L'Ambrosiano

Europa, Epifania, Artaban (il quarto Re Magio) e le lanterne verdi

Ci aspetta un’Epifania di tradizione, ma che altro risveglia: deflagranti realtà, moniti, sogni. Narra Matteo che, inginocchiati davanti a Gesù, i Magi «aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra». Di ‘sti tempi non è facile immaginare dei saggi prostrati al Dio fattosi uomo per riattizzare la scintilla divina (amore per sé e il prossimo) dagli inizi posta nella creatura. Sono invertite le parti. Da Oriente oggi sono i bambini che vengono (quelli non restituiti annegati dalle spiagge), non accompagnati, partoriti su barconi o tra fili spinati a Est. L’Europa, che dovrebbe rendere doni, dopo colonialismo, sfruttamento di risorse, schiavizzazione, tiene l’oro per sé, in banche, finanziarie, fondi; usa l’incenso per ingraziarsi i potenti di turno, non per far salire a Dio il profumo della preghiera; della mirra, resina per la conservazione dei cadaveri, non sa che farsene: c’è il Mediterraneo. In un continente scristianizzato, con un Papa voce che grida nel deserto, peraltro “incensato” come “unica autorità morale al mondo” dall’ipocrisia di Erodi moderni, varrebbe dar fiato a una leggenda (in Monferrato l’han fatto a scuola). Vuole un’antica tradizione che i Magi fossero 4. Il quarto, Artaban, sarebbe giunto tardi all’appuntamento con Gaspare, Melchiorre e Baldassarre perché, imbattutosi in persone che avevano bisogno, si fermò, le soccorse, distribuì le perle pronte per Betlemme. La vita di Artaban fu quindi un peregrinante tormento per l’incontro mancato, finché, prossimo alla morte, fece un sogno: davanti al Bambino Gesù si rammaricava di averlo cercato a lungo ma di non disporre più dei doni preziosi preparati per lui. Gesù lo consolò, dicendo che i doni glie li aveva già offerti quando aveva dato da mangiare, da bere, da vestire e un tetto ai bisognosi. Avendo fatto tali cose agli ultimi, ai più piccoli, «tu l’hai fatto a me». Artaban sono i polacchi che accendono lanterne verdi per dire che casa loro è aperta ai migranti nel gelo dei boschi; siamo noi con meno genuflessioni, riti, carità pelosa ma “artigiani di sogni e del bene comune”, non trincerati dietro il virus: un pericolo,certo, ma opportunità non ancora colta per aprirci gli occhi su iniquità e riparare.

  • Marco Garzonio

    Giornalista e psicoanalista, ha seguito Martini per il Corriere della Sera, di cui è editorialista, lavoro culminato ne Il profeta (2012) e in Vedete, sono uno di voi (2017), film sul Cardinale di cui firma con Olmi soggetto e sceneggiatura. Ha scritto Le donne, Gesù, il cambiamento. Contributo della psicoanalisi alla lettura dei vangeli (2005). In Beato è chi non si arrende (2020) ha reso poeticamente la capacità dell’uomo di rialzarsi dopo ogni caduta. Ultimo libro: La città che sale. Past president del CIPA, presiede la Fondazione culturale Ambrosianeum.

ALTRO DAL BLOGVedi tutti
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 26/01/22

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 27/01/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 26/01/22 delle 19:49

    Metroregione di mer 26/01/22 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 27/01/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    News Della Notte di mer 26/01/22

    News Della Notte di mer 26/01/22

    News della notte - 27/01/2022

  • PlayStop

    Gimme Shelter di mer 26/01/22

    Gimme Shelter di mer 26/01/22

    Gimme Shelter - 27/01/2022

  • PlayStop

    Il giusto clima di mer 26/01/22

    Il giusto clima di mer 26/01/22

    Il giusto clima - 27/01/2022

  • PlayStop

    Presi per il colle di mer 26/01/22 delle 20:31

    Presi per il colle di mer 26/01/22 delle 20:31

    Presi per il Colle - 27/01/2022

  • PlayStop

    Memorie d'inciampo

    Il podcast di Radio Popolare dedicato al Giorno della Memoria e alle donne deportate che hanno raccontato i campi e…

    Clip - 26/01/2022

  • PlayStop

    Esteri di mer 26/01/22

    ..1- A Parigi prove di dialogo tra russi e ucraini per tentare di allentare le tensioni. ..Attesa per il Vertice…

    Esteri - 27/01/2022

  • PlayStop

    The Game di mer 26/01/22

    //Utili, dal 2019 tre anni di segno più per le aziende quotate in borsa. E il 2021 ha superato perfino…

    The Game - 27/01/2022

  • PlayStop

    Muoviti muoviti di mer 26/01/22

    Dove si parla di quanto si discute sui posti di lavoro, di svago e di vita dell'elezione per il Presidente…

    Muoviti muoviti - 27/01/2022

  • PlayStop

    Di tutto un boh di mer 26/01/22

    Di tutto un boh di mer 26/01/22

    Di tutto un boh - 27/01/2022

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 26/01/22

    Si parla con Devin Debianchi artista del Circus Atmosphere, il circo che non sfrutta gli animali, ma con tecniche avanzate…

    Considera l’armadillo - 27/01/2022

  • PlayStop

    Presi per il colle di mer 26/01/22 delle 15:37

    Presi per il colle di mer 26/01/22 delle 15:37

    Presi per il Colle - 27/01/2022

  • PlayStop

    Jack di mer 26/01/22

    Jack di mer 26/01/22

    Jack - 27/01/2022

  • PlayStop

    Diretti e montanti

    quando, assordati dai continui do di petto del misterioso melomane, organizziamo il primo torneo pugilistico sovracomunale dei pesi eccessivi e…

    Poveri ma belli - 27/01/2022

  • PlayStop

    Presi per il colle di mer 26/01/22 delle 12:48

    Presi per il colle di mer 26/01/22 delle 12:48

    Presi per il Colle - 27/01/2022

  • PlayStop

    Cult di mer 26/01/22

    ira rubini, cult, concerto conservatorio, giorno della memoria 2022, lydia cevidalli, architetto de santis, memoriale della shoah, daniele coluccini, c'è…

    Cult - 27/01/2022

  • PlayStop

    Hexagone di mer 26/01/22

    Nella nuova puntata di Hexagone celebriamo La Giornata della Memoria con qualche ora di anticipo. Abbiamo cercato le migliori canzoni…

    Hexagone - 27/01/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di mer 26/01/22

    Tutto scorre di mer 26/01/22

    Tutto scorre - 27/01/2022

  • PlayStop

    Prisma di mer 26/01/22

    Quirinale, trattative difficili. Ne parliamo con il deputato PD Emanuele Fiano e la senatrice M5S Alessandra Maiorino. Covid, la variante…

    Prisma - 27/01/2022

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mer 26/01/22

    Il demone del tardi - copertina di mer 26/01/22

    Il demone del tardi - 27/01/2022

Adesso in diretta