Adesso in diretta

Ultimo giornale Radio

  • PlayStop

    GR di mer 13/11 delle ore 15:29

    GR di mer 13/11 delle ore 15:29

    Giornale Radio - 13/11/2019

Ultima Rassegna stampa

  • PlayStop

    Rassegna stampa di mer 13/11

    La rassegna stampa di Radio Popolare

    Rassegna Stampa - 13/11/2019

Ultimo Metroregione

  • PlayStop

    Metroregione di mer 13/11 delle 07:14

    Metroregione di mer 13/11 delle 07:14

    Rassegna Stampa - 13/11/2019

Ultimi Podcasts

  • PlayStop

    Radio Session di mer 13/11

    Radio Session di mer 13/11

    Radio Session - 13/11/2019

  • PlayStop

    Tazebao di mer 13/11

    Tazebao di mer 13/11

    Tazebao - 13/11/2019

  • PlayStop

    Barrilete Cosmico di mer 13/11

    Barrilete Cosmico di mer 13/11

    Barrilete Cosmico - 13/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mer 13/11

    Prisma di mer 13/11

    Prisma - 13/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mer 13/11 (prima parte)

    Prisma di mer 13/11 (prima parte)

    Prisma - 13/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mer 13/11 (seconda parte)

    Prisma di mer 13/11 (seconda parte)

    Prisma - 13/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mer 13/11 (terza parte)

    Prisma di mer 13/11 (terza parte)

    Prisma - 13/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 13/11

    Fino alle otto di mer 13/11

    Fino alle otto - 13/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 13/11 (prima parte)

    Fino alle otto di mer 13/11 (prima parte)

    Fino alle otto - 13/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 13/11 (seconda parte)

    Fino alle otto di mer 13/11 (seconda parte)

    Fino alle otto - 13/11/2019

  • PlayStop

    Fino alle otto di mer 13/11 (terza parte)

    Fino alle otto di mer 13/11 (terza parte)

    Fino alle otto - 13/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mar 12/11

    Prisma di mar 12/11

    Prisma - 12/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mar 12/11 (prima parte)

    Prisma di mar 12/11 (prima parte)

    Prisma - 12/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mar 12/11 (seconda parte)

    Prisma di mar 12/11 (seconda parte)

    Prisma - 12/11/2019

  • PlayStop

    Prisma di mar 12/11 (terza parte)

    Prisma di mar 12/11 (terza parte)

    Prisma - 12/11/2019

  • PlayStop

    Radio Session di mar 12/11

    Radio Session di mar 12/11

    Radio Session - 12/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 12/11

    Due di due di mar 12/11

    Due di Due - 12/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 12/11 (prima parte)

    Due di due di mar 12/11 (prima parte)

    Due di Due - 12/11/2019

  • PlayStop

    Due di due di mar 12/11 (seconda parte)

    Due di due di mar 12/11 (seconda parte)

    Due di Due - 12/11/2019

  • PlayStop

    Ora di punta di mar 12/11

    Ora di punta di mar 12/11

    Ora di punta – I fatti del giorno - 12/11/2019

Adesso in diretta

Approfondimenti

Un gabbiano in riva al LAC

“Pensano che io voglia fare l’attrice, ma io sono attratta dal lago, come un gabbiano.”

Una delle più celebri battute di Nina da “Gabbiano” di Anton Čechov potrebbe spiegare l’irrestibile tentazione di mettere in scena questo testo che Carmelo Rifici, regista svizzero-italiano cresciuto professionalmente accanto a Luca Ronconi, deve avere provato quando è diventato direttore artistico del LAC, il centro polifunzionale appena inaugurato  sulla riva del lago di Lugano.

L’inconfondibile cadenza cechoviana, con gli arrivi forieri di turbamento, il montare dei conflitti, il climax notturno drammatico, la risoluzione e la sconfitta finali, è in “Gabbiano” funzione di un’ossessione per la rappresentazione che non sono solo i teatranti della vicenda a inseguire.

Tutti i personaggi vogliono essere altrove, a fare altro, con qualcun altro o senza. Il presente scorre in un alternanza di lucidità e vaneggi, senza che nessuno gli presti attenzione, tesi come sono tutti verso un futuro che mai si compirà, o inclini alla nostalgia per un passato che mai non fu.

Sullo sfondo, il lago. Scenografia per la sfortunata messinscena che Konstantin tenta di rappresentare e fondale della vita che giovani e vecchi conducono saltuariamente o perennemente sulle sue sponde.

Non potrebbe essere che il lago e il teatro in Čechov siano la stessa cosa? Non potrebbe essere che sia la rappresentazione a spingere l’uomo verso il baratro e a impedirgli di spiccare il volo verso l’alto? Ma l’ossessione alla rappresentazione non è comunque un tentativo dell’uomo di sconfiggere la morte? Immaginarsi di essere altro da sé e dare corpo all’immaginazione, non è un modo per lasciare delle tracce nel mondo?” (dalle note di regia di Carmelo Rifici)

Ai microfoni di Cult, Carmelo Rifici racconta il suo “Gabbiano” sulle rive del lago e… del LAC.

Ascolta l’intervista a Carmelo Rifici

 

Carmelo Rifici – il Gabbiano

 

 

  • Autore articolo
    Ira Rubini
ARTICOLI CORRELATITutti gli articoli
POTREBBE PIACERTI ANCHETutte le trasmissioni