Approfondimenti

M5S: Di Maio lascia spaccando tutto

Luigi Di Maio M5S

Come devastare un movimento politico: dimettersi dalla sua guida, sapendo che non c’è un sostituto. Dimettersi lanciando accuse gravissime a chi resta, tipo “qui è pieno di traditori”, senza però fare nomi o circostanze. Dimettersi lasciando intendere che il Movimento è preda di una guerra per bande che lo condiziona e domina.

Se l’amministratore di una società quotata avesse descritto la sua azienda come Luigi Di Maio ha fatto del Movimento 5 Stelle, il titolo sarebbe crollato in borsa.

Quale credibilità resta al Movimento 5 Stelle, da oggi?

Alla guida adesso c’è il reggente Vito Crimi. Assolutamente inadatto.

A disputarsi la vera successione, chi c’è? Sarebbe necessario conoscere in maniera esplicita le dinamiche interne alla forza politica che esprime il primo gruppo parlamentare italiano e che è cardine del Governo.

Invece, il Movimento 5 Stelle fa della assoluta opacità, mascherata da trasparenza, la sua cifra.

Di Maio se ne va davvero o si prepara a tornare alla carica, a marzo, ai cosiddetti ‘Stati Generali’, magari assieme a una squadra di fedelissimi? Di Battista è nemico di Di Maio o tra i due è solo, come probabile, un gioco delle parti? Conte, su cui punta il Pd per un minimo di stabilità del governo, ha davvero delle carte da giocare? E soprattutto, chi comanda davvero nel Movimento 5 Stelle? Casaleggio che interessi esprime in questo momento? E come intende perseguirli?

Sarebbe necessario che Davide Casaleggio parlasse chiaramente, dicesse agli italiani dove vuole andare. Perché non è una questione che riguarda solo casa sua.

Il terrore dei deputati che sanno che non saranno rieletti non può continuare a essere il maggiore collante che tiene in vita il Governo e la legislatura.

Il primo partito in Parlamento, la forza di governo numericamente più importante, a questo punto ha il dovere di dire quali prospettive si dà. È una questione che riguarda tutti.

Foto dalla pagina Facebook di Luigi Di Maio

  • Autore articolo
    Luigi Ambrosio
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di lunedì 28/11/2022

    La rassegna stampa di Popolare Network non si limita ad una carrellata sulle prime pagine dei principali quotidiani italiani: entra…

    Rassegna Stampa - 28/11/2022

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lunedì 28/11/2022 delle 7:17

    Metroregione è il notiziario regionale di Radio Popolare. Racconta le notizie che arrivano dal territorio della Lombardia, con particolare attenzione…

    Rassegna Stampa - 28/11/2022

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Muoviti Muoviti di lunedì 28/11/2022

    Quando le prime luci della sera… no, non è l’incipit di un romanzo. E’ l’orario in cui va in onda…

    Muoviti muoviti - 28/11/2022

  • PlayStop

    Jack Meets: Francesco Guccini

    Le interviste del magazine musicale di Radio Popolare. Claudio Agostoni e Alessandro Braga intervistano Francesco Guccini.

    Jack meets - 28/11/2022

  • PlayStop

    Cosa c'entrano Orione, Zeus e il sistema anticontraffazione?

    Con Zeina Ayache e Andrea Bellati

    Di tutto un boh - 28/11/2022

  • PlayStop

    Mash-Up di lunedì 28/11/2022

    Mash Up è un dj set di musiche e parole diverse, anzi diversissime, che ogni lunedì si confondono fra loro…

    Mash-Up - 28/11/2022

  • PlayStop

    Jack di lunedì 28/11/2022

    Il magazine musicale di Radio Popolare si prende cura del vostro primo pomeriggio e della vostra passione per la musica,…

    Jack - 28/11/2022

  • PlayStop

    Considera l’armadillo di lunedì 28/11/2022

    Noi e altri animali È la trasmissione che da settembre del 2014 si interroga su i mille intrecci di una…

    Considera l’armadillo - 28/11/2022

  • PlayStop

    Poveri ma belli di lunedì 28/11/2022

    Un percorso attraverso la stratificazione sociale italiana, un viaggio nell’ascensore sociale del Belpaese, spesso rotto da anni e in attesa…

    Poveri ma belli - 28/11/2022

  • PlayStop

    Cult di lunedì 28/11/2022

    Oggi a Cult: Pippo Pollina in concerto allo Spazio Teatro 89 di Milano con il suo nuovo lavoro "Canzoni segrete",…

    Cult - 28/11/2022

  • PlayStop

    Suicidio assistito in Svizzera, l'intervista a Marco Cappato

    Marco Cappato, tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni, si è autodenunciato ai carabinieri dopo aver accompagnato un 82enne in una clinica privata…

    Clip - 28/11/2022

  • PlayStop

    Suicidio assistito in Svizzera, l'intervista a Marco Cappato

    Marco Cappato, tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni, si è autodenunciato ai carabinieri dopo aver accompagnato un 82enne in una clinica privata…

    Clip - 28/11/2022

  • PlayStop

    Cos'è il piano di adattamento al cambiamento climatico? L'intervista al presidente di Legambiente Stefano Ciafani

    Il governo ha promesso che verrà adottato entro il 31 dicembre il Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici, un…

    Clip -

  • PlayStop

    Pubblica di lunedì 28/11/2022

    Iran, il blocco di potere religioso e militare messo alla prova dalla protesta nelle piazze. Cresce la partecipazione alle manifestazioni,…

    Pubblica - 28/11/2022

  • PlayStop

    Tutto scorre di lunedì 28/11/2022

    Sguardi, opinioni, vite, dialoghi ai microfoni di Radio Popolare.

    Tutto scorre - 28/11/2022

  • PlayStop

    Note dell’autore di lunedì 28/11/2022

    Un appuntamento quasi quotidiano, sintetico e significativo con un autore, al microfono delle voci di Radio Popolare. Note dell’autore è…

    Note dell’autore - 28/11/2022

  • PlayStop

    Prisma di lunedì 28/11/2022

    Notizie, voci e storie nel mattino di Radio Popolare, da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 10.00, il venerdì dalle…

    Prisma - 28/11/2022

  • PlayStop

    Guarda che Lune di lunedì 28/11/2022

    Il contenitore del lunedì mattina che vi racconta cosa raccontano i giornali, come comunica la politica, le aziende e i…

    Guarda che Lune - 28/11/2022

  • PlayStop

    Rights now di lunedì 28/11/2022

    Stop bombe sui civili. Ma il documento votato da 82 nazioni rischia di arrivare troppo tardi. Ne parliamo con Francesco…

    Rights now – Il settimanale della Fondazione Diritti Umani - 28/11/2022

Adesso in diretta