Jazz Anthology
29 ottobre 2018
Steve Lacy (3)

Nell’ottobre del ’58 Lacy incide il suo secondo album personale, ancora con Buell Neidlinger al contrabbasso ma con Elvin Jones alla batteria e con al pianoforte Mal Waldron, con cui Lacy ha avviato un sodalizio destinato a durare nei decenni successivi. Intitolato Reflections, l’album è interamente consacrato a composzioni di Monk, a cui Lacy è stato iniziato da Cecil Taylor: Waldron è all’epoca tra i rari pianisti a nutrire una grande passione per Monk, e questa passione cementa l’amicizia fra lui e Lacy. Nel ’59 ci sono solo alcune incisioni di Lacy con due ampie formazioni di Gil Evans, all’inizio dell’anno. Per ritrovare Lacy in studio di incisione bisogna aspettare il novembre del ’60 quando Lacy registra il suo terzo album personale, sempre in quartetto, ma questa volta senza pianoforte, con Charles Davis al sax baritono e con John Ore e Roy Haynes, che in quel momento sono il bassista e il batterista di Monk: l’album esce con il titolo The Straight Horn of Steve Lacy.

Email
Conduttori

Marcello Lorrai

In onda

Lunedì dalle 23.00 alle 00.00

Email
Conduttori

Marcello Lorrai

In onda

Lunedì dalle 23.00 alle 00.00

GLI ULTIMI PODCAST
20 marzo 2017
 
Jazz Anthology di lun 20/03

Jazz Anthology di lun 20/03

13 marzo 2017
 
Jazz Anthology di lun 13/03

Jazz Anthology di lun 13/03

06 marzo 2017
 
Jazz Anthology di lun 06/03

Jazz Anthology di lun 06/03

27 febbraio 2017
 
Jazz Anthology di lun 27/02

Jazz Anthology di lun 27/02

20 febbraio 2017
 
Jazz Anthology di lun 20/02

Jazz Anthology di lun 20/02

13 febbraio 2017
 
Jazz Anthology di lun 13/02

Jazz Anthology di lun 13/02

06 febbraio 2017
 
Jazz Anthology di lun 06/02

Jazz Anthology di lun 06/02

30 gennaio 2017
 
Franco D’Andrea, ospite di Jazz Anthology

Ospite in studio, il pianista Franco D’Andrea, proclamato dal referendum 2016 del mensile Musica Jazz “musicista italiano dell’anno”, un riconoscimento di cui è un habitué, parla dei suoi ultimi Cd e dei suoi prossimi progetti discografici.

23 gennaio 2017
 
Jazz Anthology di lun 23/01

1917 (1)….Prima puntata di una serie in cui Jazz Anthology torna indietro di un secolo, al 1917: in cui il 26 febbraio, la Original Dixieland Jass Band incide il primo disco della storia del jazz…..Nella prima parte della trasmissione, per l’attualità discografica, l’album The Chamber Music Effect del trio svizzero Vein.

<<
<
7
8
9
 
 
podcast
Clicca sull’icona per sottoscrivere il servizio podcast Jazz Anthology