Etichette
09 maggio 2019
Etichette di gio 09/05

Etichette di gio 09/05

Email
Conduttori

Missinred

In onda

giovedì dalle 15.00 alle 15.30

Email
Conduttori

Missinred

In onda

giovedì dalle 15.00 alle 15.30

GLI ULTIMI PODCAST
16 maggio 2019
 
6 Island Record 1959-1970 (rocksteady-ska-roots-reggae)

Etichetta fondata in Giamaica nel 1959, dall’appassionato di calypso, rocksteady e ska Chris Blackwell. Con l’indipendenza dell’isola caraibica, nel 1962, la sede principale della label viene spostata a Londra, questo permette di diffondere in Europa e nel mondo il sound in levare, con le sue evoluzioni roots e raggae. Con la island record pubblicano artisti mitici del calibro di: Desmon Dekker, Max Romeo, Burning Spears, Bob Marley and The Wailers e non solo…..Le pubblicazioni dell’etichetta, negli anni si arricchiscono, anche grazie alle sue affiliate, di altri generi musicali, e ancora oggi, rimane un punto di riferimento nel panorama discografico, di qualità…TRACKLIST:..1- Laurel Aitken- Boogie In My Bones..2- Jimmy Cliff- Miss Jamaica..3- Derrick Morgan- Please Don’t Talk About Me (with Eric Morris)..4- Desmond Dekker- Get Up Edina..5- The Skatalites- Guns Of Navarone..6- Lord Creator- Independent Jamaica..7- Millie Small- My Boy Lollipop..8- Bob Marley & The Wailers- Put It On..9- Desmond Dekker- Israelites..10 -Max Romeo and The Upsetters- Chase the devil..11- Burning Spear-Marcus Garvey..12- Toots and the Maytals – Funky Kingston

09 maggio 2019
 
Etichette di gio 09/05

Etichette di gio 09/05

02 maggio 2019
 
4 Stax Records

Etichette di gio 02/05

18 aprile 2019
 
3 Prestige records

L’etichetta jazz fondata a New York nel 1949 da Bob Weinstok pubblicò centinaia di album, anche attraverso le sue affiliate, dei mostri sacri del jazz da Miles Davis a John Coltrane, da Thelonious Monk a Sonny Rollins…Il sound intimo e raffinato della Prestige è anche frutto del lavoro meticoloso del mitico tecnico del suono Rudy van Gelder, che prima nel salone dei suoi nonni e solo dal 1959 nel suo studio di registrazione, curava le incisioni dei capostipiti del jazz. ..Tracklist:..1 Etta Jones I love Paris..2 Sonny Rollins St Thomas..3 John Coltrane Bahia..4 Miles Davis Airegin..5 Thelonious Monk Blue Monk..6 Rudy Garland Billie’s Bounce..7 Clifford Brown ‘Scuse these Bloos..8 John Coltrane Good Bait..9 Miles Davis Four

11 aprile 2019
 
2 Studio One

Clement “Coxsone” Dodd dopo aver iniziato a spopolare in Giamaica con il suo sound system, il Downbeat, alla fine degli anni 50, inizia a pubblicare 45 giri esclusivi per le sue serate, e in un secondo tempo, per il mercato discografico. Venne naturale creare uno studio di registrazione, a TrenchTown, per le produzioni, fino al 1965 gli Skatalites lavoravano a tempo pieno come backing band sostituiti poi dai Sound Dimension con la direzione artistica di Jackie Mittoo…Definita “La Motown della Giamaica”, Studio One negli anni ‘60 e ‘70 testimonia l’essenza dello ska, rocksteady, reggae, dub e dancehall…Il modello imprenditoriale di Coxsone si ispirava alle etichette discografiche americane, creando contratti in esclusiva con gli artisti, ma la vera novità è nel sound, apparentemente più grezzo, ma che contiene tutti gli elementi per far ballare…TRACKLIST..1 Hugh Godfrey Mad World..2 The Skatalites Exodus (MSR edit)..3 Willie Williams Addis-A-Baba ..4 Andy/Joey You’re Wondering Now..5 The Wailers I’m Gonna Put It On..6 Ken Boothe/Stranger Cole Arte Bella..7 Dawn Penn No No No ..8 Marcia Griffiths My Ambition..9 Cornell Campbell Natty Dont Go..10 Johnny Osbourne Murderer..11 Horace Andy Every Tongue Shall Tell..12 Horace Andy Skylarking..13 Alton Ellis It’s a shame..14 Freddie McGregor Bobby Babylon ..15 Johnny Osbourne Truth and Rights..16 Sound Dimension Real Rock

04 aprile 2019
 
1 Motown 1959 -1970

Il visionario Berry Gordy, fonda nel 1959 a Detroit, la città dei motori, la Tamia Record, che poi coinfluirà nella Motown, contrazione di Motor-town…La Motown si contraddistingue per brani upbeat, ballabili, con progressioni di accordi semplici, sorprendenti linee di basso e batterie d’ispirazione funk, caratteristiche che ammalieranno anche il pubblico bianco…I suoi artisti afroamericani, scalano costantemente le classifiche delle pop chart nazionali internazionali, rendendo così indelebile e imprescindibile il sound Motown…Etichette in questo primo episodio si focalizza sugli esordi della Motown, sulla creazione e conferma del suo sound dal 1959 al 1970. Questa label rimarrà indipendente fino al 1988, quando verrà poi acquisita dalle major…TRACKLIST MOTOWN 1959-1970..1. Marv Johnson Come to me 1959..2. Barrett Strong Money that’s all I want 1959..3. The Miracles Shop Around 1960..4. Mary Wells Bye Bye Baby 1960..5. The Marvelettes Please Mr Postman 1961..6. The Marvelettes Twistin’ Postman 1961..7. The Contours Do you love me? 1962..8. Marvin Gaye Stubbord kind of fellow 1962..9. Marvin Gaye You’re a wonderful one 1964..10. Martha and the Vandellas Heath Wave 1963..11. Mary Wells My guy 1964..12. Martha and the Vandellas Dancin in the street 1964..13. The Temptations My girl 1964..14. Junior Walker and the All Stars Shotgun 1965..15. Four Tops I can’t help myself 1965

podcast
Clicca sull’icona per sottoscrivere il servizio podcast Etichette