Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di ven 22/11 delle ore 07:30

    GR di ven 22/11 delle ore 07:30

    Giornale Radio - 22/11/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di gio 21/11

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 22/11/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 22/11 delle 07:15

    Metroregione di ven 22/11 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 22/11/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 22/11 (terza parte)

    Fino alle otto di ven 22/11 (terza parte)

    Fino alle otto - 22/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 22/11 (seconda parte)

    Fino alle otto di ven 22/11 (seconda parte)

    Fino alle otto - 22/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 22/11 (prima parte)

    Fino alle otto di ven 22/11 (prima parte)

    Fino alle otto - 22/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di ven 22/11

    Fino alle otto di ven 22/11

    Fino alle otto - 22/11/2019

  • PlayStop

    Oltre i 70 di gio 21/11

    Oltre i 70 di gio 21/11

    Oltre i ’70 - 22/11/2019

  • PlayStop

    Rotoclassica di gio 21/11

    Rotoclassica di gio 21/11

    Rotoclassica - 22/11/2019

  • PlayStop

    Rock is Dead di gio 21/11

    Rock is Dead di gio 21/11

    Rock is dead - 22/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di gio 21/11 (seconda parte)

    Ora di punta di gio 21/11 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 22/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di gio 21/11 (prima parte)

    Ora di punta di gio 21/11 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 22/11/2019

  • PlayStop

    Esteri di gio 21/11

    Esteri di gio 21/11

    Esteri - 22/11/2019

  • PlayStop

    Esteri di gio 21/11

    Esteri di gio 21/11

    Esteri - 22/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di gio 21/11

    Ora di punta di gio 21/11

    Ora di punta – I fatti del giorno - 22/11/2019

  • PlayStop

    Malos di gio 21/11 (prima parte)

    Malos di gio 21/11 (prima parte)

    MALOS - 22/11/2019

  • PlayStop

    Malos di gio 21/11 (seconda parte)

    Malos di gio 21/11 (seconda parte)

    MALOS - 22/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di gio 21/11 (seconda parte)

    Due di due di gio 21/11 (seconda parte)

    Due di Due - 22/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di gio 21/11 (prima parte)

    Due di due di gio 21/11 (prima parte)

    Due di Due - 22/11/2019

  • PlayStop

    Jack di gio 21/11 (seconda parte)

    Jack di gio 21/11 (seconda parte)

    Jack - 22/11/2019

  • PlayStop

    Jack di gio 21/11 (prima parte)

    Jack di gio 21/11 (prima parte)

    Jack - 22/11/2019

  • PlayStop

    FRANK ZAPPA

    FRANK ZAPPA

    Jailhouse Rock - 22/11/2019

  • PlayStop

    Considera l'armadillo gio 21/11

    Considera l'armadillo gio 21/11

    Considera l’armadillo - 22/11/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Milano, irruzione all’Istituto Pedagogico della Resistenza

Istituto Pedagogico della Resistenza
Istituto Pedagogico della Resistenza
Foto dal profilo Facebook dell’IPR

Ancora un’irruzione notturna nella sede dell’Istituto Pedagogico della Resistenza che si trova in via degli Anemoni a Milano, già oggetto di devastazione da parte di ignoti non molto tempo fa.

Qualcuno, non ancora identificato, è entrato in azione di notte e, dopo aver divelto porte e finestre, ha provocato danni per diverse migliaia di euro. Abbiamo raggiunto al telefono Angela Persici, che ci ha raccontato nel dettaglio cosa è accaduto:

Ieri mattina sono andata in IPR, dovevo fare velocemente due cose, e ho trovato tutto distrutto. Non sono entrati dalla porta, questo secondo me è stato un atto ben studiato con grande perizia. Chi ha fatto questa azione, a detta anche degli agenti, non l’ha fatto perchè si trovava per caso a passare da lì. Hanno divelto le inferriate che proteggono i vetri della nostra sede, poi hanno rotto i vetri e sono entrati. Hanno distrutto tutta la parte che è fuori dal raggio di monitoraggio del sensore di movimento che è collegato al nostro allarme. Quindi è un’azione molto ben studiata.

Un attacco mirato, quindi, compiuto in un momento in cui la destra sta acquisendo sempre più consensi in Italia:

È molto allarmante, anche perchè il nostro è un Paese strano. Abbiamo avuto una dittatura fascista e dopo 70 anni avremmo dovuto sviluppare, come italiani, un anticorpo e quindi essere vaccinati contro questa dittatura. In realtà assume un’aurea quasi di fascino e di attrazione più il fascismo che l’antifascismo.

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni