici dei due messaggi sono Giorgia Serughetti (sociologa dell’università Bicocca di Milano) e Anna Stefi (vicedirettrice di “Doppiozero”, rivista online di cultura, e insegnante di filosofia).

09 ottobre 2019
 
Memos di mer 09/10

La scuola dei diseguali. Aumenta l’abbandono tra gli studenti che appartengono a famiglie povere. Il reddito familiare conta e influenza in modo determinante i percorsi formativi di intere generazioni. A Memos Misha Maslennikov, di Oxfam Italia, racconta i dati contenuti in un loro recente rapporto. Il commento è della storica Vanessa Roghi autrice di “La lettera sovversiva. Da don Milani a De Mauro, il potere delle parole” (Laterza, 2017).

08 ottobre 2019
 
Memos di mar 08/10

L’ultima strage di migranti, ieri a Lampedusa. Un naufragio a sei miglia dalla costa. Tredici donne morte, una decina di dispersi tra cui otto bambini, una ventina i superstiti. L’ignavia e la corresponsabilità dei governi europei, tra svolte promesse, annunciate e tradite. Memos ne ha parlato con la filosofa Donatella Di Cesare e il sociologo Stefano Allievi. Chiude la puntata di oggi il messaggio della politologa dell’università di Firenze Giorgia Bulli, dedicato allo studio della storia nella scuola.

04 ottobre 2019
 
Memos di ven 04/10

Candidato/a cercasi. Non un candidato/a qualunque, ma soltanto chi è disposto a battersi per la giustizia sociale. E’ il programma dell’associazione “ticandido.it” che sponsorizza, promuove, sostiene – anche economicamente attraverso il crowdfunding – quei candidati alle elezioni che si fanno portavoci di politiche fondate sulla giustizia sociale. Memos ha ospitato uno degli ideatori di “ticandido.it”: è Mattia Diletti, ricercatore in scienza politica all’Università “La Sapienza” di Roma. Ospite anche una candidata sostenuta dall’associazione: Marwa Mahmood, consigliera comunale a Reggio Emilia. Il messaggio conclusivo della puntata di oggi è a cura di Michela Bonserio, portavoce di Greenpeace a Milano.

03 ottobre 2019
 
Memos di gio 03/10

3 ottobre, giornata della memoria dei migranti morti nel tentativo di emigrare verso l’Italia. Sono state 19 mila le vittime nel Mediterraneo dal 2013 ad oggi. Memos ha ospitato in collegamento da Atene Tommaso Santo, capo missione Balcani per Medici Senza Frontiere, che ha raccontato la tragica situazione di Lesbo, dove oltre diecimila persone sono stipate in centri che ne possono ospitare al massimo 3 mila. Ennio Codini, giurista dell’università Cattolica di Milano, ha spiegato l’importanza dell’apertura di corridoi umanitari verso l’Europa. Oggi a Memos il messaggio conclusivo della puntata era a cura di Giovanna Procacci, sociologa che ha insegnato all’Università Statale di Milano, tra le fondatrici del Comitato 11 giugno a sostegno dell’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano.

02 ottobre 2019
 
Memos di mer 02/10

L’indagato Berlusconi. A Firenze il leader di Forza Italia, l’ex capo del governo, torna ad essere formalmente indagato come mandante esterno delle stragi di mafia del 1993-94. Capi d’accusa pesantissimi. Memos ha ospitato Marco Lillo, giornalista del Fatto Quotidiano, che ha ricostruito le ultime vicende giudiziarie; e Attilio Bolzoni, editorialista di Repubblica e grande esperto di mafia. Con oggi Memos riprende l’appuntamento con il “messaggio quotidiano”, il libero corsivo che chiude le puntate della trasmissione. L’autrice di oggi è Loredana Taddei, tra le fondatrici di “Se non ora quando”, ex responsabile nazionale delle politiche femminili della Cgil.

 
 
1
2
3
>
>>
podcast
Clicca sull’icona per sottoscrivere il servizio podcast Memos