Armi
l'editoriale del NYT
“C’è un’impronta Usa su ogni vittima in Yemen”
Il "New York Times" ha pubblicato un duro editoriale contro la politica di Washington a sostegno della coalizione a guida saudita che bombarda in Yemen
LA ROTTA BALCANICA
Vengono dall’Europa le armi che uccidono in Siria
Molte delle armi che uccidono nella guerra in Siria e in Yemen vengono dall'Est Europa. Lo denunciano dei giornalisti investigativi balcanici
Stati Uniti
Le cifre spaventose delle armi da fuoco
Gli americani che in casa possiedono più di dieci armi sono più dell'intera popolazione della Danimarca. La ricerca di Maged Srour, esperto dell'Archivio Rete Disarmo
la denuncia di Amnesty
L’Egitto tortura. Grazie ad armi europee
209 carichi di armamenti e mezzi blindati dall'Europa all'Egitto. Tutto materiale usato contro gli oppositori di Al Sisi. L'Unione è complice dei massacri
NEGOZIATO SULLA SIRIA
L’ultima chance
Dovrebbero riprendere oggi a Ginevra le trattative per fermare la guerra in Siria. Il margine per trovare un punto d'incontro è minimo. Conterà soprattutto l'approccio dei tanti attori esterni del conflitto siriano
SIRIA
La tregua tiene, ma fino a quando?
Dieci giorni di cessate il fuoco hanno cambiato la vita quotidiana dei siriani. Ma nessuno crede che la guerra possa finire con un negoziato politico
TREGUA IN SIRIA
“Solo un miracolo può fermare la guerra”
La tregua entrata in vigore sabato ha ridotto drasticamente le operazioni militari. Ma i siriani non si fidano più di nessuno, e temono che la guerra possa ricominciare da un momento all'altro
dopo l'accordo Usa-Russia
Tregua in Siria, spiragli per una pace più duratura
Nella notte tra il 26 e il 27 febbraio dovrebbe essere entrato in vigore un cessate il fuoco per entrambe le parti, filo Assad e ribelli
Taccuini d'Africa
Burundi, Bujumbura va alla guerra
Le ultime notizie dal Paese della regione dei Grandi Laghi non descrivono più sporadiche sparatorie e massacri, ma uno stato continuo di scontro militare
Voto al Senato
Repubblicani USA, no al controllo delle armi
Poche ore dopo la strage di San Bernardino, i repubblicani del Senato - tra cui i quattro candidati alla presidenza - hanno votato compatti per far fallire qualsiasi misura di controllo nella vendita delle armi.
 
 
1
2
>
>>