Grecia
ripresi i negoziati
Cipro, riunificazione vicina?
Ripresi i negoziati per la riunificazione dell'isola, divisa dal 1974. Decisivo il ruolo della Turchia di Erdogan, ma Cipro vuole anche dire Europa e giacimenti di gas
diario dalla Balkan Route
“Uno sgocciolamento quotidiano di anime”
Silvia Maraone è un'operatrice della Ong IPSIA Acli. Le abbiamo chiesto di mandarci il suo diario dopo cinque viaggi e 15mila chilometri lungo la rotta balcanica
tra i profughi in grecia
“Il campo di Idomeni era meglio”
Oggi i migranti bloccati in Grecia "sono detenuti senza colpa in tendopoli sparse e dimenticate". Così ci scrive un'operatrice dell'Istituto Ipsia Acli. "Idomeni era diventato un simbolo di impotenza e ingiustizia, del fallimento di una politica europea non inclusiva, ma rappresentava anche la forza di centinaia di volontari. Adesso è quasi impossibile entrare"
Confine Greco-macedone
La valle di lacrime di Idomeni
L'ultimo giorno al campo di Idomeni dell'inviato Claudio Gherardini. Tre foto simbolo e un video di quello che sta accadendo
A Lesbo
Mitilene, il giorno dopo
Reportage dall'isola dove ieri è arrivato Papa Francesco. I postumi della visita, tra l'orgoglio isolani e l'aroma di caffè che si respira nelle vie della città
crisi dei profughi
L’Ue in affanno, da Idomeni alle quote
Ancora lacrimogeni sui migranti al confine greco-macedone. Nuove partenze dalla Libia verso l'Italia: "Un milione i migranti potenziali", dichiara il generale Paolo Serra
Alexis Tsipras
Idomeni, “una vergogna per l’Europa”
La situazione al confine greco-macedone resta calda. Il premier greco ha chiesto all'Europa una reazione, che fino adesso non c'è stata. I cancelli di Idomeni restano chiusi
emergenza profughi
Grecia, caos nella gestione dei migranti
Atene già in affanno ancor prima che il negoziato Ue-Turchia entri nel vivo. Non ci sono mezzi e uomini per un'operazione così vasta
effetti collaterali
Il mondo intorno a Idomeni
È diventato uno dei simboli dell'Europa che chiude le porte ai migranti. In questo limbo infernale, l'economia legata all'emergenza umanitaria si infiltra in ogni crepa
tra i profughi a idomeni
“Non c’è spazio per tutti, molti dormono al freddo”
Daniela Oberti è un'infermiera di Medici senza Frontiere al confine tra Grecia e Macedonia, dove da giorni diecimila rifugiati aspettano di passare la frontiera
 
 
1
2
>
>>