razzismo

Ancora fuoco contro l’accoglienza dei profughi

venerdì 05 gennaio 2018 ore 07:16

E’ successo di nuovo. Dopo l’episodio di capodanno a Spinetoli, in provincia di Ascoli, ieri una struttura che dovrebbe accogliere una ventina di richiedenti asilo è stata incendiata, questa volta a Capriglia, sulle colline di Pietrasanta, in provincia di Lucca.

Liquido infiammabile è stato gettato la scorsa notte contro due porte della palazzina e poi è stato appiccato il fuoco. C’è stata anche una esplosione. 

A Capriglia ci sono state diverse proteste contro l’arrivo dei richiedenti asilo. La popolazione locale ha raccolto circa 300 firme per dire no all’accoglienza, consegnate al Prefetto di Lucca e al commissario prefettizio del Comune di Pietrasanta.

Il proprietario della struttura aveva già ricevuto delle minacce. Adesso,  ha affermato, sporgerà denuncia.

 

Aggiornato lunedì 15 gennaio 2018 ore 17:23
TAG