elezioni a milano

La sinistra anti Sala: “Nessun accordo”

martedì 01 marzo 2016 ore 11:11

Milano in Comune, la coalizione di sinistra che si contrappone al centrosinistra in vista delle elezioni comunali di Milano, non intende fare alcun genere di accordo con Giuseppe Sala nemmeno in vista di un eventuale ballottaggio. Nessun apparentamento e nessuna indicazione di voto. La rottura è radicale. Lo conferma, intervistato da Radio Popolare, Matteo Prencipe, il segretario milanese di Rifondazione Comunista che, assieme a Possibile e a Lista Tsipras, compone Milano in Comune:

“Non c’è nessuna possibiltà di dialogo” è la lapidaria risposta.

Prencipe smentisce anche che esista una ipotesi di candidatura alternativa a quella di Curzio Maltese per l’area di sinistra. Il nome dell’ex Pm di Mani Pulite, Gherardo Colombo sarebbe quindi una boutade:

Ascolta qui Matteo Prencipe:

Matteo Prencipe

Ieri sera intanto Sinistra Ecologia e Libertà ha ratificato la decisione di appoggiare Giuseppe Sala. L’assemblea di Sel ha votato il documento che prevede la costituzione di una lista di sinistra da affiancare a quella del Pd e alla lista del sindaco. 51 Sì, 16 No. Sel non presenterà il proprio simbolo ma confluirà nella Lista Balzani, guidata dalla vicesindaca di Milano ed ex candidata alle primarie. Obiettivo dichiarato: creare un contrappeso politico a Sala e al Pd per spostare a sinistra gli equilibri della coalizione, a partire dal programma.

Questa mattina Radio Popolare ha intervistato anche la coordinatrice di Sel in Lombardia, Chiara Cremonesi:

Ascolta qui Chiara Cremonesi:

Chiara Cremonesi

 

 

 

 

Aggiornato giovedì 03 marzo 2016 ore 15:06
TAG