Mia cara Olympe

Vittima o survivor? A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul

‘Che ne pensate dell’uso del termine survivor al posto di vittima?’ chiede una studentessa durante il corso  multidisciplinare che si sta svolgendo all’università di Pavia in questi giorni, decimo anniversario di quella Convenzione di Istanbul da cui proprio la Turchia si è sfilata, ma che resta pietra miliare del percorso faticoso per far emergere, nei codici come nella pubblica discussione,  la violenza di genere per quel che è,  ovvero una violazione dei diritti umani.

Dunque: survivor o vittima? Aggiunge la studentessa: ‘In inglese il termine ha un significato più dinamico del suo equivalente in italiano, indica un percorso…”.  Ha ragione e in ambito anglosassone, nei femminismi, la questione dell’alternativa all’uso della parola vittima si è posto da tempo. Ma ciò che colpisce – anche a proposito di un altro dibattito,  è vero o no che il femminismo è diventato ‘ vittimista?-  è dove, nella conversazione, cade l’accento. La domanda della studentessa contiene infatti un implicito e prezioso no ad una scomoda sedia, quella che immobilizza e congela le donne in un ruolo – la vittima di violenza appunto – senza valorizzare la capacità di uscirne che tante per fortuna hanno trovato in se stesse, spesso con il sostegno  dei centri antiviolenza.

C’è della forza femminile, ci sono autonomia e volontà delle donne sui cui fare leva e  molte  voci  e vite ne sottolineano l’importanza, facendo da contrappunto ai terribili passi indietro che tocca registrare a dieci anni da Istanbul e soprattutto nei paesi che di quella convenzione hanno più bisogno. Come la ragazza straordinaria, oggi brillante studentessa di matematica, ieri  giovanissima in balia di un coetaneo manipolatore che le aveva sequestrato la vita e, alla fine, l’ha ridotta sanguinante per strada dopo averle fatto fare a calci le scale di casa.
Ho intercettato il suo racconto, occhi alla telecamera e nessun cedimento, durante la trasmissione che si intitola appunto ‘Sopravvissute’ , su Rai3  qualche sera fa. Se la strage delle donne non si ferma –  di pochi giorni fa la storia terribile di Tortolì che è costata la vita a Mirko, una ragazzo di 19 anni che ha difeso la madre, ora gravissima in ospedale, dall’aggressione del suo ex compagno –  quel racconto mi è sembrato un gesto da ammirare e, al contempo, un salto di qualità anche della tv nostrana che,  in tema di violenza, ha assai abusato (e tuttora accade) di toni morbosi ed enfatici, costringendo le donne nell’unico paradigma di vittima a scopo di audience.
C’è un’altra strada, insomma, e il coro potente delle survivor ce la indica.

  • Assunta Sarlo

    Calabromilanese, femminista, da decenni giornalista, scrivo e faccio giornali (finché ci sono). In curriculum Ansa, il manifesto, Diario, il mensile E, oggi Prima Comunicazione, Io Donna e il magazine culturale cultweek.com. Un paio di libri: ‘Dove batte il cuore delle donne? Voto e partecipazione politica in Italia’ con Francesca Zajczyk, e ‘Ciao amore ciao. Storie di ragazzi con la valigia e di genitori a distanza’. Di questioni di genere mi occupo per lavoro e per attivismo. Sono grata e affezionata a molte donne, Olympe de Gouges cui è dedicato questo blog è una di loro.

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di domenica 14/08/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 14/08/2022

Ultimo Metroregione

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Sister di domenica 14/08/2022

    SISTER - in cerca di alleatǝ - è una trasmissione musicale che tratta temi legati al femminismo attraverso la voce…

    Sister - 14/08/2022

  • PlayStop

    Mixtape di domenica 14/08/2022

    A compilation of favorite pieces of music, typically by different artists, recorded onto a cassette tape or other medium by…

    Mixtape - 14/08/2022

  • PlayStop

    Walkman di domenica 14/08/2022

    Il decennio della Milano da bere raccontato in dieci puntate, attraverso le classifiche di vendita dei singoli e le storie…

    Walkman – Gli anni 80 su una C-60 - 14/08/2022

  • PlayStop

    Colazione a Pechino

    Siegmund Ginzberg corrispondente dalla Cina dal 1980 al 1987. Dopo averla ripensata e rimuginata a lungo, ha deciso di raccontarla…

    All you need is pop 2022 - 14/08/2022

  • PlayStop

    Onde Road di domenica 14/08/2022

    Autostrade e mulattiere. Autostoppisti e trakker. Dogane e confini in via di dissoluzione. Ponti e cimiteri. Periferie urbane e downtown…

    Onde Road - 14/08/2022

  • PlayStop

    In carrozza - episodio 6

    Trans Europe express: un treno musicale europeo voci e musiche di: kraftwerk, beatles, becaud, adamo, theodorakis, hadjidakis, anders, anthony, lloyd…

    In carrozza! - 14/08/2022

  • PlayStop

    In carrozza - episodio 6

    Trans Europe express: un treno musicale europeo voci e musiche di: kraftwerk, beatles, becaud, adamo, theodorakis, hadjidakis, anders, anthony, lloyd…

    In carrozza! - 14/08/2022

  • PlayStop

    Blue Lines di sabato 13/08/2022

    Conduzione musicale a cura di Chawki Senouci

    Blue Lines - 14/08/2022

  • PlayStop

    Snippet di sabato 13/08/2022

    Un viaggio musicale, a cura di missinred, attraverso remix, campioni, sample, cover, edit, mash up. Sabato dalle 22:45 alle 23.45…

    Snippet - 14/08/2022

  • PlayStop

    News della notte di sabato 13/08/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 14/08/2022

  • PlayStop

    Il sabato del villaggio di sabato 13/08/2022

    Il sabato del villaggio... una trasmissione totalmente improvvisata ed emozionale. Musica a 360°, viva, legata e slegata dagli accadimenti. Come…

    Il sabato del villaggio - 13/08/2022

  • PlayStop

    I girasoli di sabato 13/08/2022

    La trasmissione è un appuntamento con l’arte e la fotografia e con le ascoltatrici e gli ascoltatori che vogliono avere…

    I girasoli - 14/08/2022

  • PlayStop

    L'ingrediente segreto di sabato 13/08/2022

    Un programma di musica alla ricerca di quell’elemento nascosto che rende una canzone così speciale Perché “Walk on the Wild…

    L’ingrediente segreto - 14/08/2022

  • PlayStop

    La figlia del dottore di sabato 13/08/2022

    Stanchi del lavoro e spossati dalla calura estiva? Bisognosi di una caraffa di PoXase per poter riprendere le energie? Smettete…

    La figlia del dottore - 14/08/2022

  • PlayStop

    HiSporty di sabato 13/08/2022

    Storie di sport e società a cura di Andrea Cegna.

    HiSporty - 14/08/2022

  • PlayStop

    10 Pezzi di sabato 13/08/2022

    Una colonna sonora per il sabato pomeriggio, 45 minuti di musica con cui attraversare il repertorio di grandi artisti che…

    10 Pezzi - 14/08/2022

  • PlayStop

    Sing Sing Sing di sabato 13/08/2022

    Le canzoni preferite del musicista del cuore di chi solitamente ai microfoni di Radio Pop parla di tutt’altro. Da cantare…

    Sing Sing Sing - 14/08/2022

  • PlayStop

    Letti e lettini di sabato 13/08/2022

    Oggi a Letti e Lettini, il settimanale estivo di Radio Popolare dedicato ai libri in onda il sabato alle 11.00,…

    Letti e lettini - 14/08/2022

  • PlayStop

    Itaca di sabato 13/08/2022

    Itaca, viaggio nel presente. I giornali, l’attualità, il colloquio con chi ci ascolta. Ogni sabato dalle 8.45 alle 10.30.

    Itaca - 14/08/2022

Adesso in diretta