Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di dom 17/11 delle ore 08:30

    GR di dom 17/11 delle ore 08:30

    Giornale Radio - 17/11/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di sab 16/11

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 17/11/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di ven 15/11 delle 19:49

    Metroregione di ven 15/11 delle 19:49

    Rassegna Stampa - 17/11/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Chassis di dom 17/11 (prima parte)

    Chassis di dom 17/11 (prima parte)

    Chassis - 17/11/2019

  • PlayStop

    Chassis di dom 17/11 (seconda parte)

    Chassis di dom 17/11 (seconda parte)

    Chassis - 17/11/2019

  • PlayStop

    Chassis di dom 17/11

    Chassis di dom 17/11

    Chassis - 17/11/2019

  • PlayStop

    Favole al microfono di dom 17/11

    Favole al microfono di dom 17/11

    Favole al microfono - 17/11/2019

  • PlayStop

    Snippet di sab 16/11

    Snippet di sab 16/11

    Snippet - 17/11/2019

  • PlayStop

    The Box di sab 16/11

    The Box di sab 16/11

    The Box - 17/11/2019

  • PlayStop

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11 (prima parte)

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11 (prima parte)

    Il sabato del villaggio - 17/11/2019

  • PlayStop

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11 (seconda parte)

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11 (seconda parte)

    Il sabato del villaggio - 17/11/2019

  • PlayStop

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11

    Il Sabato del Villaggio di sab 16/11

    Il sabato del villaggio - 17/11/2019

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/11 (terza parte)

    Pop Up di sab 16/11 (terza parte)

    Pop Up Live - 17/11/2019

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/11 (prima parte)

    Pop Up di sab 16/11 (prima parte)

    Pop Up Live - 17/11/2019

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/11 (seconda parte)

    Pop Up di sab 16/11 (seconda parte)

    Pop Up Live - 17/11/2019

  • PlayStop

    Il Suggeritore di sab 16/11

    Il Suggeritore di sab 16/11

    Il suggeritore - 17/11/2019

  • PlayStop

    Pop Up di sab 16/11

    Pop Up di sab 16/11

    Pop Up Live - 17/11/2019

  • PlayStop

    Ten ten Chart di sab 16/11

    Ten ten Chart di sab 16/11

    Ten ten chart - 17/11/2019

  • PlayStop

    Mind the Gap di sab 16/11

    Mind the Gap di sab 16/11

    Mind the gap - 17/11/2019

  • PlayStop

    Passatel di sab 16/11

    Passatel di sab 16/11

    Passatel - 17/11/2019

  • PlayStop

    Sidecar di sab 16/11

    Sidecar di sab 16/11

    Sidecar - 17/11/2019

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 16/11 (prima parte)

    I Girasoli di sab 16/11 (prima parte)

    I girasoli - 17/11/2019

  • PlayStop

    I Girasoli di sab 16/11 (seconda parte)

    I Girasoli di sab 16/11 (seconda parte)

    I girasoli - 17/11/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Perché Obama appoggia Renzi

Un endorsement senza precedenti quello di Obama nei confronti di Renzi, in un momento fondamentale per il Presidente del Consiglio italiano, che si gioca molto nel referendum di dicembre. Per Obama un passaggio di testimone che spera di poter lasciare ad Hillary Clinton, regalandole un così evidente sostegno all’Italia anche in chiave elettorale statunitense, vista la massiccia presenza della comunità italo americana al voto tra poche settimane.

Uno scambio reciproco, ma molto più ricco per Renzi, che torna a casa con un appoggio completo sul fronte interno e anche su quello europeo, con un sostegno alla linea italiana in antitesi all’austerity tedesca. E’ stato un continuo sorridersi, farsi battute, pacche sulle spalle, un’accoglienza calorosa per l’ultimo invito ufficiale organizzato dalla Casa Bianca.

Obama e Renzi hanno parlato del referendum di dicembre, e per il Presidente americano è un appuntamento che può rafforzare l’Italia, “tifo per lui”, si spinge a dire, ma anche nel caso di un No deve restare in politica comunque vada. E per la prima volta oltreoceano, Renzi ammette che se perde “non accadrà un cataclisma”. In sostanza, potrebbe rimanere, come gli chiede Obama, naturalmente molto indebolito.

A Washington Renzi ha sostenuto la sua linea di confronto duro con l’Europa per modificare gli aspetti di scarsa flessibilità e di rigore e su questo ha trovato porte aperte in Obama, sia sulla questione immigrazione, sia sulla crescita economica e commerciale, “senza l’enfasi sulla crescita, ha detto Obama, la debolezza economica dell’Europa tornerà e avrà un impatto nel mondo e negli Stati Uniti”.

Renzi oggi incontrerà Hillary Clinton e tornerà in Italia forte di un sostegno importante, da giocare tutto in chiave elettorale. Un’apertura di credito sia da Washington che da Bruxelles, dove si sostiene che l’esame della legge di stabilità sarà esigente e accurato ma il verdetto arriverà solo dopo il 5 dicembre.

  • Autore articolo
    Anna Bredice
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni