Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di lun 18/11 delle ore 06:59

    GR di lun 18/11 delle ore 06:59

    Giornale Radio - 18/11/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di dom 17/11

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 18/11/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di lun 18/11 delle 07:14

    Metroregione di lun 18/11 delle 07:14

    Rassegna Stampa - 18/11/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Fino alle otto di lun 18/11 (prima parte)

    Fino alle otto di lun 18/11 (prima parte)

    Fino alle otto - 18/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di lun 18/11 (seconda parte)

    Fino alle otto di lun 18/11 (seconda parte)

    Fino alle otto - 18/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di lun 18/11 (terza parte)

    Fino alle otto di lun 18/11 (terza parte)

    Fino alle otto - 18/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di lun 18/11

    Fino alle otto di lun 18/11

    Fino alle otto - 18/11/2019

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di dom 17/11 (prima parte)

    Reggae Radio Station di dom 17/11 (prima parte)

    Reggae Radio Station - 18/11/2019

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di dom 17/11 (seconda parte)

    Reggae Radio Station di dom 17/11 (seconda parte)

    Reggae Radio Station - 18/11/2019

  • PlayStop

    Reggae Radio Station di dom 17/11

    Reggae Radio Station di dom 17/11

    Reggae Radio Station - 18/11/2019

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di dom 17/11 (seconda parte)

    Prospettive Musicali di dom 17/11 (seconda parte)

    Prospettive Musicali - 18/11/2019

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di dom 17/11 (prima parte)

    Prospettive Musicali di dom 17/11 (prima parte)

    Prospettive Musicali - 18/11/2019

  • PlayStop

    Prospettive Musicali di dom 17/11

    Prospettive Musicali di dom 17/11

    Prospettive Musicali - 18/11/2019

  • PlayStop

    Sacca del Diavolo di dom 17/11

    Sacca del Diavolo di dom 17/11

    La sacca del diavolo - 18/11/2019

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 17/11 (terza parte)

    Sunday Blues di dom 17/11 (terza parte)

    Sunday Blues - 18/11/2019

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 17/11 (prima parte)

    Sunday Blues di dom 17/11 (prima parte)

    Sunday Blues - 18/11/2019

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 17/11 (seconda parte)

    Sunday Blues di dom 17/11 (seconda parte)

    Sunday Blues - 18/11/2019

  • PlayStop

    Sunday Blues di dom 17/11

    Sunday Blues di dom 17/11

    Sunday Blues - 18/11/2019

  • PlayStop

    Bollicine di dom 17/11 (prima parte)

    Bollicine di dom 17/11 (prima parte)

    Bollicine - 18/11/2019

  • PlayStop

    Bollicine di dom 17/11 (seconda parte)

    Bollicine di dom 17/11 (seconda parte)

    Bollicine - 18/11/2019

  • PlayStop

    Bollicine di dom 17/11

    Bollicine di dom 17/11

    Bollicine - 18/11/2019

  • PlayStop

    Gli speciali di Radio Popolare di dom 17/11 (seconda parte)

    Gli speciali di Radio Popolare di dom 17/11 (seconda parte)

    Gli speciali - 18/11/2019

  • PlayStop

    Gli speciali di Radio Popolare di dom 17/11 (prima parte)

    Gli speciali di Radio Popolare di dom 17/11 (prima parte)

    Gli speciali - 18/11/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Zona 2: “È mancato il legame col territorio”

Cambiano le bandiere nei municipi milanesi dove, fino a domenica 5 giugno, primo turno elettorale delle amministrative, il centrosinistra governava indiscusso. I risultati delle urne disegnano, ora, una nuova geografia del potere cittadino e su nove zone, il centrodestra ne ha conquistate ben cinque.

Abbiamo sentito Alberto Ciullini, candidato presidente del municipio 2, tra Centrale, Turro, Greco e Crescenzago dove ha vinto con il 43,13% dei voti Samuele Piscina del centrodestra.

Nel 2011, nella zona avevano votato 65mila persone e il centrosinistra aveva vinto con 30mila voti. Domenica 5 giugno i voti per Ciullini sono stati solo 20mila. “L’astensionismo è un dato preoccupante per Milano, considerando il lavoro fatto con la giunta di sinistra – ha detto Ciullini -. Il segnale è chiarissimo, non abbiamo saputo riconvincere i nostri elettori, un po’ per i nostri limiti e un po’ per la mancanza di un legame stretto con i nostri territori. Poi certamente la delusione del nostro elettorato c’è stata.

Per il candidato del centrosinistra, la coalizione non ha saputo raccogliere il malcontento dei cittadini, ma soprattutto non è stata veicolata l’importanza del passaggio da zone e municipi. “C’è stata una confusione massima nel voto tra comune e municipi – ha spiegato Ciullini – nessuno sapeva che la soglia di sbarramento era al 40%, ma la responsabilità è nostra per non essere stati chiari. E poi, non abbiamo saputo comunicare quello che, a fatica e pur con errori, è stato fatto”. Proprio poco dopo la vittoria di Pisapia nel 2011, nel municipio 2 furono usati i fondi Cariplo per la ristrutturazione dell’ex convitto del parco Trotter e per la riapertura, dopo 20 anni, della piscina Cambini. “Forse è vero – ha ammesso – non è stato fatto a sufficienza, ma non abbiamo comunicato nemmeno quello che abbiamo conquistato”.

Ascolta l’intervista ad Alberto Ciullini a cura di Massimo Bacchetta

Alberto Ciullini

  • Autore articolo
    Redazione
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni