L'Ambrosiano

Putin, Ucraina: l’irresistibile fascino dei virus, la guerra, il digiuno

Finisce l’emergenza Covid e un’altra infezione colpisce Europa e mondo: la Russia invade l’Ucraina. Gli effetti imprevedibili, devastanti. Il contagio psichico, il virus della violenza, è insidioso quant’altri mai. L’incubazione dura da tempo. Come nelle pandemie i piani d’emergenza son rimasti nelle riserve mentali di molti: quelli sicuri d’essere strateghi e controllare diffusione ed effetti; quelli che abituati a governare gli affari propri son convinti di saper sempre trovare la soluzione conveniente; quelli che guadagnano in ogni modo; quelli che non ho visto non c’ero se c’ero dormivo. Il potere è la variante della violenza: blindati, petto gonfio insignito di medaglie, muscoli, sopraffazione, identificazioni proiettive. Latente nella psiche collettiva il virus corrompe l’anima risvegliato dall’inflazione psichica di uomini mossi da ambizione personale che collude con le voglie di molti intorno e l’occhiolino amico d’altri (il lettone di Putin a Palazzo Grazioli; il leghista che tratta al Metropol di Mosca). Chi scatena una guerra si batte per cause nelle quali un Paese ritrova fantasmi antichi (confini, etnie, sbocchi sul mare, culture dominanti), stati affettivi non elaborati (Putin che attacca Stalin morbido con gli ucraini!), simboli (aquile imperiali). In posizione simmetrica e contraria stanno governi, Paesi, alleanze (Ue e Nato) non vergini quanto a virus di potere e violenza (se serve), interessi, mete inconfessabili, ma che dispongono di diritti civili e volto rispettabile (spesso vero, talvolta con maquillage): la democrazia. Questa in Occidente è ricchezza ma fragilità quand’è indebolita nel rispetto di persona e bene comune: però c’è. Il colonnello Kgb ora zar ha colpito. Trae forza dal reagire altrui con sanzioni economiche. Con le armi il virus produrrebbe effetti da pestilenze medievali. Francesco ha indetto il 2 marzo un digiuno per la pace, gesto laico grazie al quale si son vinte grandi battaglie civili. Le utopie sparigliano, creano occasioni di risveglio delle coscienze, che devon mobilitarsi. Siamo ancora qui a contare i morti di Covid poi! E Putin invade. Sfida all’Occidente, se ha capito cos’è un virus, i pericoli che porta, soprattutto se è infezione psichica.

  • Marco Garzonio

    Giornalista e psicoanalista, ha seguito Martini per il Corriere della Sera, di cui è editorialista, lavoro culminato ne Il profeta (2012) e in Vedete, sono uno di voi (2017), film sul Cardinale di cui firma con Olmi soggetto e sceneggiatura. Ha scritto Le donne, Gesù, il cambiamento. Contributo della psicoanalisi alla lettura dei vangeli (2005). In Beato è chi non si arrende (2020) ha reso poeticamente la capacità dell’uomo di rialzarsi dopo ogni caduta. Ultimo libro: La città che sale. Past president del CIPA, presiede la Fondazione culturale Ambrosianeum.

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di venerdì 09/12/2022 delle 19:51

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 12/09/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Let's spend the night together di sabato 10/12/2022

    Let's Spend The Night Together è il salottino rock'n'roll di Radio Popolare. Si parla di attualità, si passano le novità…

    Let’s spend the night together - 12/10/2022

  • PlayStop

    Doppia Acca di venerdì 09/12/2022

    Dal 2011 è la trasmissione dedicata all’hip-hop di Radio Popolare.

    Doppia_Acca - 12/09/2022

  • PlayStop

    News della notte di venerdì 09/12/2022

    L’ultimo approfondimento dei temi d’attualità in chiusura di giornata

    News della notte - 12/09/2022

  • PlayStop

    Psicoradio di venerdì 09/12/2022

    Psicoradio, la radio della mente Nasce nel 2006, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di…

    Psicoradio - 12/09/2022

  • PlayStop

    Sui Generis di venerdì 09/12/2022

    Una trasmissione che parla di donne e altre stranezze. Attualità, cultura, approfondimenti. Tutte le domeniche dalle 15.35 alle 16.30. A…

    Sui Generis - 12/09/2022

  • PlayStop

    Quel che resta del giorno di venerdì 09/12/2022

    I fatti più importanti della giornata sottoposti al dibattito degli ascoltatori e delle ascoltatrici.

    Quel che resta del giorno - 12/09/2022

  • PlayStop

    Esteri di venerdì 09/12/2022

    1- Francia, al via la convenzione cittadina per parlare dell’accompagnamento al fine vita. Fino al 19 marzo prossimo, 170 cittadini…

    Esteri - 12/09/2022

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di venerdì 09/12/2022

    Quando le prime luci della sera… no, non è l’incipit di un romanzo. E’ l’orario in cui va in onda…

    Muoviti muoviti - 12/09/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di venerdì 09/12/2022

    l’Italia è una repubblica fondata sul sentito dire. Tra cliché e cose spiegate male, è un attimo perdersi un pezzo…

    Di tutto un boh - 12/09/2022

  • PlayStop

    Jack Box di venerdì 09/12/2022

    Jack Box è lo scatolone musicale di Jack del venerdi, dal quale estraiamo i suoni che hanno caratterizzato la settimana,…

    Jack Box - 12/09/2022

  • PlayStop

    Jack di venerdì 09/12/2022

    Il magazine musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 12/09/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di venerdì 09/12/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 12/09/2022

  • PlayStop

    Il cavatappi umano

    quando andiamo a controllare il livello di vendita del nostro best seller alla fiera di editoria indipendente di Roma, riascoltiamo…

    Poveri ma belli - 12/09/2022

  • PlayStop

    Cult di venerdì 09/12/2022

    Oggi a Cult, il quotidiano culturale di Radio Popolare in onda alle 11.30: la giovane compagnia napoletana Puteca Celidonia con…

    Cult - 12/09/2022

  • PlayStop

    37e2 di venerdì 09/12/2022

    Se non è febbre, quasi. 37 e 2 è la trasmissione dedicata ai temi dell’invalidità e della non autosufficienza. Dalle…

    37 e 2 - 12/09/2022

  • PlayStop

    Note dell’autore di venerdì 09/12/2022

    Un appuntamento quasi quotidiano, sintetico e significativo con un autore, al microfono delle voci di Radio Popolare. Note dell’autore è…

    Note dell’autore - 12/09/2022

  • PlayStop

    Prisma di venerdì 09/12/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 10.00, il venerdì dalle…

    Prisma - 12/09/2022

  • PlayStop

    Il giorno delle locuste di venerdì 09/12/2022

    Le locuste arrivano come orde, mangiano tutto quello che trovano sul loro cammino e lasciano solo desertificazione e povertà. Gianmarco…

    Il giorno delle locuste - 12/09/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi di venerdì 09/12/2022

    a cura di Gianmarco Bachi

    Il demone del tardi - 12/09/2022

Adesso in diretta