Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mar 10/12 delle ore 22:31

    GR di mar 10/12 delle ore 22:31

    Giornale Radio - 12/10/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 10/12

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 12/10/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 10/12 delle 19:49

    Metroregione di mar 10/12 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 12/10/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Notte Vulnerabile di mar 10/12

    Notte Vulnerabile di mar 10/12

    Notte vulnerabile - 12/11/2019

  • PlayStop

    L'altro martedi' di mar 10/12

    L'altro martedi' di mar 10/12

    L’Altro Martedì - 12/10/2019

  • PlayStop

    Wi-Fi Area del mar 10/12

    Wi-Fi Area del mar 10/12

    Wi-fi Area - 12/10/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 10/12 (prima parte)

    La manifestazione di Milano contro tutte le forme di odio con Liliana Segre, Beppe Sala e seicento sindaci italiani (prima…

    Ora di punta – I fatti del giorno - 12/10/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 10/12 (seconda parte)

    Ora di punta di mar 10/12 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 12/10/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 10/12

    La manifestazione di Milano contro tutte le forme di odio con Liliana Segre, Beppe Sala e seicento sindaci italiani

    Ora di punta – I fatti del giorno - 12/10/2019

  • PlayStop

    Esteri di mar 10/12

    Esteri di mar 10/12

    Esteri - 12/10/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 10/12 - In piazza con Liliana Segre

    La manifestazione di Milano contro tutte le forme di odio con Liliana Segre, Beppe Sala e seicento sindaci italiani

    Ora di punta – I fatti del giorno - 12/10/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 10/12 (prima parte)

    Malos di mar 10/12 (prima parte)

    MALOS - 12/10/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 10/12 (seconda parte)

    Malos di mar 10/12 (seconda parte)

    MALOS - 12/10/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 10/12 (prima parte)

    Due di due di mar 10/12 (prima parte)

    Due di Due - 12/10/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 10/12 (seconda parte)

    Due di due di mar 10/12 (seconda parte)

    Due di Due - 12/10/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 10/12 (seconda parte)

    Jack di mar 10/12 (seconda parte)

    Jack - 12/10/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 10/12 (prima parte)

    Jack di mar 10/12 (prima parte)

    Jack - 12/10/2019

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 10/12

    Si parla con Rosario Balestrieri, Segretario di Ciso Centro Italiano Studi Ornitologici, di Giornata Internazionale per i Diritti Animali, del…

    Considera l’armadillo - 12/10/2019

  • PlayStop

    Radio Session di mar 10/12

    Radio Session di mar 10/12

    Radio Session - 12/10/2019

  • PlayStop

    Memos di mar 10/12

    «Società ansiosa di massa, stratagemmi individuali, scomparsa del futuro, pulsioni antidemocratiche, uomo forte». E’ solo un elenco parziale delle espressioni…

    Memos - 12/10/2019

  • PlayStop

    Tazebao di mar 10/12

    Tazebao di mar 10/12

    Tazebao - 12/10/2019

  • PlayStop

    Cult di mar 10/12 (seconda parte)

    Cult di mar 10/12 (seconda parte)

    Cult - 12/10/2019

  • PlayStop

    Cult di mar 10/12 (prima parte)

    Cult di mar 10/12 (prima parte)

    Cult - 12/10/2019

Adesso in diretta
Programmi

Approfondimenti

Un lavoro da mamme

Il concetto stesso di maternità (ma anche di genitorialità, volendo) da anni si sta scontrando con le nuove forme che il lavoro sta prendendo in Italia. E di solito da questo scontro non ne esce benissimo.

Precariato, contratti atipici, partite IVA, sono tutte realtà poco o per nulla tutelate in questo senso. E che loro malgrado si trovano a dover ponderare molto attentamente l’aspetto economico di un’eventuale gravidanza (nonostante le campagne per il Fertility Day, pensate un po’).

Network Mamas è un progetto nato anni fa da una necessità. Quella appunto di riuscire a lavorare da casa essendo contemporaneamente mamma. E contemporaneamente di aiutare centinaia di mamme nelle stesse condizioni. Professioniste perfettamente in grado di lavorare a distanza (“anzi, meglio!”, come ci racconta Cristina in puntata) unite in un network che tutela loro e il cliente.

Cristina ci racconta come è riuscita a passare dalle idee ai fatti, come ha promosso il suo progetto e chi sono le mamas della sua rete.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Surfando le onde di asfalto

Scendere dai monti su uno skate al primo impatto potrebbe sembrare un’idea poco ragionevole. Al secondo impatto anche, perché probabilmente ha poco di razionale. (E infatti la scelta della parola “impatto” è sinistramente adeguata). Ma è tanto tanto divertente. E costa molto meno dello snowboard, per dire.

È quello che ha iniziato a fare un gruppo di giovani (e anche meno giovani, via) della Brianza. Il divenire Associazione è quasi un caso o meglio, una necessità, nel momento in cui decidono di organizzare il primo evento dedicato al Longboarding. Della Brianza. Forse del Nord Italia, le testimonianze si fanno confuse.

La nascita “ufficiale” di Sbanda Brianza segna anche il passaggio a occupazione, seppur saltuaria di alcuni di loro che diventano istruttori certificati. Comincia il passaparola e sempre di più sono le persone che si avvicinano alle attività organizzate dal gruppo, chiedendo di seguire corsi e partecipare.

Il resto della storia, e qualche nozione di longboard, l’abbiamo sentita in diretta. Qua sotto trovate la puntata in podcast.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

 

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Quando al lavoro son solo mazzate

Tra recitazione e lotta libera, il wrestling ha vissuto in Italia una breve storia di grande ed esplosivo successo grazie alla televisione. E più o meno sempre per la televisione, a un certo punto è scomparso. E, salvo qualche breve apparizione estemporanea, è rimasto questione di pochi appassionati.

Come la TCW, una federazione di wrestling che vanta fra le sue fila atleti quali Scandalo!, Il Marchese e Carlo Birra. Non li conoscete? Peccato, potete recuperare.

Ma la parte interessante per Pionieri è che quello del lottatore è comunque un lavoro che prevede anche un certo impegno e allenamento. Magari non si diventa milionari, ecco. Ma Alessio e Jacopo, lottatori rispettivamente psicologo e giornalista, ci dicono che ci si diverte un bel po’.

Oltre a scoprire come funziona il giro ovviamente abbiamo chiesto se se le danno davvero oppure no. Dirvi cosa ci hanno risposto sarebbe uno spoiler e ci vorreste male. Per fortuna che c’è il podcast.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Le campane non sono stonate, anzi

Ci sono lavori strani e normali allo stesso tempo. E che per questo sono un po’ misteriosi. Tipo: vi siete mai chiesti chi fabbrica o dove si comprano le campane? E quanti ce ne saranno, di fabbricanti di campane in Italia? Ecco, noi eravamo curiosi. E abbiamo fatto una chiacchiera con Emanuele Allanconi, giovane titolare dell’omonima fonderia, che ci ha raccontato un po’ come funziona. Come si fabbricano, quanto pesano, come si ordinano. E soprattutto abbiamo sfatato un mito: le campane non sono affatto stonate, anzi. Sono accordatissime.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Non si butta via niente

Sapete quanto cibo si butta in Italia? Forse no. A Milano per esempio ogni giorno 80 quintali di pane vanno a ingrossare il già nutrito flusso di rifiuti urbani. I negozi buttano via il cibo che rimane invenduto. Perché scade, ovviamente. La cosa migliore sarebbe sapere quando un alimentari sta per buttare via dei prodotti e farseli dare, magari a un prezzo molto ribassato, visto che l’alternativa è un guadagno nullo.

Ecco, LMSC fa questo. Un servizio (e un’app) che mette in comunicazione negozi e possibili acquirenti. Quando, da qualche parte, un commerciante sta per buttare qualcosa lo comunica a LMSC. Una specie di allarme che raggiunge tutti gli iscritti entro una certa distanza, che ovviamente scelgono loro (a seconda della tipologia dei prodotti).

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Yeerida. La piccola grande rivoluzione editoriale

Un’idea semplice che, come le migliori idee, non era ancora venuta a nessuno. O almeno, nessuno aveva reso concreta.

Federico qualche tempo fa ha notato che nessuno proponeva libri in streaming, ma che al contrario tutti i servizi di e-book funzionavano (e funzionano) vendendo un prodotto che si scarica sul device, quale che sia. E ha notato che questo era un peccato, perché il grosso vantaggio dello streaming (che assomiglia, da lontano, al comodato d’uso, per semplicità) è che può essere gratuito, come Youtube per dire. E questo perché in cambio diamo qualcosa: nella maggior parte dei casi guardiamo la pubblicità. Nel caso di Yeerida, così si chiama il progetto, invece quello che forniamo è altro, e non ci costa nulla. Forniamo, silenziosamente, dati sui nostri interessi. Cosa leggiamo, quanto, quando. Eccetera. Dati a cui un editore può essere molto interessato. Anzi, può essere addirittura disposto a far accedere gratuitamente al proprio catalogo i lettori, appunto.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

 

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Chiacchiere, amore e ricette

C’è, in ogni famiglia, una tradizione culinaria a sé e preziosa. Qualcuno diligentemente trascrive su libri di ricette il sapere che passerà di padre in figlio, da nonna a nipote, subendo variazioni, aggiustamenti, miglioramenti. In altri casi  le tradizioni vengono affidate alla trasmissione orale, rischiando però di perdersi.

Dall’altra parte ci sono moltissimi giovani (aspiranti) chef affamati di sapere e di conoscere trucchi, ricette e tutto ciò che non si trova sui libri e non si impara a scuola.

Questa è l’idea di Luana: mettere insieme i due lati della cucina. Nonni e giovani che trovano posto ai fornelli del ristorante da lei fondato, Fourquette, a Foggia. E quello che avviene è qualcosa di potente, perché non solo gli studenti di cucina imparano moltissimo ma il rapporto che finisce per legare i nonni e i nipoti d’adozione culinaria è prezioso.

Fourquette propone quindi ricette della tradizione più verace e allo stesso tempo svolge una funzione sociale importante, impegnando cittadini a rischio emarginazione per un progetto sociale importante (e anche divertente).

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Porchetta on the road

Sono molti i Pionieri che si lanciano nel mondo dello street food, ognuno con le sue caratteristiche e specialità. Ape Cesare, come è facile intuire, portano in giro (nel nord Italia) le tipiche ricette laziali. E l’ape del nome non ha nulla a che vedere con il milanesissimo aperitivo, naturalmente, ma con il loro mezzo di trasporto. Il caratteristico, anche se non comodissimo, triruote. Come si comincia e quanto costa iniziare un’attività di questo tipo? Ce lo raccontano i due protagonisti di questa avventura.

Questo è il loro sito, dove potete scoprire dove incontrarli per le vie della città.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

L’economia alla portata di tutti

Luciano Canova, economista e divulgatore, torna ai microfoni di Pionieri per raccontare e presentare la sua ultima fatica, “Scelgo dunque sono, guida galattica per gli irrazionali in economia“, uscito per Egea.

L’economia è uno strumento fondamentale per capire la società, prima ancora del mondo del lavoro. Canova, che è anche docente, da tempo si dedica a rendere questa scienza (di solito relegata ad esser cosa per pochi) digeribile per tutti. In questo libro tutti i meccanismi sono spiegati in modo semplice e con numerosi esempi, senza perdere naturalmente di accuratezza e veridicità.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

 

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Aggiungi un posto a tavola

Più che Uber delle trattorie è l’Airbnb della ristorazione” dice Luisa Galbiati, cofondatrice di So Lunch. L’Idea alla base è semplice. Condividere il cibo che si prepara a pranzo con chi lavora nelle vicinanze ospitandoli a casa propria. Ovviamente a fronte di un rimborso che difficilmente costituirà un introito importante, ma con un aumento delle proprie spese abbastanza trascurabile.

Il vantaggio di chi fruisce è molteplice: costi contenuti, qualità e qualcosa che difficilmente si riesce ad avere altrove. La socialità.

So Lunch è partito da poco, ma è già attivo e vi potete tranquillamente iscrivere, sia come chef che come clienti, sul loro sito, che però è in versione provvisoria. Per fare un passo in più So Lunch ha lanciato un crowdfunding su Eppela, che trovate qui.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Fanceat: lo chef componibile

Fanceat è una realtà di Torino, nata da poco ma che sta avendo un discreto successo. Ce l’ha raccontata Carlo Alberto Danna, COO della giovanissima azienda. Il funzionamento è semplice: dal loro sito è possibile scegliere un menù (completo, dal primo al dolce) diviso anche in base alla difficoltà. Fanceat si impegna a farlo recapitare ovunque in Italia, isole comprese. Quello che si riceve è una scatola con all’interno tutti gli ingredienti già dosati per ricomporre in casa propria i piatti dei grandi Chef così come li hanno ideati.

Gustando quindi una cucina di grande qualità stando a casa propria e a prezzi ben più accessibili del solito.

Ascolta la puntata

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Me lo fai un prestito?

Sono davvero tante le situazioni in cui si può avere bisogno di un prestito.

E altrettanto diffusi sono i prodotti e le aziende specializzate in questo campo.

Spesso però non è facile, da privati, districarsi in un mercato complesso e pieno di ostacoli. Soisy nasce dall’idea di Pietro Cesati, ai tempi bancario, che ha intuito che l’immediatezza e la trasparenza sono aspetti fondamentali per chi deve chiedere del denaro in prestito. E la medesima esigenza ce l’hanno i piccoli investitori, privati che hanno da parte una piccola somma da far fruttare senza imbarcarsi in piani di accumulo complicati.

Due figure complementari che insieme a qualcuno che li organizzi possono mutuamente risolvere i propri bisogni.

Soisy è questo, un tramite fra chi vuole prestare del denaro e chi ne ha bisogno. Un tramite che ovviamente si occupa anche di tutelare le parti.

 

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 17 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Guadagnare con Airbnb

Nella puntata precedente abbiamo sentito alcune testimonianze di chi, grazie a Airbnb, riesce ad arrotondare lo stipendio o comunque ad avere un introito, grande o piccolo che sia, che risulta sicuramente comodo.

Nella puntata di oggi invece scopriamo, insieme a Nicola Di Campli, una realtà che si pone tra cliente e chi ospita. Si tratta di Guest Hero, un servizio che si occupa, in cambio di parte dei proventi, di rendere il più facile possibile l’esperienza di chi mette a disposizione una stanza o un’abitazione. Dare e ritirare le chiavi, ma anche occuparsi del check-in e out, pulizie, asciugamani, pubblicazione di annunci dulle piattaforme specializzate (che, sorpresa, non è solo Airbnb). Insomma, tutto il lavoro che sta dietro a questo tipo di attività.

Nicola Di Campli
Nicola Di Campli

Francesca Pilla invece ci racconta del suo libro Guadagnare con Airbnb, un vero e proprio manuale di istruzioni per host, frutto della lunga esperienza di Francesca in questo ruolo. Consigli pratici, dritte e risposte alle domande (tante) che è giusto porsi quando ci si vuole buttare nel giro di Airbnb.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

 

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Il ritorno della sala giochi

Forse i milanesi che hanno ormai una certa si ricorderanno di luoghi come l’Astragames. Antri di perdizione in penombra pieni stipati di coin-op, le console grosse come un mobile che funzionavano a monetine. Tante tante monetine.

Totalmente dimenticate per colpa delle console da casa – sempre più potenti ed economiche – le sale giochi sono scomparse per lasciare il posto a luoghi ben più tristi, quelli con le slot. Dove le monetine da spendere diventano interi stipendi, e che di ludico hanno ben poco.

404 però segna un’inversione di tendenza, che potrebbe riportare il videogame fuori dalla sala di casa, e ridargli la dimensione sociale che si è ovviamente persa. 404 infatti è un e-sports lounge bar, come ci racconta Damiano, uno dei due soci. Un posto dove giocare da soli ma anche e soprattutto in compagnia, dove svariate postazioni connesse in rete permettono un vero e proprio gioco di squadra.

E poi c’è la birra, che è giusto che non manchi mai.

Qui il link

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Bambini contenti, genitori contenti

Gobimbo è un’app (anzi due, Android e Ios) e un sito internet. Ma è anche e soprattutto una risorsa enorme per un sacco di genitori che si trovano ad affrontare l’annosa questione del trovare eventi dedicati ai pargoli. Certo, ci sono le pagine locali, ma per questioni di spazio in genere si trova una piccola selezione delle moltissime iniziative dedicate ai piccoli.

Com’è facile immaginare Gobimbo è un’idea nata da una necessità. Di quando Ljuba, diventata mamma, si trova appunto a pensare a un modo per raccogliere e diffondere in modo pratico le notizie che rappresentano un’enorme risorsa per i genitori in cerca di distrazioni per i figli. Pratico perchè la ricerca è molto semplice: filtrata per luogo ed età. Con l’aspetto, non trascurabile dal punto di vista di chi deve curare un sito del genere, che sono gli stessi organizzatori che possono pubblicare su Gobimbo non solo le iniziative, ma anche le eventuali variazioni e contatti. Rendendo il processo rapido e immediato.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Smantellatrice di tabù a domicilio

Manuela fa un lavoro strano e che a sentirlo raccontare da lei sembra non facile, questo no. Ma molto divertente.

Manuela è consulente de La Valigia Rossa, azienda e progetto che promuove la salute e benessere sessuale. Che è un mestiere molto sfaccettato e vario, la cui descrizione deve andare per forza oltre il paio di parole. Però funziona così: una donna, o un gruppo di donne, o persino una coppia uomo e donna la chiama e la invita a casa. Manuela esporrà loro una serie di temi, prodotti, oggetti. Ad esempio c’è tutto l’aspetto sulla prevenzione, alla quale Manuela tiene molto. Sono molte le donne che ancora oggi fanno fatica a rapportarsi con la propria sessualità, e per forza trascurano alcuni aspetti fondamentali, come quello della salute legata a questa sfera. E poi c’è anche tutto l’ambito più ludico, come i libri, i prodotti, i sex toys. Tutte cose che restano ancora ammantate da un che di proibito che impedisce a molte donne di viverle, come ci racconta Manuela, con serenità. “Diciamo che lavoro grazie al fatto che sia tutto un tabù” dice scherzando. Ma in questo senso La Valigia Rossa, che ha una rete di 90 consulenti (tutte donne naturalmente) in tutta Italia, svolge un servizio fondamentale. Quello di dare la possibilità a migliaia di donne (e anche di coppie miste) di avvicinarsi a una serie di temi considerati “difficili” in un ambiente complice e accogliente, senza pregiudizi o pudori immotivati. Dove poterli scoprire ma soprattutto, e molto più importante, scoprire se stesse.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Quando i pacchi sono un lavoro

Indabox alla fine offre quello che un tempo faceva il portinaio. Cioè qualcuno che ritira (o anche consegna eventualmente al corriere) pacchi e lettere.

Solo che il portinaio non c’è più, se non in qualche raro caso o nei palazzi di lusso.

I due soci hanno cominciato costruendo una vera propria rete di bar, tabacchi esercizi commerciali che si rendessero disponibili ad appunto ritirare le missive al posto dei clienti che poi, con calma, sarebbero passati a ritirare.

Basata a Torino, Indabox sta crescendo rapidamente e ogni giorno si aggiungono nuovi punti di ritiro in tutta Italia. Ma chi glielo fa fare al baretto sottocasa di tenervi la roba che vi arriva da Amazon, per dire? Il fatto che della tariffa che voi pagate per il servizio, cioè 3 euro a collo, loro trattengono la metà. E non è male.

Comodo No?

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Le bruschette a pedali

Ci sono questi due avvocati di Altamura che stanno a Milano, che di fare gli avvocati non hanno tanta voglia. Ma voglia di fare quella sì, e anche inventiva.

Così si fanno venire quest’idea, di rendere lo street-food agile e sostenibile, portandolo sui pedali. Costruiscono una cargo-bike che è un po’ cucina e un po’ locale, compreso l’orto con gli aromi (ok, sono piantine in vaso, ma comunque non è poco).

E partono per le strade di Milano, che sembrano accogliere benone. Durante il periodo di Expo si fanno conoscere e il passaparola aumenta.

Oggi li trovate… beh, in giro ovviamente. A seconda degli eventi. Ma sulla loro pagina FB potete scoprire dove andare a recuperarli e farvi fare un’ottima bruschetta. A pedali.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Come il car-sharing ma molto più grosso

Quando si organizza una trasferta o una gita in pullman il concetto di sharing è abbastanza insito nella scelta del mezzo: un bus è grosso e porta tanta gente che ovviamente condivide il mezzo. Ma GoGoBus introduce due novità: la prima è quella della semplificazione della ricerca del mezzo (e della compagnia di trasporto) giusto. Basta andare sulla piattaforma, inserire i dati e la destinazione e GoGoBus farà il resto, trovando il prezzo più vantaggioso. L’altra, forse la più interessante, è quella dell’abbattimento dei costi sfruttando i pullman che ritornano vuoti e senza passeggeri dalle destinazioni. Per esempio: per ogni classe che organizza un viaggio di studio ci sarà un bus pieno all’andata che dovrà ritornare vuoto a casa. Allo stesso tempo, lo stesso mezzo, partirà vuoto verso la destinazione per andare a recuperare gli studenti. Il doppio dei costi e dei consumi: uno spreco. GoGoBus trova un utilizzo per queste tratte, riuscendo a proporre viaggi a costi vantaggiosi, per esempio un Milano-Roma a una ventina di euro, come ci spiega Alessandro di GoGoBus.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Diventare campioni di solidarietà

Socialstars è una piattaforma dedicata a tutti coloro che desiderano impegnarsi nel sociale. Una sorta di social network che facilita la comunicazione fra le realtà non profit e coloro che hanno, in generale, voglia di dare una mano. Non solo attraverso donazioni, anzi. Ma soprattutto chi vuole impegnarsi concretamente e rimboccarsi le maniche per offrire il proprio tempo a chi ne ha bisogno.

Ma c’è di più. Socialstars ha qualcosa anche del videogame, dove vince “il più bravo”. Perché iscrivendosi e partecipando alle attività proposte si guadagnano delle stelle, le stars del nome, appunto. Trasformando la partecipazione in una gara virtuosa dove – finalmente la retorica sportiva si addice bene – alla fine vincono tutti.

Ne abbiamo parlato con Andrea Pabis, che dopo una vita in tutt’altri ambienti lavorativi ha deciso di reinventarsi una vita co fondando, insieme alla compagna Gabriela Martinez la piattaforma dell’impegno sociale.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

I giochi più normali del mondo

O meglio. I giochi normali ma del futuro, come abbiamo detto scherzando con Barbara Imbergamo, l’ideatrice del progetto. Perché sono i giochi dove i papà possono essere due, così come le mamme, per dire. Dove un bambino può preferire giocare con una bambola rispetto al pallone e che giustamente non ci sia nulla di male. Così come ci sono le sindache, le ruspiste e le esploratrici. Cose semplici, normali appunto. Ma che se sono poco comuni nella narrativa di tutti i giorni sono del tutto assenti nell’immaginario proposto ai bambini. Pariqual è questo: una gamma di giochi che incoraggiano il concetto delle pari opportunità e non rinforzano invece le divisioni di genere.

Pariqual probabilmente per qualcuno è il male. Ma tanto sono le persone sbagliate, quindi amen.

Barbara ha iniziato portando a stampare i PDF in tipografia per fare le prime carte. Cioè una partenza molto artigianale. Ma Pariqual sta crescendo: dopo le prime remore sempre più negozi in giro per il paese hanno iniziato a vendere i giochi Pariqual e anzi, sul loro sito è possibile fare richiesta per diventare distributore.

Ma a scuola come vengono visti? Beh, qualcuno è entusiasta. Qualche altra maestra invece ha preferito disegnare i capelli lunghi a uno dei papà di una coppia omosessuale disegnata sulle carte.

Ma mica era una maestra del futuro.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.
  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

La fabbrica di riciclo creativo

Sono partiti che erano molto giovani, ai tempi dell’università. E Controprogetto non aveva ancora le idee chiare, ma era pieno di energie, quello sì. Come è giusto che sia a quell’età. Eventi, feste, design, recupero, c’era dentro un po’ di tutto. Persino un parco giochi per i bambini del Kosovo, il loro primo lavoro. Ma poi col tempo ha iniziato a delinearsi una direzione più chiara fino a diventare quello che è oggi.

Un po’ falegnameria, un po’ design, Controprogetto produce pezzi unici e allestimenti valorizzando il materiale recuperato, mobili con una storia alle spalle, riciclati. Che vengono salvati e in un certo senso risuscitati nel laboratorio di via E. Cantoni, a Milano (la “E.” è importante, ché di vie Cantoni ce ne sono tante, ci dicono).

Fra le tante particolarità di Controprogetto ci sono i percorsi di costruzione partecipata, in cui si lavora insieme ai clienti ad esempio. Ma soprattutto lo spirito che li anima, quello di chi ha imparato facendo e preferisce appunto rimboccarsi le maniche. “Siamo artigiani, non ci accontentiamo di lamentarci delle cose che non ci vanno bene, progettiamo, proponiamo, costruiamo”.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Un lavoro da cani

Matteo in realtà di tartufi non sapeva niente, ma un contadino un giorno gli ha buttato là un’idea: istruire il suo cucciolo a diventare cercatore. Ci sono probabilmente un sacco di metodi per insegnare ai cani a diventare appunto cani da tartufo, Matteo però si è inventato il suo.

E ha funzionato.

Akela, la quadrupede volenterosa, impara in fretta e i risultati non tardano ad arrivare. Per regolarizzare la propria posizione Matteo prende il patentino, che ha un costo variabile da regione a regione. Lui abita a Bergamo e, ci racconta, la Lombardia non è esattamente il posto più fortunato per trovare tartufi. Questo però ha un vantaggio: li cercano in pochi e la licenza costa pochissimo.

Oggi i tartufi che trova Akela sono il principale (a volte unico) introito economico di Matteo. Le cifre sono variabili e dipendono dal periodo, dal clima e anche dai tartufi che si cercano. Per esempio lui si dedica esclusivamente a quello nero, il più diffuso e meno redditizio. Ma volendo cimentarsi nella più difficile ricerca di quello bianco è facile immaginare guadagni più sostanziosi.

“Per me dirlo è controproducente, ma è un lavoro che consiglio a chiunque”, ci dice. Ci vuole un po’ di fortuna, un po’ di dedizione e amore per gli animali. Ma da quello che ci racconta ci sono mestieri più sacrificati.

Anche per Akela. Che pare divertirsi un bel po’.

Ah. Se la cercate la trovate qui

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Riprendere Berlino

Andrea D’Addio è un giornalista e abita a Berlino. Qualche anno fa Andrea ha aperto un blog, in italiano ovviamente. Un blog che è diario, raccolta di pensieri ed esperienze. Ma anche di servizi e articoli da corrispondente estero. Che col tempo prendono un po’ il sopravvento, tanto che Cacio e Pepe, così si chiama il suo sito, da diario inizia a diventare sempre di più una testata giornalistica. E da attività fatta per passione diventa un lavoro. Non solo. Sarà anche che il tedesco è una lingua difficile, ma a un certo punto diventa un vero e proprio punto di riferimento per la vasta comunità italiana di Berlino. Di quelli che ci vivono per poco, di quelli che si sono trasferiti, di quelli di passaggio.

Berlino Magazine – oggi si chiama così – raccoglie eventi, racconta la città, organizza corsi di lingua, aiuta a trovare lavoro. Insomma, è una realtà di grande aiuto per chi dall’Italia va da quelle parti. Anzi: è tenuto così in considerazione come ci racconta Andrea, che spesso sono proprio loro della redazione a dover indirizzare domande e dubbi verso le istituzioni, perché gli italiani in Germania preferiscono rivolgersi a loro che all’ambasciata.

Andrea ci ha raccontato come si lavora, cosa significa aprire una società e inventarsi una vita a Berlino. 

Spoiler: è più facile che in Italia.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

L’arte non convenzionale

Sonia è un’artista, una pittrice. Diplomata a Brera, per anni vi ha anche lavorato come tutor. Finché, come spesso accade nelle storie di Pionieri, arriva un’occasione da cogliere. In questo caso è un piccolo laboratorio a Milano, in via Cadore, che da anni è di proprietà della sua famiglia e dato in affitto.

Che però un giorno si libera. E Sonia decide di trasformarlo.

Nasce A-Noise, un laboratorio artigianale che è anche negozio dove Sonia comincia una nuova attività. A fianco alla sua produzione artistica di quadri, inventa (e si dedica) a una linea di idee regalo che vanno dai vestiti per bambini a piccoli oggetti di arredamenti. Tutti rigorosamente prodotti a mano e con la natura al centro delle grafiche semplici e stilizzate che li caratterizzano.

A-Noise è a Milano, in via Cadore 39.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Lavorare per (far) bene

“Il mercato del lavoro non profit sta cambiando, si sta evolvendo, si sta professionalizzando sempre di più”, come ci racconta Luca Di Francesco, fondatore della piattaforma Job4Good. Per questo c’è, o c’era bisogno di strumenti che andassero di pari passo con questa evoluzione e tenesse conto dei cambiamenti non solo nelle figure professionali che operano in questo ambito ma anche di come la ricerca del lavoro e la comunicazione siano anch’esse cresciute. All’estero, ci dice sempre Luca, un servizio di job matching nel non profit non è una novità, in Italia sì. Per questo lui e il suo socio Diego Maria Ierna hanno deciso di dare vita a un luogo, seppur virtuale, dove lavoratori e realtà che operano in questo campo si possono incontrare.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Vacanze condivise

L’idea di Massimiliano è semplice e ha molto in comune con molti progetti figli della sharing economy. Sono viaggi organizzati, e fin qui niente di nuovo. Ciò che fa la differenza è l’abbattimento dei costi attraverso l’utilizzo di strutture fuori dal giro turistico, come per esempio case private prese in affitto solo per un weekend.

Una scelta che è possibile anche grazie al fatto che Vacanzando è anche molto una community, che raccoglie persone che in un certo senso si assomigliano e cercano un modo di viaggiare simile. Magari meno lussuoso e più genuino, ma che dà la possibilità di visitare posti inconsueti.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Un po’ mercatino, un po’ negozio

No, Kubrick non c’entra. Ma all’inizio lo pensavamo anche noi. No, la Redroom del nome ha sì echi cinematografici, ma più sul versante Twin Peaks. E infatti Andrea e Irene ci raccontano che l’allestimento del negozio pesca a piene mani dall’immaginario Lynchano. 

Ma non è questo a farne una storia da Pionieri. Bensì il fatto che Redroom sia un progetto molto interessante. Innanzitutto è un negozio sui generis, nel senso che non ha una sua vera e propria linea, ma è il risultato dell’unione di stili e idee di molti artigiani che insieme ad Andrea e Irene formano un collettivo.

Il filo rosso che unisce tutto ciò che Redroom offre è il fatto di vendere solo cose fatte a mano, rigorosamente. E l’offerta è ampia. Accessori, gioielli, vestiti, stampe. C’è un po’ di tutto.

Redroom è uno di quei progetti che ci piacciono perché partiti da zero, senza budget esorbitanti, anzi. Un piccolo spazio in affitto (poi diventato di proprietà) e tanto lavoro fatto in collettività, mescolando all’attività commerciale tante iniziative che hanno attivamente contribuito a rivitalizzare la zona e la via dove Redroom si trova, via Conte Rosso, nel cuore della vecchia Lambrate.

Il sito di Redroom

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Torna il fronte di Liberazione dei vinili

Forse non tutti lo sanno, ma da qualche tempo Radio Popolare ha deciso di liberare, un po’ alla volta, la propria immensa (come si conviene a una radio) collezione di vinili.

Una separazione consensuale, senza lacrime, che dà ad ambe le parti la possibilità di continuare la propria vita: alla radio con i CD e i file musicali, molto più compatibili con l’onda.

E ai dischi, beh, con una nuova famiglia che ne apprezzi il calore e quel-suono-lì-del-vinile-che-non-si-può-spiegare.

E che in cambio dell’adozione aiuti Radio Popolare con un piccolo contributo.

Inutile dire di accorrere numerosi, lo farete. Accorrete piuttosto armati di borse e sacchetti per portare a casa i vostri nuovi tesori, sarete ancora più benvoluti.

Vi aspettiamo tutti da

Refunk Mercatino dell’usato bello

Via Argelati 35, Milano

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Una causa e una maglietta

Avete in mente le magliette con il logo della Onlus che desiderate supportare? Ecco, Fortee è completamente diverso. Ma gli ingredienti sono simili: perchè Fortee è effettivamente un sito di e-commerce che vende T-shirt. Ed è anche vero che parte dei proventi che derivano dagli acquisti dei capi vengono destinati a progetti di solidarietà. La grossa novità è che i progetti sono tanti, quanti le magliette proposte. I vari artisti che hanno disegnato le grafiche in catalogo hanno scelto a chi legare la propria opera, ma mai in modo didascalico od ovvio.

Valentina, la fondatrice di Fortee, ha progettato e messo online a settembre del 2015 il negozio virtuale. Per ora sono otto le magliette in catalogo, attraverso le quali è possibile dare il proprio supporto a diverse realtà, che vanno dalla difesa degli imputati nei processi ai manifestanti del G8 di Genova all’Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere.

Le trovate qui

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

La filosofia di servizio di Pionieri

Un po’ perché utile, un po’ perché ci piace, sin dalla prima puntata abbiamo giocato ad associare al racconto protagonista della puntata un po’ di filosofia. Magister Vic, mago del freestyle culturale, è sempre riuscito nell’intento di trovare una corrente, un episodio una teoria che si adattasse al tema della puntata. E anche a trarne il valore “di servizio” appunto, cioè la sua possibile ricaduta sul mondo del lavoro.

Qui di seguito, da oggi, troverete l’elenco aggiornato di tutti i temi affrontati da Magister Vic a Pionieri.

21 Settembre Cogito cartesiano

22 Settembre Asino di Buridano e interpretazione Leibniz

23 Settembre Tema del viaggio tra Nietzsche e Platone

24 Settembre Maieutica socratica, Io assoluto di Fichte

25 Settembre Clinamen Epicuro, edonismo, eudemonismo

28 Settembre Seneca, De brevitate vitae

29 settembre Eraclito e il divenire incessante

30 settembre Adorno e i tipi di ascoltatore

1 ottobre I filosofi eclettici

2 ottobre La seconda navigazione di Platone

5 ottobre Aristotele: le Categorie: sostanza, qualità, quantità, azione, passione, relazione, dove, quando, avere, giacere (Metafisica)

6 ottobre: W. Benjamin: Tesi di filosofia della storia, Angelus Novus, choc

7 ottobre: Platone, mito della biga alata

8 ottobre: “La conquista dell’ubiquità” di Paul Valery e “Aforismi per una vita saggia” di Schopenhauer

9 ottobre: “Principio di falsificabilità” Karl Popper, il tacchino induttivista di Bertrand Russell e perle di Sherlock Holmes

12 ottobre: Εντελέχεια in Aristotele e Aufhebung in Hegel

13 ottobre: Intelletto, istinto e intuizione (slancio vitale) in H. Bergson

14 ottobre: Lo scetticismo di Hume e la negazione del principio di causalità.

15 ottobre: la scelta in Kierkegaard

16 ottobre: il rasoio di Occam

19 ottobre: Diogene, Erasmo, per una rivalutazione del bimbo.

20 ottobre: Diogene e la franchezza

21 ottobre: Epoché, filosofia della diatesi media nella lingua greca.

22 ottobre: Nietzsche e l’ego

23 ottobre: Eraclito, anima e lógos

26 ottobre: Carver “Una cosa piccola ma buona”; la teoria del piacere in Aristippo, Platone e Aristotele

27 ottobre: “Diventa ciò che hai appreso di essere”: da Pindaro a Nietzsche

28 ottobre: Cartesio feat. Kant “Cogito remix”

29 ottobre: il Simposio greco tra filosofia e politica 2 novembre: l’arte da Platone a Hegel

3 novembre: per una rivalutazione dei Sofisti

4 novembre: Telemaco e Oblomov

6 novembre: Immaginazione e fantasia da Platone a Francis Bacon

9 novembre: I riti di passaggio

10 novembre: Atto-potenza o potenza-atto? Come si spiega il divenire?

11 novembre, Fisiologi presocratici.

12 novembre: Cultura romana e cultura greca

13 novembre: Legge morale in Kant

16 novembre: Wittgenstein architetto filosofo

17 novembre: la filosofia ellenistica e la diffusione del libro

18 novembre: Marx e la critica della dialettica di Hegel.

19 novembre: Ancora su contrasto Marx vs. Hegel

20 novembre: Talete e l’acqua.

23 novembre: la filosofia del gatto ed Epicuro

24 novembre: Archeologia del sapere Foucault e la giornata tipica di un pitagorico: Socrate amicone

25 novembre: polisemia del termine νόμος.

26 novembre: la teoria delle attitudini naturali in Platone, Repubblica III

27 novembre: la morte di Socrate e l’immortalità dell’anima nel “Fedone” platonico.

30 novembre: Caos e stelle danzanti

1 dicembre: John Locke

2 dicembre: Platone e il mito della caverna

3 dicembre: I racconti radiofonici di Walter Benjamin: capacità di osservazione dei giovani

4 dicembre: la scuola degli eristi: paradossi logici (mentitore, cumulo, calvo).

28 dicembre: “Aiutare la mosca a uscire dalla trappola”: Ludwig Wittgenstein e le cose di cui la filosofia può parlare.

29 dicembre: Anassagora e l’Intelletto: un pensatore laico ad Atene

30 dicembre/ Richard Rorty e il pragmatismo americano: “Dentro di noi non c’è niente se non quello che ci abbiamo messo”

7 gennaio 7 gennaio: L’angulus e il locus amoenus nella ricerca dell’autosufficienza del saggio.

8 gennaio 8 gennaio: Ernst Bloch e il “principio speranza”.

11 gennaio 11 gennaio: i vari significati del termine “catarsi”

12 gennaio 12 gennaio: William James e l’agire sempre come se si facesse la differenza (pragmatismo)

13 gennaio 13 gennaio: Jeremy Bentham e le sei misurazioni del piacere

14 gennaio 14 gennaio: Platone, Lettera VII e i viaggi in Sicilia: le Leggi

15 gennaio 15 gennaio: La squadra di calcio dei filosofi

18 gennaio 18 gennaio: I Sette Sapienti e le risposte inattese

19 gennaio 19 gennaio: Teoria del gusto e il Sublime

20 gennaio 20 gennaio: Il significato dell’Utopia nella Repubblica di Platone

21 gennaio 21 gennaio: I giochi linguistici secondo Wittgenstein

22 gennaio 22 gennaio: il mito dell’androgino nel Simposio di Platone

25 gennaio 25 gennaio: il concetto di sympatheia

26 gennaio 26 gennaio: “Il calzino” di Walther Benjamin e il tema della remiscenza costruttiva

27 gennaio 27 gennaio: i Sofisti “sapienti di sapere”: Protagora paradossale legislatore

28 gennaio 28 gennaio: Zenone e i paradossi

29 gennaio 29 gennaio: Cosa mangiavano i filosofi

1 febbraio 1 febbraio: “Io sono me stesso e le mie circostanze”: la teoria esistenziale di Josè Ortega y Gasset

2 febbraio 2 febbraio: Tao, Confucio e Socrate: sincronie filosofiche a distanze

3 febbraio 3 febbraio: Kant abitudinario

4 febbraio 4 febbraio: Emil Cioran e la distruzione del sistematico

5 febbraio 5 febbraio: Viaggio come mezzo senza fini e come fine in sè.

8 febbraio 8 febbraio: Nietzsche, “Aurora”, il diritto alla propria follia

9 febbraio9  febbraio: la piramide di Abraham Maslow (1950): i bisogni dell’uomo

10 febbraio 10 febbraio: la moda come tensione dialettica di effimero e permanente (Simmel e Benjamin)

11 febbraio 11 febbraio: Il mito delle cinque età e teorie filosofiche cicliche (Esiodo e Gian Battista Vico)

12 febbraio 12 febbraio: Incompatibilità presunta tra il filosofo e la democrazia ateniese (Socrate e Platone nei confronti della città

15 febbraio 15 febbraio: la scriptio continua e la nascita del libro

16 febbraio 16 febbraio: significante e significato: Ferdinand De Saussure

17 febbraio 17 febbraio: il motore immobile di Aristotele: un pretesto fisico o un percorso etico?

18 febbraio 18 febbraio: Raskolnikov e gli uomini straordinari: “Tutto è lecito”

19 febbraio 19 febbraio: Equilibrio tra razionale e irrazionale nella cultura greca classica.

22 febbraio 22 febbraio: Montaigne e la felicità rapsodica e provvisoria

23 febbraio 23 febbraio: Umberto Eco e la grammatica della moda

24 febbraio 24 febbraio: Il sistema filosofico di Francis Bacon, alias Francesco Pancetta

25 febbraio 25 febbraio: Henry Bergson, L’evoluzione creatrice

26 febbraio: Aporia socratica, strada senza uscita

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Gli italiani là fuori: un paio più del previsto

Emergency Exit è il bel documentario che ha costruito, intervista dopo intervista, la regista Brunella Filì. Partita camera in spalla, Brunella è andata a prendersi i racconti degli amici e conoscenti (almeno inizialmente) che per poter lavorare avevano deciso di varcare i confini nazionali. Mete che offrono un’occupazione in linea con le aspirazioni (e gli studi) dei protagonisti che possono finalmente intraprendere il percorso voluto.

Storie di successo quindi.

Ma con un grosso ma di fondo. E banalmente il fatto che quel percorso, almeno teoricamente, avrebbe dovuto essere possibile in Italia.

Tante le testimonianze e gli spunti su una generazione sempre più difficile da fotografare e da raccontare, dove il sapersi adattare e la capacità di improvvisazione tornano a essere caratteristiche fondamentali per sopravvivere ai cambiamenti. Storie di partenze con un ritorno ignoto, di coraggio, divertenti e amare. E una testimonianza particolare di Bill Emmott, coautore di Girlfriend in a coma, che rivela quanto le stime sugli italiani all’estero siano vaghe e decisamente al ribasso, per interesse di istituzioni e non solo di mantenere una facciata di efficienza e di, citando Emmott, “bella figura”.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Vedere oltre: i monumenti nascosti

L’Italia è piena di monumenti, opere d’arte, luoghi di interesse. Sono le mete note, che sono sulle guide di tutto il mondo e che attirano i turisti.

Ma la verità è che di posti così ce ne sono molti, ma molti di più. Non catalogati, non curati, ignoti e invisibili se non a pochi curiosi o alle comunità che ci vivono vicine.

L’idea nasce più o meno così, quando Luca e Stefano si trovano a “esplorare” un mulino nel Pavese. Insistendo si fanno raccontare la storia dalla famiglia che ancora oggi ci abita. E scoprono un mondo. Un mondo come chissà quanti altri, realtà nascoste e “minori” rispetto ai percorsi turistici conosciuti ma non meno importanti.

Così decidono di trasformare l’idea in una vera e propria guida, digitale ovviamente. Dove chiunque può essere autore e aggiungere il proprio tassello di conoscenza e di luoghi. Sfruttando la geolocalizzazione e la realtà aumentata, JecoGuides è semplicissima da consultare e permette un aggiornamento continuo dei contenuti.

Oggi l’app, scaricabile sia per Iphone e Android, è attiva e in continua crescita, così come la squadra che l’ha creata.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

La community che corre

Quattro giovani amici, quattro atleti. Che un giorno si trovano a organizzare feste alle quali partecipano principalmente i loro compagni di sport. E si accorgono delle opportunità che questa potenziale community può regalare. Già, perché gli atleti hanno esigenze simili, addirittura mete simili quando si parla di allenamenti. Ma manca una realtà che li organizzi e li unisca. Così nasce Athletic Elite. Dedicato ai professionisti e agli amatori, è una piattaforma che raccoglie dati, proposte, eventi e iniziative per un pubblico, quello degli atleti appunto, molto definito. L’unione, come sempre, fa la forza. E le offerte che Athletic Elite può dare ai suoi iscritti sono estremamente competitive, dal punto di vista della qualità e anche dei costi.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Il futuro (non) è scritto

Luca fa il calligrafo. Che non è quello che ti profila il carattere in base a come scrivi, quello è il grafologo. Il calligrafo è “quello che scrive bene”, almeno stando all’etimologia. Ma è anche molto di più. È un artista, è uno studioso. Ma soprattutto è uno che ama le lettere, le loro forme, la loro storia, persino. Ed è anche un artigiano.

È un mestiere strano, il suo. Raro oggi se non quasi unico in Italia, più diffuso molti anni fa. Prima che la tipografia saltasse a piè pari dalla carta ai plotter. Un mestiere che si articola in lavoro di docenza, insegnando a scuola e nei workshop in giro per il mondo. E anche in loghi, scritte celebri, logotipi, mostre. Come questi.

Ma come si diventa calligrafi? Ci sono dei percorsi, ma è appunto, mestiere da artisti. Lo perfezioni, non lo impari. La storia di Luca parte dai pezzi sui muri, dai graffiti. Ma col passare del tempo, con l’invecchiare del suo corpo (perché lui era già vecchio dentro, ci dice) la passione per i graffiti muta, e rimane l’amore per il tratto.

Dopo la formazione da grafico Luca decide che la scrittura è la sua strada. E poi… e poi il podcast è qui sotto, e lui lo racconta meglio.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

In tavolata we trust

Le trattorie, almeno quelle di città, fanno generalmente del prezzo abbordabile il loro cavallo di battaglia. La Trattoria Popolare ha puntato su altro. Non che sia cara, anzi. Il menù è popolare per davvero. Ma l’idea di fondo è un’altra: la condivisione. O per dirla con loro: “Il leit motiv del progetto è quello di promuovere una nuova socialità urbana tramite forme di gestione auto-organizzate e offerte ricreative e culturali diversificate all’interno di un unico spazio”. Che in parole povere appunto riguarda molto da vicino lo stare insieme e fare cose con gli altri. A partire dal mangiare, appunto.

Insieme. perché alla Trattoria Popolare c’è un’unica grande tavolata. Ecco, se volete fare una cena romantica tenetene conto. A meno che non vogliate che alla vostra storia si appassionino anche i vicini di coperto, che comunque è una svolta interessante. Ma per il resto è sicuramente un ambiente unico, amichevole e caciarone. 

L’idea di aprire un Arci del genere è molto antica, ci racconta Dinone, per oggi portavoce a Pionieri di tutta l’associazione. E la messa in pratica non è stata semplicissima, anche perché sin dall’inizio non si è voluto ricorrere a bandi o finanziamenti, solo alle risorse dei (molti) soci. In più, qualche mese fa, aperti da poco un incendio ha colpito la Trattoria, obbligandola a chiudere per lungo tempo e a grandi spese di bonifica.

Oggi rinasce e per festeggiare apre anche a pranzo.

Se volete saperne di più, conoscere le tante iniziative (che non riguardano solo la cucina, anzi) andate qui

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

La rivoluzione arriva a pedali

La storia di Urban Bike Messengers comincia qualche anno fa, quando Roberto, dopo un viaggio a New York, decide di importare a Milano un concetto semplice e innovativo: quello delle consegne in bici. La prima sfida è quella di dimostrare che è un mezzo veloce. Ma è facile, è così. La bici, se in mano a qualcuno di allenato, batte anche gli scooter. Farsi conoscere invece vien da sé. L’idea è nuova e piace, in più Roberto ha dalla sua il passato da giornalista.

La società, portata avanti da tre e poi due soci, cresce velocemente. E con il successo arrivano gli sponsor che contribuiscono ad abbassare i costi di gestione, fornendo il materiale.

Che l’idea fosse buona oggi si vede non solo dal fatto che UBM è ormai una realtà consolidata, ma dal fatto che, un po’ come quel giornale là, vanta innumerevoli tentativi di imitazione. Cosa che a Roberto fa molto piacere, che più bici in giro sono meglio di meno bici in giro. Comunque.

Poi si arriva al secondo progetto di Roberto, l’Upcycle cafè. Locale dove si mangia e beve e dove la bici rimane protagonista. Di incontri, eventi, chiacchiere. Anche questo, pare, vanta delle imitazioni. Ma in questo caso noi preferiamo l’originale.

Urban Bike Messengers

Upcycle Cafè

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Dove tutto è fattibile

L’idea nasce una notte di molti anni fa in luogo che potrebbe essere l’East End o forse il Birrificio di Lambrate, i nostri eroi non ricordano. Troppe birre di mezzo, forse. Fatto sta che quella notte Rob e Domenico, amici da una vita e a vario titolo appassionati e connessi alla street art milanese, decidono che lavoro faranno da grandi. Faranno gli imprenditori. E aprono un’attività: Fatto da Yo! 

Fatto da Yo! è forse il primo negozio di questo genere a Milano. Solo che da descrivere non è facile. È una tipografia, ma è anche molto di più, è anche un negozio di vestiti, volendo. Diciamo che la caratteristica principale di Fatto Da Yo! è quello di saper personalizzare quasi qualunque cosa: dalle tazze alle spille passando dalle lattine. E se non ce l’hanno in catalogo cercano una soluzione. Tanto che il loro slogan dice che “tutto è fattibile”. Una trovata che nel tempo ha anticipato di molti anni gli ormai diffusi siti dove è possibile acquistare oggetti (più o meno) “customizzati” a piacere. E che ha mantenuto e ancora oggi offre un ottimo livello di qualità e sopratutto dei tempi di consegna rapidissimi. E infatti, nonostante la concorrenza online, il negozio funziona benone. Anzi, come ci spiegano Rob e Domenico, sta cercando di crescere.

Fatto da Yo! lo trovate qui

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Vivere di Yoga

Nadia e Karin si conoscevano da tempo. Ma è quando si incontrano per caso in India (giuro, è una storia vera) che si decidono ad aprire insieme un centro dedicato allo Yoga e al benessere: il Ganga Yoga Shala, a Milano.

Nadia aveva incontrato lo Yoga in adolescenza e da allora non si erano più lasciati. Karin aveva invece seguito (e quindi poi lasciato) un percorso lavorativo più classico, quello dell’impiegata. A un certo punto prende l’abilitazione all’insegnamento dello Yoga, e, dopo il fatale viaggio in India di cui sopra, lascia tutto e si butta nell’avventura. 

A loro due si sommano anche Niccolò, che nel centro oggi si occupa di Shiatsu e Stefano, fondamentale factotum del Ganga Yoga.

In sole tre settimane il numero di clienti ha già superato la settantina. E per quanto sia troppo presto per fare previsioni l’ottimismo non sembra essere fuori luogo. Un dato che fa pensare che il benessere non sia più un settore in drammatico calo ma anzi, che sembra in fase di ripresa.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

 

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Da carta straccia a pezzi unici

Sebastiano ha provato un po’ per curiosità a fare un quaderno con la carta trovata qua e là. Gli è venuto bene. Allora ha provato a fare i mercatini: sono piaciuti così tanto che Sebastiano ha lasciato il lavoro e ha fatto diventare quello di Libri Finti Clandestini il suo mestiere, l’unico.

Grafico di formazione, da anni si dedica unicamente a creare quaderni riciclando carta trovata in vecchie tipografie, sacchetti, pacchi e anche carta straccia per davvero. Non solo. Si dedica anche ai workshop, laboratori in giro per l’Italia (in realtà anche all’estero, ma è timido e non lo dice) in cui insegna l’arte del riciclo e della rilegatura con gusto.

Per sapere dove trovare i suoi prodotti, tutti pezzi unici e fatti a mano e per sapere le date dei laboratori visitate il sito di Libri Finti Clandestini.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Fiorista e ciclista: un negozio dentro l’altro

“Bici&Radici è il negozio per chi ama le piante, le biciclette, o entrambi”. Così si presenta Bici&Radici sul proprio sito e bene o male il progetto è tutto lì. Nel nome e in una riga di descrizione. Però da questa unione di mondi nascono una serie di proprietà emergenti che forse nemmeno Stefania e Marco, i due fondatori, potevano immaginare.

L’idea nasce quando i due soci (che poi diventeranno tre, quando al progetto si aggiunge Fabio) decidono di aprire un’attività, avendo conoscenze ed esperienze diverse alle spalle. Quindi ne aprono due, una dentro l’altra. Il fatto di essere un negozio così atipico lo rende un luogo da vivere con calma, dove i clienti si confrontano e insieme ai quali trovare soluzioni nuove, sia per le piante che per le bici, naturalmente.

Ai due grossi temi proposti da Bici&Radici si aggiungono anche i laboratori, i libri e persino uno spazio dedicato al Book Crossing.

La compenetrazione di due o più diverse attività sta diventando sempre più diffusa, anche per ragioni economiche. Meno costi di avvio, l’affitto o l’acquisto di un solo spazio. Ma non è un limite, anzi. Tante sono le possibilità nell’ambito dei negozi “crossover“.

Qui trovate tutte le informazioni che state cercando su Bici&Radici.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Ogni cosa ha il suo posto

Ordinare, organizzare, mettere a posto, fare spazio. Quasi mai si ha voglia di farlo, giusto? Soprattutto quando si parla di armadio, luogo dove giacciono cimeli inutilizzati da decenni che non abbiamo il coraggio di buttare. C’è una figura professionale che fa per voi (e noi e tutti quanti): è la Professional Organizer. Elena fa questo, anche se quando ha cominciato non sapeva si chiamasse così. Lei era solo molto brava a organizzare e ha deciso di mettersi a farlo di mestiere.

E come funziona?

Elena viene a casa vostra e insieme fatte due, tre chiacchiere. Il necessario per capire e capirsi. Perché è giusto sapere che non è un lavoro da subire passivamente. Non è la collaboratrice domestica, per intenderci. A volte vi darete da fare anche voi, insieme a lei. Ma soprattutto imparerete.

Avete in mente la storia del regalare un pesce a un uomo o insegnargli a pescare? Ecco, lei fa così. Vi rende organizzati per sempre, che è meglio. E intanto vi mette a posto l’armadio e tutto ciò che deve essere riorganizzato, magari facendovi rendere conto che la maglietta degli East 17 sono anni che non la mettete neanche per dormire e i ricordi a lei legati sono più imbarazzanti degli East 17.

E facendo quindi un sacco di spazio.

Elena la trovate qui.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Dove osano le mamme

Sì, è un altro di quei casi in cui l’esigenza diventa lavoro. Di quando una (allora) neomamma è alla prese con il durissimo periodo che segue alla nascita del pargolo. Duro e faticoso, ma che alle volte lascia un sacco di tempo libero. Così Marta decide di darsi da fare e mettendo in pratica la sua esperienza di giornalista, comincia a raccogliere dati e contatti per tutto ciò che riguarda le iniziative rivolte ai bambini nella provincia di Pavia, dove abita.

In sé il progetto sembra molto normale. Ma la verità è che non solo nessuno ci aveva mai pensato, ma a quanto pare ce n’era un disperato bisogno: moltissimi eventi dedicati ai piccoli a fronte di una comunicazione quasi nulla, praticamente limitata al passaparola.

Ottenuto (in modo un po’ fortuito) un finanziamento dalla Regione Lombardia, Marta commissiona a due programmatori la piattaforma che diventerà “L’Agenda delle Mamme”, portale di appuntamenti, eventi e iniziative che piacciono ai bambini e salvano la vita ai genitori. E nel giro di qualche tempo diventa molto visitato. Tanto che oggi, ampiamente superati i “soliti” tre anni di vita che in genere vengono pronosticati ai siti come questi, è diventato per Marta anche una fonte di reddito derivante dagli spazi pubblicitari.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Foglie d’Oriente

Lorenzo coltiva tè in Cina, che è un po’ come per uno straniero venire in Italia a fare la pizza.

E infatti funziona.

Da sempre appassionato di cultura orientale, qualche anno fa Lorenzo si innamora di una foresta tropicale nel sud della Cina. E riesce a comprarla ad un prezzo vantaggioso, ottenendo oltretutto il non trascurabile risultato di metterla in salvo dalla speculazione. Una foresta vergine, che lui e sua moglie decidono di lasciare intatta. Una foresta di alberi da tè, appunto.

Da lì l’integrazione della manodopera locale, il primo raccolto e soprattutto imparare un mestiere nuovo e non facile, in un contesto che è difficile immaginare più diverso da ciò a cui siamo abituati. Clima, paesaggio, cultura, lingua naturalmente. Ma anche leggi, banche, prestiti, permessi. Un cambio radicale verso un luogo in cui non c’è la minima traccia di occidente a cui appigliarsi. Ma per Lorenzo non sembra essere un problema, anzi. Più volte mi dice di come la qualità della sua vita sia decisamente migliorata.

Oggi Eastern Leaves è una realtà, giovane ma solida. E anzi, Lorenzo apre la sua terra a chiunque abbia buone idee e voglia di collaborare per farle fruttare.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Monza-Madrid solo andata

Quando Francesco e Angelica sono partiti per Madrid avevano le idee chiare. Solo che erano sbagliate. O Meglio. Non era ciò che il destino aveva previsto. E infatti il lavoro per cui avevano deciso di partire non era andato come previsto. Che fare?

Tornare alla base con la sensazione di aver fallito o far buon viso a cattivo gioco e trovare al volo un piano B. E farla là, la base. Anzi. Panaderia Casabase.

Francesco e Angelica decidono di aprire un negozio strano, a metà tra il forno e il bar, anche se in realtà non cucinano niente. Ed è un successo. Il bello del panettiere, mi dice Francesco, è che è un tipo di negozio dove è facile avere una clientela affezionata, che torna, ti conosce. In più Casabase ci mette la selezione dei prodotti: è vero che non preparano direttamente, ma scelgono accuratamente tutto ciò che vendono. Il pane ad esempio viene da uno dei due unici fornai che cucinano ancora a legna in tutta Madrid. Il prosciutto viene dall’Italia, alla faccia del Jamón serrano. In qualche mese hanno creato un ambiente accogliente e trovato un pubblico affezionato.

Parlando con loro emerge anche un fatto interessante, anche se non sorprendente. Ad esempio quanto sia (più) facile aprire un esercizio commerciale a Madrid rispetto che da noi.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Ascolta la puntata 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Una buona forchetta

Qualche anno fa, dopo una serie di positive esperienze in fatto di start-up, Almir si è chiesto cosa fosse necessario inventare in ambito web. Inventare o anche tradurre per il mercato italiano. La scelta, indovinata, è caduta sul servizio di prenotazione online dei ristoranti. Un meccanismo semplice oggi facile da dare per scontato. Ma ai tempi non solo era nuovo ma anzi, buona parte del lavoro, come ci racconta Almir, è stato proprio quello di convincere i ristoratori ad aderire.

Oggi RestOpolis è stato assorbito (o mangiato, per restare in tema) da The Fork, di cui Almir è country manager. E funziona più o meno così: i ristoranti che aderiscono pagano il servizio alla piattaforma solo a seconda dei clienti che la utilizzano. Ovviamente gli utenti che ne fruiscono invece non pagano alcun sovrapprezzo. In più hanno il vantaggio di poter prenotare 24 ore su 24 ogni giorno, e di poter scambiare recensioni con gli altri clienti e anche di fare una consultazione “tematica” dei ristoranti.

Ma quanto costa aprire una start-up del genere in Italia? E soprattutto, quanto tempo bisogna “tenere duro” prima di iniziare a vedere dei guadagni?

Almir ci racconta anche questo, sin dai primi tempi a oggi, dall’ideazione alla messa in pratica.

 

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Se il ciclista non va all’officina…

Rudy ha avuto un’idea, qualche anno fa. Non aveva in mente proprio il business, il colpaccio, che lui questo lavoro ha deciso di farlo per passione. Ciò non toglie però che l’idea funzioni, e anche bene.

Belga, in Italia sin dall’adolescenza, Rudy ha alle spalle un sacco di lavori che con quello dell’artigiano sembrano c’entrare poco. A un certo punto della sua vita, complici una serie di difficoltà nel suo lavoro, decide di cambiare completamente rotta e di dedicarsi a riparare biciclette. Ma aggiunge un ingrediente, quello del farlo a domicilio e a bordo di un’officina mobile a pedali, che lo rende unico e originale.

E di successo.

Non è, appunto, una questione di business. Rudy ci spiega che l’idea nasce dall’assurdità di dover per forza ricorrere alla macchina per portare a riparare un mezzo sostenibile: un controsenso. Grazie alla sua cargobike con allestimento speciale invece, è lui che raggiunge il cliente e lo rimette su strada.

Quella del laboratorio a pedali, soprattutto in una città come Milano, è sicuramente un’idea vincente. Tempi di percorrenza velocissimi, nessun problema di parcheggio, costi di gestione di molto inferiori. Eppure gli artigiani che hanno deciso di esplorare questo campo sono incredibilmente pochi.

Qui potete saperne di più e prenotare la vostra riparazione

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Ascolta la puntata

 

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

I caratteri dei bambini

Maria ha iniziato come grafica. Anzi, grafica appassionata di tipografia e metodi di stampa. Passione diffusa, pare, tanto che insieme ad altri otto colleghi apre l’Officina Tipografica 9 Punti, che si occupa di raccogliere e mantenere viva un’arte, quella della stampa appunto, che scompare rapidamente cancellata dai computer.

Come si preserva? Partendo dalle macchine, dall’hardware. Torchi, tirabozze e caratteri mobili, tutto il vasto catalogo di attrezzi che nel tempo si è andato evolvendo da Gutenberg in avanti.

Poi a Maria è venuta un’idea, che funziona. Spiegare ai bambini. O meglio, farli giocare imparando. Giocare coi caratteri, con i segni grafici, con l’inchiostro. Sembra complicato ma i bambini lo capiscono benone, tanto che i suoi laboratori sono molto richiesti.

Qui trovate la pagina Facebook di Abicidì, che cura i laboratori.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Dipingere al giusto prezzo

La decorazione di interni o, pardon, l‘Interior Design, in genere è una di quelle cose rivolte a una clientela esigente e disposta a pagare il giusto prezzo per un lavoro che ha alle spalle spesso molti anni di formazione e che richiede molte ore per essere portato a termine.

E questo per chi si occupa di Interior Design è un problema, perchè la domanda è poca e selezionata.

Debora però ha trovato un modo per proporsi in modo competitivo, abbassando i costi del suo lavoro diminuendo le ore necessarie (e proponendo quindi una concorrenza leale, altro dato importante) senza intaccare la qualità. Quello che cambia è il prodotto. Non più dipinti dettagliati o trompe-l’œil che richiedono intere giornate, ma soluzioni grafiche semplici e di gusto che richiedono sì talento, ma meno tempo.

Qui trovate il sito di Debora

 

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

 

 

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Gli strumenti del mestiere

Se è vero che la stragrande maggioranza degli strumenti musicali (chitarre e bassi, in questo caso) è realizzata industrialmente, è vero anche che gli strumenti, soprattutto se in mano ai professionisti, prima o poi vanno riparati. E poi sopravvive una nicchia di produzione artigianale.

Chi se ne occupa è il liutaio, un artigiano a metà tra il falegname e il musicista. Un lavoro difficile, che prevede una formazione di ben quattro anni di scuola specializzata. Chi ci racconta questo mestiere è Enrico, 26 anni, piacentino, da settembre titolare del laboratorio SoundCity.

Quando gli chiedo se c’è molta domanda mi risponde che fino ad ora, nonostante l’attività sia molto giovane, non ha mai avuto un giorno libero o un momento di stanca. Anzi. Mentre ci parla al telefono dal suo laboratorio, un cliente attende pazientemente con due chitarre in mano il suo turno.

Non è solo riparazione, appunto. Sono molti i musicisti che hanno bisogno di una figura che si occupi della manutenzione ordinaria degli strumenti, soprattutto nei periodi di registrazione di un disco, o un tour.

I costi per la formazione alla scuola civica di Milano, ci dice Enrico, sono estremamente abbordabili e l’unico vero ostacolo è il test di ingresso.

 

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Bossy: parità per davvero

Ci sono una serie di sottili indizi nel linguaggio di come l’uguaglianza fra uomo e donna sia un concetto relativamente recente e che come tutti i nuovi arrivati debba ancora darsi tanto da fare. Ci sono parole come “bossy“, ad esempio. Se maschile vuol dire assertivo, se femminile vuol dire stronza. Da qui parte l’idea del nome di una testata online che si occupa di parità. In generale. Tratta anche di LGBT, ma come dice Irene Facheris, la sua fondatrice, è proprio perchè la parità è il concetto fondante che non viene messo in evidenza rispetto ad altri temi. Come i diritti degli uomini, ad esempio. E quelli della donna. Si definisce femminista, Bossy, intendendo però femminismo come “la posizione o atteggiamento di chi sostiene la parità politica, sociale ed economica tra i sessi”.

Irene ha alle spalle una discreta esperienza sul web, iniziata come youtuber con un suo certo seguito. La svolta di Bossy però, come lei orgogliosamente racconta, va oltre quella che era il suo pubblico e cammina con le sue gambe. Anzi, con le gambe di ormai 32 collaboratori che si occupano di produrre contenuti per una testata piccola ma in rapida crescita.

Vai a Bossy

 

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Schooltoon: lezioni in pillole

Che fossero i “bigini” (Bignami, per gli amici) o gli appunti di quello bravo in prima fila, il supporto alla didattica scolastica sono vecchi come la scuola stessa, probabilmente.

L’idea di cui ci parlano Antonio e Mauro, due dei quattro ideatori di Schooltoon (che in onda abbiamo scoperto voler dire anche “ascoltami” in dialetto brianzolo, ma è un’altra storia) è quella di proporre delle “pillole” di qualche minuto per spiegare i concetti più ostici della matematica. Attraverso l’utilizzo di cartoni animati dalla grafica piuttosto essenziale e di una serie di personaggi ricorrenti, le micro-lezioni di Schooltoon affrontano la materia cercando di valorizzare anche una sorta di insegnamento contromano; quello che dagli alunni va agli insegnanti. Consigli, dritte e pareri per (far) spiegare meglio la materia secondo un linguaggio più empatico con gli studenti. Linguaggio in senso ampio, ovviamente, non solo da un punto di vista gergale e terminologico. Ricco di esempi e di applicazioni pratiche, che spesso dalla didattica classica vengono esclusi.

Partito con l’aiuto di alcuni finanziamenti dedicati a start-up, il progetto Schooltoon è gratuito e per tutti. Per ora è incentrato sulla matematica ma ha intenzione di crescere e andare a includere anche le altre materie, compresi latino e greco.

 

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Ascolta la puntata

 

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Commonhelp: branco di lavoro

La sharing economy fino a qualche anno fa sembrava una cosa semplice e anche un sacco simpatica che avrebbe risollevato le sorti dell’economia senza troppi problemi. Ma nel tempo ha mostrato anche di avere i suoi lati oscuri. Così la pensa Giuliana, che insieme a Marco qualche tempo fa ha ideato Commonhelp.

A prima vista si presenta come un sito, una semplice piattaforma che propone qualcosa di già visto: un elenco di professionisti che offrono servizi a clienti. Ma in realtà c’è molto di più. 

“Commonhelp è una commonunity“, ci spiega la sua creatrice. Un luogo virtuale fatto sì di professionisti, uniti però da ideali e valori simili e condivisi, dove il lucro non è il fine principale, anzi. E i lavori sono quelli figli della new economy: programmatori, videomaker, grafici, editor, social e media manager, traduttori. Le professioni più massacrate dalla loro stessa abbondanza, da un’offerta abnorme spesso anche di qualità scadente, che ovviamente lede chi lavora bene e seriamente. Commonhelp quindi è anche una tutela per i clienti, fungendo da filtro e selezione dei professionisti che presenta.

Ma soprattutto è la risposta alla mancanza di protezione e tutele per i free-lance, categorie che spesso si muovono vivacchiando un po’ ai margini del sistema lavorativo, dovendo improvvisare ruoli che vanno oltre le proprie competenze e sempre e comunque senza rete. In questo senso Commonhelp va molto oltre l’elenco: è un network di persone, prima che di mestieri. La risposta per sostenere, uniti, le tantissime esigenze e sfide a cui deve far fronte chi è imprenditore e datore di lavoro di sè stesso.

E farlo insieme a persone che tendenzialmente guardano al mondo in modo simile al nostro.

 

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

 

Ascolta la puntata

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti

Giocare col cibo

A Pionieri ci piace andare a caccia di settori lavorativi dove c’è ancora spazio per le idee e per inventarsi cose. E quella del food design (e dico food design a fatica, ma solo perché progettazione stilistica di generi alimentari suona obiettivamente peggio) è appunto una di queste aree, come ci racconta Gabriele Cossu. Uno dei due inventori, entrambi designer appunto, di Shockino, il cioccolatino il cui nome sembra tradire una bassa autostima del cioccolatino stesso, ma che in realtà ha del potenziale. Anzi, di più.

Ha del successo.  

Perché se, aldilà di qualche ricetta volutamente estrema e spesso eccessiva a caso, nell’ambito del cioccolato sembra essere stato detto un po’ tutto, la cosa bella di Shockino è che è anche divertente, oltre che davvero originale. È il primo cioccolatino componibile, e funziona più o meno così. Tre parti, una base con un perno verticale, un cerchio che si aggancia e un cappello a chiudere il tutto. Tre gusti diversi ovviamente, da combinare in più di duecento versioni.

Un’idea che ha il non trascurabile merito di essere passata dalle chiacchiere di due amici inventori a, in questo caso, i banconi di pasticcerie e negozi. Con un po’ di impegno e una serie di passaggi che il suo inventore ci racconta. Per ora lo si trova soprattutto nel Centro e Sud Italia, con qualche presenza a Milano e in Veneto. Presenza che in futuro però dovrebbe crescere, come ci ha detto Gabriele.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

 

 

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

  • Autore articolo
    Gianpiero Kesten
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Approfondimenti