Turchia
festa nazionale
Turchia, a un anno dal fallito golpe
In un anno più di 50 mila persone sono state arrestate e 169 mila hanno perso il lavoro: militari, politici, accademici, giudici, avvocati, giornalisti, studenti, attivisti accusati di aver avuto a che fare con il golpe. Un paese fatto a pezzi . Una pesante e lunga vendetta di cui ancora non si vede la fine
Era detenuto in Turchia
Gabriele Del Grande è libero
La notizia è stata confermata dal ministro degli Esteri e dall'avvocata della famiglia. E' già in viaggio per l'Italia
l'avvocata Ballerini
“Non lasciamo solo Gabriele Del Grande”
Decimo giorno di detenzione in Turchia per il giornalista Gabriele Del Grande, senza che sia stata formalizzata un'accusa a suo carico. Piero Bosio ha intervistato Alessandra Ballerini, l'avvocata della famiglia Del Grande in Italia
REFERENDUM TURCHIA
Vittoria dimezzata, Paese spaccato
Per il presidente Erdogan un successo molto inferiore alle aspirazioni. Al netto delle contestazioni su eventuali brogli, la Turchia è spaccata in due
REFERENDUM TURCHIA
Erdogan vince ma divide il Paese
Il presidente Erdogan riesce a ottenere il via libera alla riforma costituzionale che gli consegna poteri inediti e la possibilità di rimanere alla guida del paese per altri 17 anni. Ma la vittoria è di misura. E l'opposizione contesta il risultato: "Ricorreremo contro il 37% delle schede"
Referendum
La Turchia decide il suo futuro
Il presidente Erdogan punta a diventare padrone assoluto del paese, in nome della stabilità e della sicurezza. Ma, fra repressione e strapotere sui media, potrebbe aver osato troppo. E il risultato delle urne non è scontato
REFERENDUM IN TURCHIA
Erdogan, un uomo solo al comando?
Domani il referendum sulla riforma in senso presidenziale. In caso di successo Erdogan avrebbe il totale controllo del paese. Ne abbiamo parlato con il politologo turco Berk Esen
SIRIA
Sei anni di guerra, e non è finita
Sei anni fa, con le proteste di un gruppo di ragazzini di Daraa, cominciava la crisi siriana. La guerra civile si è ormai trasformata in un conflitto globale, il cui prezzo però lo stanno pagando solamente i civili
LA GUERRA ALL'ISIS
Marines americani nel nord della Siria
Gli Stati Uniti hanno mandato centinaia di marines vicino a Raqqa, la capitale del Califfato. Trump vuole avere un ruolo attivo nella guerra all'Isis
I COLLOQUI DI GINEVRA
Siria, nessuna prospettiva di pace
Ripresi i colloqui di pace. Il regime non è disposto a fare compromessi. L'opposizione continua a chiedere l'uscita di scena di Assad. Posizioni inconciliabili
ue-turchia, un anno dopo
Un accordo sulla pelle dei migranti
È un giudizio severo, senza appello, quello di Amnesty International che ha fatto un bilancio a quasi un anno dalla ratifica dell'accordo Ue-Turchia
ASTANA
Un passo per fermare la guerra in Siria?
Al via i negoziati sulla Siria fortemente voluti dalla Russia. Regime e ribelli si parleranno per la prima volta. Discuteranno solo di questioni militari
scrittore turco-armeno
Hrant Dink, ucciso dieci anni fa
In diverse città i cittadini turchi sono scesi in piazza per commemorare lo scrittore turco-armeno Hrant Dink, ucciso fuori dalla sua redazione nel 2007
ripresi i negoziati
Cipro, riunificazione vicina?
Ripresi i negoziati per la riunificazione dell'isola, divisa dal 1974. Decisivo il ruolo della Turchia di Erdogan, ma Cipro vuole anche dire Europa e giacimenti di gas
30 attentati dal 2015
La Turchia sempre più fragile e divisa
L'ultima strage di Istanbul può arrivare da cellule dell’Isis che guardano a Erdogan in maniera diversa dopo il suo cambio di strategia nello scacchiere siriano
ambasciatore ucciso
Perché Russia e Turchia rimangono “alleati”?
Una strana relazione quella tra Ankara e Mosca, che per ora non sembra essere stata danneggiata dall'uccisione dell'ambasciatore russo: due Paesi con leader autoritari, legati da relazioni economiche vitali, ma sul fronte siriano schierati su lati opposti. Relazione di cui la Turchia continua ad avere bisogno e che anche la Russia sembra non disdegnare, pur con mille riserve
i legami con la siria
Ucciso l’ambasciatore russo ad Ankara
“Noi moriamo ad Aleppo, tu muori qui”. Con queste parole è stato ucciso l' ambasciatore russo in Turchia Andrey Karlov, all’ interno di una galleria d’arte dove il diplomatico partecipava alla inaugurazione della mostra fotografica “La Russia vista dai turchi”

 

 

 
 
1
2
3
>
>>