Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mar 19/11 delle ore 22:30

    GR di mar 19/11 delle ore 22:30

    Giornale Radio - 20/11/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mar 19/11

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 20/11/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mar 19/11 delle 19:51

    Metroregione di mar 19/11 delle 19:51

    Rassegna Stampa - 20/11/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Notte Vulnerabile di mar 19/11

    Notte Vulnerabile di mar 19/11

    Notte vulnerabile - 20/11/2019

  • PlayStop

    L'altro martedi' di mar 19/11

    L'altro martedi' di mar 19/11

    L’Altro Martedì - 20/11/2019

  • PlayStop

    Wi-Fi Area del mar 19/11

    Wi-Fi Area del mar 19/11

    Wi-fi Area - 20/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 19/11 (seconda parte)

    Ora di punta di mar 19/11 (seconda parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 19/11 (prima parte)

    Ora di punta di mar 19/11 (prima parte)

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/11/2019

  • PlayStop

    Esteri di mar 19/11

    Privatizzazione della terra su ampia scala. È il piano che vuole mettere in campo il presidente ucraino Zelensky con la…

    Esteri - 20/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 19/11

    Ora di punta di mar 19/11

    Ora di punta – I fatti del giorno - 20/11/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 19/11 (seconda parte)

    Malos di mar 19/11 (seconda parte)

    MALOS - 20/11/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 19/11 (prima parte)

    Malos di mar 19/11 (prima parte)

    MALOS - 20/11/2019

  • PlayStop

    Malos di mar 19/11

    Malos di mar 19/11

    MALOS - 20/11/2019

  • PlayStop

    C. C. Patterson, l'uomo che ci ha salvato dagli zombie

    Fino agli anni '80, la norma era la benzina con il piombo. Cosa sarebbe successo se non fossero cambiate le…

    PopCast - 20/11/2019

  • PlayStop

    Il bambino senza nome

    Favola tratta da una raccolta curata da Amnesty International e narrata dalla cia. teatrale Aresina. A cura di Diana Santini

    Favole al microfono - 20/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 19/11 (prima parte)

    Intervista telefonica a Laura Gramuglia per il suo libro Rocket Girls, che racconta 50 storie di musiciste che hanno alzato…

    Due di Due - 20/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 19/11 (seconda parte)

    Commentiamo con Dario Maggiorini l'arrivo di Google Stadia, nuova piattaforma di gaming in streaming. (seconda parte)

    Due di Due - 20/11/2019

  • PlayStop

    AVENIDA BRASIL - 17-11-19

    Latin Grammy 2019 per la lingua portoghese (20a edizione). Playlist: 1. Fragmento lirico, Gil (Grupo Corpo), Gilberto Gil, 2019 2.…

    Avenida Brasil - 20/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 19/11

    Due di due di mar 19/11

    Due di Due - 20/11/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 19/11 (seconda parte)

    Jack di mar 19/11 (seconda parte)

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 19/11 (prima parte)

    Jack di mar 19/11 (prima parte)

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Jack di mar 19/11

    Jack di mar 19/11

    Jack - 20/11/2019

  • PlayStop

    Considera l'armadillo mar 19/11

    Considera l'armadillo mar 19/11

    Considera l’armadillo - 20/11/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

“Noi alternativi al consociativismo dei manager”

Uno spicchio rosso, con la scritta “sinistra e costituzione”, il nome “Milano in Comune”, con tre semicerchi colorati (arancione, verde e viola) e sotto, bianca in campo rosso, la scritta “Basilio Rizzo sindaco”. La lista civica Milano in Comune ha votato il simbolo che la accompagnerà alle elezioni comunali del prossimo giugno. E ha incoronato il suo candidato sindaco, Basilio Rizzo. Che ha aperto ufficialmente la sua campagna elettorale in un’affollatissima sala Di Vittorio della Camera del Lavoro con un discorso in cui ha mischiato sogno e pragmatismo amministrativo. Partecipazione e democrazia, difesa e ampliamento dei diritti, civili e sociali, sono alcuni dei temi forti che l’attuale presidente del consiglio comunale milanese intende mettere al centro del suo programma. “Abbiamo deciso di fare la cosa giusta – ha esordito Rizzo – ossia portare avanti quel sogno e quella speranza di cambiamento che cinque anni fa portarono Giuliano Pisapia al governo di Milano”. E che, nella figura del candidato sindaco del centrosinistra Giuseppe Sala, sono andati traditi. Si rivolge ai molti, dice Rizzo, che non vogliono essere governati da un sistema consociativo, rappresentato dai candidati manager, a cui vuole essere alternativo. Parla di partecipazione, di difesa della democrazia, di beni comuni, ma anche di scelte amministrative concrete, di periferie e difesa dei più deboli. Con la promessa, incarnata dalla sua storia più che trentennale a palazzo Marino, di rappresentare i valori di legalità, trasparenza e competenza amministrativa. E la serenità, dice, di chi presenta un progetto politico valido per una Milano migliore. “Perché noi – sorride – nella nostra carriera politica abbiamo visto sconfitte (tante) e vittorie (poche), ma ogni volta abbiamo saputo rialzarci, mantenendoci coerenti con la nostra storia. Di sinistra

  • Autore articolo
    Alessandro Braga
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni