Dietro la lavagna
23 giugno 2016
Dietro alla lavagna di gio 23/06

Dietro alla lavagna di gio 23/06

Facebook Twitter Email
Conduttori

Alex Corlazzoli

In onda

Il mercoledì dalle 20.30 alle 21.30

Facebook Twitter Email
Conduttori

Alex Corlazzoli

In onda

Il mercoledì dalle 20.30 alle 21.30

GLI ULTIMI PODCAST
09 aprile 2015
 
Dietro alla lavagna

Andiamo dietro la lavagna per capire cosa succede in Italia alle ragazze che portano il velo o che vorrebbero portarlo in classe. Dal momento che la scuola pubblica è laica è giusto proibire qualsiasi tipo di manifestazione religiosa o dimostrazione del proprio credo: sia esso il crocefisso o il velo? Come comportarci di fronte all’articolo 19 della Costituzione che garantisce a tutti il diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto? Lo faremo con il preside Aldo Durì che ha posto la questione con una circolare, con l’imam di Firenze e presidente dell’Unione delle comunità islamiche, con gli studenti dell’Itis di Cremona e con un famosissimo leghista a sorpresa!

02 aprile 2015
 
Dietro alla lavagna di gio 02/04

Come giudicano la scuola italiana gli studenti stranieri che stanno facendo un’esperienza in Italia? Grazie a Intercultura, in studio a Radio Popolare avremo ragazzi del Cile, del Belgio, della Turchia, della Finlandia pronti a “processare” la nostra scuola. Nei panni della difesa Marco Rossi Marco Rossi-Doria, ex sottosegretario,maestro di strada e il giornalista Beppe Severgnini. A fare da giudici voi cari radioascoltatori.

26 marzo 2015
 
Dietro la lavagna 26 marzo

Il “maestro” Renzi ha lanciato una provocazione: aboliamo “I promessi sposi” per legge! Sì, ha detto proprio così il primo ministro parlando agli studenti della Luiss. Stasera andiamo a vedere se “I promessi sposi” piacciono ancora ai nostri ragazzi, come vengono letti, se fanno innamorare o fanno allontanare gli studenti. Lo facciamo con il sindaco di Lecco Virginio Brivio e l’assessore Michele Tavola, con lo scrittore Raul Montanari, con Skuola.net, Roberto Invitto e Alberto Dal Bianco dell’ITIS di Cremona.

19 marzo 2015
 
Dietro la lavagna 19 marzo

Questi due hanno fatto bene i compiti per le scuole paritarie!Sì, perché ne dobbiamo proprio parlare in questi giorni in cui arriverà in Parlamento il ddl con il pacchetto detrazioni fiscali. E ne parliamo all’indomani di una marcia che domenica le scuole cattoliche hanno tenuto a Milano con tanto di patrocinio del Comune. Torna insomma alla grande il tema: soldi alle private mentre crolla la scuola pubblica, mentre non abbiamo i computer, mentre i bambini devono portare la carta per le fotocopie, mentre gli insegnanti sono i meno pagati d’Europa. Lo faremo con la presidente delle scuole cattoliche della Lombardia Suor Anna Monia Alfieri, con don Paolo Farinella da Genova, con l’onorevole Simona Malpezzi (Pd) che chiede detrazioni per le paritarie e con Alberto Dal Bianco​ dell’Itis di Cremona.

12 marzo 2015
 
Dietro alla lavagna di gio 12/03

Domani dovrebbe essere la volta buona per il Ddl sulla scuola. Se Dio ops, scusate, se Renzi vuole. Ne parleremo senza peli sulla lingua in diretta con voi e lo faremo con l’ex ministro della pubblica istruzione Maria Chiara Carroza, con il giornalista Riccardo Iacona​ , con uno studente dell’Itis di Cremona e con voi.

05 marzo 2015
 
Dietro la lavagna 05 marzo 2015

Dietro la lavagna andiamo a spiare i preti, per vedere che vogliono fare a scuola. Perché a Bologna tre sacerdoti delle parrocchie del quartiere Santo Stefano hanno chiesto di poter dare la benedizione pasquale ed è scoppiato un caso. Da una parte chi sta con l’acqua santa, dall’altra chi sta con il diavolo.Noi lo andiamo a chiedere a Giovanni Prodi, presidente del consiglio d’istituto e nipote di Romano; a Pier Giorgio Odifreddi; alla dirigente dell’istituto comprensivo 20 e agli studenti dell’Itis di Cremona, Roberto Robi Invitto​.

26 febbraio 2015
 
Dietro alla lavagna di gio 26/02

Da lunedì prossimo nelle scuole di New York avverrà una rivoluzione: i ragazzi potranno portare il cellulare in classe. Lo ha deciso il sindaco De Blasio. E’ giusto? Può davvero essere utile alla didattica? O forse è solo utile ai genitori per controllare il proprio figlio? E in Italia i prof lo possono sequestrare come spesso fanno? Ne parliamo con lo psichiatra Gustavo Pietropolli Charmet, il Segretario Generale dell’Ufficio del Garante della Privacy, gli studenti e un preside.

29 gennaio 2015
 
Dietro la lavagna 29 gennaio

Si può essere amici dei propri alunni in Facebook? In un Land in Germania è vietato così in Missouri.L’Osservatorio sui diritti dei minori propone un assurdo codice di condotta per i docenti. Ma intanto una prof sbaglia e invia il suo nudo agli allievi via Whatsapp. Ne parliamo con Paolo Crepet, il presidente dellOsservatorio sui Diritti dei Minori ,Paolo Ferri, professore universitario alla Bicocca di tecnologie per la didattica e gli studenti dell’Itis di Cremona. A microfoni aperti. Senza peli sulla lingua.

22 gennaio 2015
 
Dietro alla lavagna di gio 22/01

Gli insegnanti italiani hanno gli stipendi più bassi d’Europa. Ma chi sa quanto guadagna un prof? E quanto realmente lavora? poi lo mettereste il cartellino da timbrare nelle scuole? Quanta formazione fa un docente italiano? Intanto in provincia di Agrigento un docente ogni quattro ha la “104”: perché? Ne parliamo a “Dietro la lavagna” con il sottosegretario Davide Faraone, il profumano candidato al premio nobel dell’insegnamento, Davide Arcari dell’Itis di Cremona e Stefano Molina della Fondazione “Giovanni Agnelli”.

15 gennaio 2015
 
Dietro alla lavagna di gio 15/01

“Persuadi il compagno leghista che l’immigrazione è una risorsa”. E la prof finisce nella bufera. Accade anche questo in Italia. Forse è una bestemmia parlare di immigrati a scuola o pronunciare il termine Lega? O tutto è politica e allora meglio non andare oltre il sussidiario? Ne parliamo con l’onorevole Mario Borghezio, l’ex ministro Cecile Kyenge, lo scrittore e professore Eraldo Affinati e Alberto Dal Bianco dell’Itis di Cremona.

08 gennaio 2015
 
Dietro la lavagna 08 gennaio

C’erano una volta i compiti….anzi ci sono ancora. L’Ocse dice che in Italia se ne danno troppi. Intanto qualcuno ha lanciato la campagna “Basta compiti”. A Taranto una preside con una circolare ha chiesto di non darli. Voi che ne pensate? Ne parliamo con Maurizio Parodi, ideatore della campagna contro i compiti; il pedagogista Daniele Novara; gli studenti dell’Itis di Cremona e la dirigente pugliese coraggiosa. Come sempre a microfoni aperti, senza peli sulla lingua.

11 dicembre 2014
 
Dietro alla lavagna di gio 11/12

Dietro alla lavagna di gio 11/12

podcast
Clicca sull’icona per sottoscrivere il servizio podcast Dietro la lavagna