Hong Kong Bar
Marina Petrillo
04 maggio 2019
Hong Kong Bar

La Giornata Mondiale della Libertà da tre punti di vista diversi: Il New York Times toglie il suo paywall per tre giorni e spiega perché; il Guardian annuncia che il giornale è andato in pari per la prima volta dopo la crisi del modello di business su carta grazie al sostegno dei lettori; La Naciòn racconta che fare il giornalista in Messico è uno dei mestieri più pericolosi del mondo. E ppi, gli arrestati alle manifestazioni in Sudan tornano in piazza appena usciti di prigione, cosa aspettarsi dall’ingresso dell’estrema destra in parlamento in Spagna, e cosa è successo al fallito golpe in Venezuela.

Facebook Twitter Email
Conduttori

Marina Petrillo

In onda

sabato dalle 10.35 alle 11.30

Facebook Twitter Email
Conduttori

Marina Petrillo

In onda

sabato dalle 10.35 alle 11.30

GLI ULTIMI PODCAST
23 febbraio 2019
 
Hong Kong Bar

Quante chance ha Bernie Sanders; si potrà discutere di un nuovo capitalismo? Perché è così importante la varietà etnica e di genere nel giornalismo; come ci si sente a sapere di non essere più europei; i musei inglesi devono restituire il bottino coloniale? L’uomo che costruiva le croci, e César l’aquila imperiale.

16 febbraio 2019
 
Hong Kong Bar

Le lettere d’amore dei rifugiati agli oggetti inanimati, la storia della città che vive con gli orsi polari, com’è che il parlamento egiziano legittima termini infiniti per la presidenza di el Sisi, troppe poche persone delle classi più basse fra i corrispondenti dall’estero, e troppe poche donne nell’università inglese, le elezioni in Nigeria.

09 febbraio 2019
 
Hong Kong Bar

una puntata sui ricchi – Jeff Bezos ci racconta le sue sconcerie per disarmare chi lo ricatta, quelli che nascondono le opere d’arte sugli yacht (quelli veri, non quelli delle Ong), perfino a Davos qualche radicale è riuscito a parlare del prezzo della ricchezza e dei luoghi comuni sui “benefattori”; e poi, il manifesto Verde nei Democratici americani, e cosa si puo dedurre dal processo a El Chapo.

02 febbraio 2019
 
Hong Kong Bar

Le fotografie di Mohamed Ben Khalifa ucciso in Libia, il manifesto pro-Europa Fight For Europe, un nuovo partito in Tunisia, la vittoria della maratona della chiesa olandese, la fine del carbone in Germania, l’attesa degli immigrati negli Stati Uniti e le storie degli avvocati che cercano di aiutarli.

26 gennaio 2019
 
Hong Kong Bar

Come il golpe ha spaccato le famiglie in Egitto, i rifugiati che la Danimarca vuole rendere invisibili, la candidatura di Kamala Harris negli Stati Uniti, i pericoli per la sicurezza dei cieli durante lo shutdown, il referendum nelle Filippine, stare senza Internet dallo Zimbabwe alla Cina, e stare senza Amazon e Facebook per scelta negli Stati Uniti.

19 gennaio 2019
 
Hong Kong Bar

Perché la classe operaia non riesce a farsi eleggere al Congresso USA, il giorno che Trump ha imparato a twittare da solo (“è come quando scopri che i velociraptor sanno aprire le porte”), la letteratura delle proteste in Sudan, Danzica, Zimbabwe, la protesta delle donne in Spagna, e una storia sull’uomo che con la sua doppia condanna per stupro ha costretto il Nobel per la letteratura a fermarsi.

12 gennaio 2019
 
Hong Kong Bar

i poveri di San Francisco e lo sfratto dall’Isola del Tesoro radioattiva, come Erdogan sta reprimendo i sindacati in Turchia, cosa vuol fare Bolsonaro agli indigeni (e perché non riguarda solo loro), cosa dicono i suoni delle foreste pluviali.

05 gennaio 2019
 
Hong Kong Bar

nuovi soggetti si uniscono alle proteste in Sudan, l’insediamento al Congresso americano delle nuove deputate, le pessime decisioni di Kevin Spacey e Louis C.K. dopo le accuse di molestie; il “muro delle donne” in India, nel 2018 è cresciuto il numero delle sparatorie nelle scuole americane, una vittima di sparatoria racconta la propria esperienza come chirurgo

22 dicembre 2018
 
Hong Kong Bar

L’insorgere delle proteste in Sudan, le manifestazioni contro il governo in Ungheria, l’assoluzione delle ONG in Egitto dopo anni di processo, le intimidazioni contro gli ambientalisti in Kenya.

15 dicembre 2018
 
Hong Kong Bar

Cosa pensa una giovane precaria tunisina della nuova legge sull’eredità, le tasse in Francia anche senza gilet, chi si arricchisce negli Stati Uniti mentre l’IRS va a picco, la mafia si prende la Costa del Sol, e a piazzare le pubblicità tv per la campagna di Trump e per la National Rifle Association fu la stessa agenzia, la stessa persona, negli stessi spazi.

01 dicembre 2018
 
Hong Kong Bar

L’intervista a Bruce Springsteen su Esquire su Dna, depressione, autocreazione e Trump; il Kiyv Post sul nuovo assetto militare ucraino, la profonda inquietudine argentina negli scontri fra tifosi di calcio, la manifestazione in difesa di un’università in Ungheria, le donne pakistane vincono la battaglia per avere servizi igienici nei campi, un ex ministro norvegese va sotto processo per molestie, e Maureen Down racconta come la polarizzazione politica americana le è costata il rapporto con i suoi fratelli.

24 novembre 2018
 
Hong Kong Bar

Bolsonaro caccia dal Brasile 8 mila medici cubani che lavorano nelle comunità indigene, i lavoratori di Amazon scrivono sul Guardian, il 60% dei lavoratori di Amazon del Minnesota vengono dall’Africa orientale e stanno cominciando a organizzarsi, Don De Lillo ha paura che l’America non possa riprendersi da Trump, Trump sull’Arabia Saudita, lo spaventoso rapporto ambientale sugli Stati Uniti, la Finlandia blocca la vendita di armi ai sauditi, la carcerazione dei giornalisti in Turchia.

podcast
Clicca sull’icona per sottoscrivere il servizio podcast Hong Kong Bar