Approfondimenti

I migranti possono resistere poco

Migranti soccorsi dalla nave Aquarius

Marco Bertotto di Medici Senza Frontiere ci spiega quali sono le condizioni dei 629 migranti che si trovano in questo momento sulla nave Aquarius dell’Ong SOS MEDITERRANEE, che si trova al largo in attesa di ordini. Lo abbiamo raggiunto questa mattina.

Non ci sono sostanziali novità da ieri notte. La nave in questo momento è in attesa di istruzioni tra Malta e la Sicilia, ovviamente in condizione difficile: 629 persone a bordo di una nave che in condizioni normali ne può contenere al massimo 550. Persone con fragilità, che hanno trascorso ore in mezzo al mare in condizioni difficili, settimane o mesi nei centri di detenzione in Libia. È urgente che venga definito quanto prima un porto sicuro in cui sbarcare. Queste persone oggi ci stanno chiedendo per quale ragione la nave è ferma e perchè si è in attesa di che cosa.

Cosa viene risposto a questa domanda?

Viene risposto che stiamo attendendo che venga definito un porto sicuro dove possano sbarcare.

Quanta autonomia ha Aquarius con quelle persone a bordo?

È difficile dirlo, pochissimi giorni. Soprattutto per problemi di cibo, oltre che per le condizioni di sovraffollamento, il sole, il mare. Chi ha fatto quei soccorsi e quei viaggi sa che le condizioni di gestione di questo numero importante di persone non sono tali da consentire lunghi periodi di attesa.

Questo vuol dire che la situazione deve essere risolta velocemente. Ragioniamo per ipotesi, guardando avanti, ma se il governo italiano dovesse tenere duro e non aprire i porti, la nave Aquarius dove potrebbe andare?

Intanto diciamo dove non potrebbe andare, la Libia. Non potremmo immaginare di tornare in una situazione di pericolo per le persone che abbiamo soccorso. Noi attendiamo ordini e siamo pronti a sbarcare a Malta, in Italia, in qualunque porto che risponde ai criteri di sicurezza che sono previsti dal diritto internazionale. Evidentemente non siamo una nave da crociera, non possiamo passare giorni e giorni in mare in attesa di identificare un’autorità nazionale che abbia la compassione e la ragionevolezza di concederci un porto. È molto difficile oggi fare ipotesi.

Esiste la possibilità teorica di andare in Francia o in Spagna?

Sì, anche se va riconosciuto che è un viaggio molto lungo e molto complicato per così tante persone. La cosa più ragionevole sarebbe immaginare un porto vicino e poi eventualmente dei meccanismi di spostamento delle persone via terra. Al momento la nostra preoccupazione è che queste persone possano essere sbarcare il prima possibile e che possano ricevere quelle cure e quelle misure di primo soccorso e di prima accoglienza che sono indispensabili, poi per questa ragione ci auguriamo che questo braccio di ferro politico cessi il prima possibile con una soluzione concreta, umana e conforme al diritto internazionale.

Migranti soccorsi dalla nave Aquarius
Foto dalla pagina FB dell’Ong SOS MEDITERRANEE https://www.facebook.com/sosmeditalia/
  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni

Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 21/10/20

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 21/10/2020

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 21/10/20 delle 07:15

    Metroregione di mer 21/10/20 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 21/10/2020

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Uno di Due di mer 21/10/20

    Uno di Due di mer 21/10/20

    1D2 - 21/10/2020

  • PlayStop

    Jack di mer 21/10/20

    Ospite della puntata l'Orchestra di Piazza Vittorio

    Jack - 21/10/2020

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 21/10/20

    Considera l'armadillo mer 21/10/20

    Considera l’armadillo - 21/10/2020

  • PlayStop

    Stay Human di mer 21/10/20

    Celia Cruz, Toto, Pooh, Queen of the Stone Age, Madonna, Paul McCarntey, Adele, Elisa, Blondie, Miley Cyrus

    Stay human - 21/10/2020

  • PlayStop

    Memos di mer 21/10/20

     Covid-19, tra paura dell’infezione e logoramento psicofisico (“pandemic fatigue”). Come la pandemia alimenta la stanchezza e la sfiducia verso obblighi…

    Memos - 21/10/2020

  • PlayStop

    Note dell'autore di mer 21/10/20

    BELLA CIAO E IL CANTO DELLA RESISTENZA - LORENA CANOTTIERE - presentato da ANNA BREDICE

    Note dell’autore - 21/10/2020

  • PlayStop

    Cult di mer 21/10/20

    ira rubini, cult, maurizio principato risonanze, tiziana ricci, lea vergine, teatro franco parenti, andree ruth shammah, stagione 20 21, filippo…

    Cult - 21/10/2020

  • PlayStop

    Doppio Click di mer 21/10/20

    Aggiornamento TikTok; rischio spezzatino per Facebook; corruzione in Amazon; problemi anche per Twitter; che cos’è la net neutrality e perché…

    Doppio Click - 21/10/2020

  • PlayStop

    Prisma di mer 21/10/20

    Prisma di mer 21/10/20

    Prisma - 21/10/2020

  • PlayStop

    Rassegna stampa internazionale di mer 21/10/20

    Rassegna stampa internazionale di mer 21/10/20

    Rassegna stampa internazionale - 21/10/2020

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mer 21/10/20

    Il demone del tardi - copertina di mer 21/10/20

    Il demone del tardi - 21/10/2020

  • PlayStop

    Stile Libero di mer 21/10/20

    Stile Libero:Culture in Movimento - Eugenio Finardi, Bill Frisell, Johann Huizinga, Naked City, Ginger Baker Trio, Jim Keltner, Nonesuch, AREA

    Stile Libero - 21/10/2020

  • PlayStop

    Rockonti di mar 20/10/20

    3a puntata: Avventura Highway. Playlist: ..Sigla - Freur Doot Doot..01 - Two Gallants – My Man Go..02 - Otis Redding…

    Rockonti - 21/10/2020

  • PlayStop

    psicoradio di mar 20/10/20

    La vera follia è rimpiangere i manicomi.. ..I redattori di Psicoradio commentano l’articolo di Massimo Fini sul Fatto Quotidiano. Anche…

    Psicoradio - 21/10/2020

  • PlayStop

    A casa con voi di mar 20/10/20

    con Alessandro Diegoli. - punto quotidiano con metro..- "Siamo tutti alla stessa tavola" ristoratori coordinati dalla associazione Azione Contro la…

    A casa con voi - 21/10/2020

Adesso in diretta