Erdogan
processo a Cumhuriyet
Turchia, la stampa libera sul banco degli imputati
Al via il processo contro Cumhuriyet, alla sbarra 19 persone tra giornalisti e dirigenti accusati di collaborare con organizzazioni terroristiche. Lo storico giornale voce della Turchia laica nato con la fondazione della Repubblica, il più importante organo di informazione dell' opposizione, sta subendo un attacco senza precedenti
festa nazionale
Turchia, a un anno dal fallito golpe
In un anno più di 50 mila persone sono state arrestate e 169 mila hanno perso il lavoro: militari, politici, accademici, giudici, avvocati, giornalisti, studenti, attivisti accusati di aver avuto a che fare con il golpe. Un paese fatto a pezzi . Una pesante e lunga vendetta di cui ancora non si vede la fine
REFERENDUM TURCHIA
Vittoria dimezzata, Paese spaccato
Per il presidente Erdogan un successo molto inferiore alle aspirazioni. Al netto delle contestazioni su eventuali brogli, la Turchia è spaccata in due
REFERENDUM TURCHIA
Erdogan vince ma divide il Paese
Il presidente Erdogan riesce a ottenere il via libera alla riforma costituzionale che gli consegna poteri inediti e la possibilità di rimanere alla guida del paese per altri 17 anni. Ma la vittoria è di misura. E l'opposizione contesta il risultato: "Ricorreremo contro il 37% delle schede"
Referendum
La Turchia decide il suo futuro
Il presidente Erdogan punta a diventare padrone assoluto del paese, in nome della stabilità e della sicurezza. Ma, fra repressione e strapotere sui media, potrebbe aver osato troppo. E il risultato delle urne non è scontato
REFERENDUM IN TURCHIA
Erdogan, un uomo solo al comando?
Domani il referendum sulla riforma in senso presidenziale. In caso di successo Erdogan avrebbe il totale controllo del paese. Ne abbiamo parlato con il politologo turco Berk Esen
ASTANA
Un passo per fermare la guerra in Siria?
Al via i negoziati sulla Siria fortemente voluti dalla Russia. Regime e ribelli si parleranno per la prima volta. Discuteranno solo di questioni militari
30 attentati dal 2015
La Turchia sempre più fragile e divisa
L'ultima strage di Istanbul può arrivare da cellule dell’Isis che guardano a Erdogan in maniera diversa dopo il suo cambio di strategia nello scacchiere siriano
ambasciatore ucciso
Perché Russia e Turchia rimangono “alleati”?
Una strana relazione quella tra Ankara e Mosca, che per ora non sembra essere stata danneggiata dall'uccisione dell'ambasciatore russo: due Paesi con leader autoritari, legati da relazioni economiche vitali, ma sul fronte siriano schierati su lati opposti. Relazione di cui la Turchia continua ad avere bisogno e che anche la Russia sembra non disdegnare, pur con mille riserve
dopo l'attentato
Turchia, una nuova ferita
La Turchia non è forse mai stata cosi fragile e scoperta su più fronti. Solo nell’ultimo anno, 17 attentati hanno ucciso 372 persone e ne hanno ferite 1.837
turchia
Erdogan vuole la riforma presidenziale
​Il progetto di riforma della Costituzione in chiave presidenziale tanto agognato dal Presidente turco Erdogan fa un altro passo in avanti
la turchia post golpe
Nuovi arresti tra i sindaci filocurdi
In Turchia continua implacabile l’operazione, voluta da Erdogan, di smantellamento del fronte di opposizione politico curdo e filocurdo
la turchia post golpe
Erdogan adesso sceglie persino i rettori
Le scuole sono uno dei bersagli principali delle purghe seguite al tentato golpe: 137 accademici sono finiti in carcere, 30mila insegnanti licenziati
turchia, dopo gli arresti
Il partito curdo sospende le attività parlamentari
Dopo la retata che ha portato in carcere diversi suoi dirigenti, il Partito democratico dei popoli ha optato per una forma di protesta estrema
REPRESSIONE IN TURCHIA
Nuovi arresti tra i filo-curdi
Non si ferma l'ondata di arresti contro il partito filo-curdo Hdp, mentre i due leader rifiutano di rispondere ai magistrati: "Questa non è giustizia"
Figen Yüksekdaǧ
Hdp, il partito contro il sultano Erdoǧan
Nello scorso luglio è venuta nei nostri studi. Oggi è uno dei dirigenti dell'Hdp fatti arrestare da Erdogan. Vi proponiamo l'intervista alla copresidente del partito curdo in Turchia. La terza forza politica è l'unica vera opposizione al partito del presidente, l'Akp
Turchia
Erdogan e la stretta finale contro i curdi
L'arresto dei leader del partito filo-curdo HDP segna il punto più basso della democrazia turca in questi ultimi anni. Molti pensano che abbia segnato proprio la fine della democrazia. Di sicuro il paese sarà sempre più instabile
Putin-Erdogan
Trattative tra due leader pragmatici e cinici
Putin ha fatto visita a Erdogan. Il terzo incontro in poco tempo. Mosca e Ankara stanno rilanciando i rapporti commerciali. Ma il vero nodo rimane la Siria
Bülent Mumay
Turchia: a perdere è sempre il giornalismo
Il tentato golpe del 15 luglio, le ripercussioni sui media e giornalisti turchi. L'editoriale di Bülent Mumay, uno dei giornalisti arrestati in quei giorni
un'attivista LGBTQ turca
“Senza leggi i gay non saranno mai protetti”
La società turca non è ancora pronta per accogliere le diversità. Un sondaggio ha mostrato che l'80 per cento dei cittadini è contro gay, lesbiche e trans
dopo il tentato golpe
La Turchia di Erdogan, tra paura e consensi
Secondo Murat Cinar, giornalista turco in Italia, svuotando le carceri sovraffollate il presidente Erdogan ottiene almeno due risultati: libera spazio per le migliaia di persone arrestate dopo il fallito colpo di Stato e accresce il proprio bacino elettorale tra i beneficiari del provvedimento. Molti altri però stanno vivendo in un clima di paranoia e paura
turchia post golpe
Un mese di arresti ed epurazioni
A un mese dal fallito colpo di Stato, almeno 26mila persone sono finite in carcere e circa 82mila sono state sospese o rimosse dal loro posto di lavoro
 
 
1
2
>
>>