Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mer 20/11 delle ore 15:30

    GR di mer 20/11 delle ore 15:30

    Giornale Radio - 20/11/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 20/11

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 20/11/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 20/11 delle 07:15

    Metroregione di mer 20/11 delle 07:15

    Rassegna Stampa - 20/11/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Jack di mer 20/11 (seconda parte)

    Jack di mer 20/11 (seconda parte)

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Jack di mer 20/11 (prima parte)

    Jack di mer 20/11 (prima parte)

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Jack di mer 20/11

    Jack di mer 20/11

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mer 20/11

    Considera l'armadillo mer 20/11

    Considera l’armadillo - 20/11/2019

  • PlayStop

    Radio Session di mer 20/11

    Radio Session di mer 20/11

    Radio Session - 20/11/2019

  • PlayStop

    Memos di mer 20/11

    30 anni fa la firma della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. L’Osservatoriosuidiritti.it oggi ricorda – come segno del cambiamento…

    Memos - 20/11/2019

  • PlayStop

    Tazebao di mer 20/11

    Tazebao di mer 20/11

    Tazebao - 20/11/2019

  • PlayStop

    cult di merc 8 novembre 2019 (prima parte)

    ira rubini, cult, wer ist wer, we are muesli, torino spazio 900, matteo pozzi, giovanni chiodi lirica, tiziana ricci, genni,…

    Cult - 20/11/2019

  • PlayStop

    Cult di mer 20/11 (prima parte)

    Cult di mer 20/11 (prima parte)

    Cult - 20/11/2019

  • PlayStop

    Cult di mer 20/11 (seconda parte)

    Cult di mer 20/11 (seconda parte)

    Cult - 20/11/2019

  • PlayStop

    Note dell'autore di mer 20/11

    Note dell'autore di mer 20/11

    Note dell’autore - 20/11/2019

  • PlayStop

    Cult di mer 20/11

    Cult di mer 20/11

    Cult - 20/11/2019

  • PlayStop

    Barrilete Cosmico di mer 20/11

    Barrilete Cosmico di mer 20/11

    Barrilete Cosmico - 20/11/2019

  • PlayStop

    Stile Libero: Culture in Movimento 12-11-19

    Gianmarco Fumasoli, Samuel Stern, Bugs Edizioni, Black Country Communion, Lumen Drones, Gazpacho, DEVO, Pink Floyd, Bushman's Revenge, Shanit Ezra Blumentrantz's…

    Stile Libero - 20/11/2019

  • PlayStop

    Stile Libero: Culture in Movimento 19-11-19

    Gianni Morelenbaum Gualberto, Pianisti dell'altro mondo, Teatro Franco Parenti, Frank Zappa, Ensemble Modern, Endless Boogie, John Adams, Brad Mehldau, Vicky…

    Stile Libero - 20/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mer 20/11 (terza parte)

    Prisma di mer 20/11 (terza parte)

    Prisma - 20/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mer 20/11 (seconda parte)

    Prisma di mer 20/11 (seconda parte)

    Prisma - 20/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mer 20/11 (prima parte)

    Prisma di mer 20/11 (prima parte)

    Prisma - 20/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mer 20/11

    Prisma di mer 20/11

    Prisma - 20/11/2019

  • PlayStop

    Il demone del tardi - copertina di mer 20/11

    Il demone del tardi - copertina di mer 20/11

    Il demone del tardi - 20/11/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Maurizio Pallante: destra e sinistra addio?

Il fondatore del “Movimento per la Decrescita Felice” ha incontrato il pubblico di BookPride 16, per introdurre il suo ultimo libro “Destra e sinistra addio. Per una nuova declinazione dell’uguaglianza” (ed. Lindau).

Maurizio Pallante si è sempre definito un’irregolare della cultura e la provocazione del titolo implica ovviamente il suggerimento di una nuova via per interpretare la politica e la società. Nel libro si ricorda che Destra e Sinistra sono categorie comparse per la prima volta alla Convention nationale di Parigi del 1792, indicando da quel momento in poi due diversi atteggiamenti rispetto al concetto di uguaglianza.

Oggi, tuttavia, quella distinzione si è fortemente attenuata e i due antichi schieramenti sembrano avere, rispetto all’idea di uguaglianza, contorni assai sfumati rispetto ai secoli passati. La disuguaglianza, infatti, ha ormai spesso assunto un valore materialistico e si è legata al possesso di certi beni e privilegi creati dal denaro: benessere significa per moltissimi potere di acquisto.

L’idea di crescita economica (e il concetto di PIL) come progresso appartiene ormai sia alla destra, sia alla sinistra, sostituendo il desiderio di eliminare l’ineguaglianza con il desiderio di godere di un reddito crescente.

Ma le rivelazioni degli ultimi decenni hanno dimostrato che quel “progresso” è spesso stato conquistato a spese dell’ambiente e della salute, inducendo consumi, come quello dell’acqua minerale, che un tempo non erano necessari.

Il mondo della crescita illimitata sembra giunto al tramonto, afferma Maurizio Pallante nel suo libro:se si abbandona l’ideologia della crescita si potrà rivitalizzare l’impegno per una maggiore equità tra esseri umani. L’Enciclica Laudato si’ di papa Francesco fa pensare che questa rivoluzione culturale sia iniziata.

Maurizio Pallante è stato ospite ai microfoni di Radio Popolare durante BookPride 16

Ascolta l’intervista di Ira Rubini a Maurizio Pallante

maurizio pallante

  • Autore articolo
    Ira Rubini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni