Roberto Festa
Youri Egorov
Amsterdam, nella casa del pianista
Un libro della casa editrice Iperborea racconta la storia del grande pianista russo Youri Egorov. Esule ad Amsterdam, Egorov muore di Aids nell'88
primarie usa
Clinton-Trump. Scontro per la Casa Bianca
Il voto in cinque Stati del nord-est, con vittorie consistenti per Donald Trump e Hillary Clinton, prepara lo scontro per la Casa Bianca a novembre
400 anni dalla morte
Ciò che vive di Shakespeare
Nessun autore ha sollevato così tante domande e dubbi come Shakespeare. E nessuno rimane così straordinariamente moderno. L'omaggio di Sabato Libri
Primarie USA
Clinton e Trump verso la nomination
Vittoria netta nelle primarie di New York per Clinton e Trump. Ma Sanders non dà segni di volersi ritirare. E Cruz spera di sottrarre a Trump i delegati alla Convention di luglio
Primarie USA
Clinton-Sanders, l’ora della verità
Con il voto di martedì prossimo, la corsa tra i candidati democratici dovrebbe diventare più chiara. Hillary Clinton ha i delegati ma soffre sul messaggio. Bernie Sanders ha il messaggio, non i delegati
Unioni civili
La sconfitta del movimento LGBT italiano
Ai microfoni di Radio Popolare, lo storico del movimento omosessuale Giovanni Dall'Orto spiega i limiti della Cirinnà e racconta gli errori della dirigenza LGBT italiana
Primarie USA
Clinton asfalta Sanders in South Carolina
L'ex segretario di stato ottiene una vittoria perentoria in South Carolina - grazie al voto degli afro-americani - e prende slancio in vista del Super Tuesday
Primarie USA
Vincono Trump e la Clinton. Si ritira Jeb Bush
Tra i repubblicani, Donald Trump è il candidato da battere. Tra i democratici, la Clinton resta la scelta più probabile, ma non del tutto convincente
Primarie in New Hampshire
Trionfo di Trump e Sanders. Il crollo della Clinton
Tra i repubblicani, Trump domina e stacca il secondo arrivato, il moderato John Kasich. Il G.O.P. resta senza un candidato di establishment da opporre al magnate
Primarie USA
Bernie Sanders, la “rivoluzione” è già qui
Si vota oggi in New Hampshire. Grande favorito, per i repubblicani, è Donald Trump. Per i democratici, Bernie Sanders. Le dimensioni della vittoria di Sanders decideranno molto del suo futuro politico. Per il momento, il senatore socialista del Vermont ha già sconvolto la politica americana
Primarie USA
Marco Rubio. È lui il prescelto?
Dopo il terzo posto in Iowa, Marco Rubio appare l'uomo su cui l'establishment repubblicano di Washington punta per sopire le spinte dell'antipolitica
Primarie USA
Iowa. Cruz batte Trump. Le difficoltà della Clinton
I conservatori religiosi danno a Ted Cruz la vittoria ai caucus dell'Iowa. Si sgonfia, in parte, l'effetto Trump. Il candidato si piazza secondo e non sfonda. Ma i problemi veri si delineano per Hillary Clinton: Bernie Sanders, l'uomo che parte dal mondo progressista, è vicino
Primarie USA
Iowa. Gli ultimi hurrah
Tra poche ore si vota in Iowa. Hillary Clinton è in vantaggio tra i democratici. Più combattuta la partita tra i repubblicani, dove lo scontro pare essere tra Donald Trump e Ted Cruz. Guida ai dati politici del voto, agli elementi da tener d'occhio e ai possibili effetti sulla mappa elettorale Usa
bernie sanders
Il socialista alla conquista della Casa Bianca
Il candidato dei democratici progressisti ha raccolto milioni di dollari dai piccoli finanziatori. Il suo messaggio è di critica radicale dei legami tra capitalismo e politica
A due anni dalla morte
Claudio Abbado. Oltre il silenzio
Forse nessun altro interprete negli ultimi cinquant'anni ha saputo rappresentare novità e trasformazioni della società europea
Primarie democratiche
Clinton la pragmatica, Sanders l’idealista
A Charleston, South Carolina, si è tenuto l'ultimo dibattito tra i candidati democratici prima della partenza ufficiale delle primarie. Armi, sanità e Wall Street sono stati i temi dell'accesa discussione tra Hillary Clinton e Bernie Sanders
Lo "Stato dell'Unione"
Obama: “non soccombere a paura e demagogia”
Nel suo ultimo discorso sullo Stato dell'Unione, il presidente USA ha cercato di dipingere un'immagine ottimistica del futuro. Ma Obama ha anche riconosciuto i pericoli della demagogia e del razzismo, e le difficoltà economiche che continuano a segnare i settori più deboli della popolazione