Europa
Inferno Libia
“Stupri, torture, violenza: l’Europa è colpevole”
Medici senza frontiere accusa i governi europei: rimandando i migranti nei campi di detenzione libici li condannate a morte. Ecco l'appello della Ong
cofferati/centrosinistra
“Unito, ma solo per condividere politiche comuni”
Lavoro, scuola, tasse: il centrosinistra unito ha senso se condivide politiche su questi e altri temi. E’ la sostanza del messaggio che Sergio Cofferati, eurodeputato, racconta oggi a Memos. L’ex leader Cgil parla anche di Corbyn e dell’Europa
v.giacché/g.rusconi
“Europe first”, Merkel sfiducia Trump
A Memos l’economista Vladimiro Giacché e lo storico Gian Enrico Rusconi parlano dello scontro tra la cancelliera tedesca Merkel e la Casa Bianca di Trump. Sullo sfondo il futuro dell’egemonia tedesca in Europa e la "riconquista" francese promessa da Macron
k-flex, la dismissione
L’Europa senza muri, quella dei capitali
La vicenda K-Flex è la storia di una dismissione industriale. Si chiude in Brianza, si licenziano 187 lavoratori e ci si trasferisce in Polonia. Memos ha ospitato un ex lavoratore K-Flex, Antonio Lentini, e l’economista dell'università di Bari Gianfranco Viesti
Anniversario
Europa unita, progetto incompiuto
Sessant'anni di pace. Di successi e fallimenti. Di passi avanti e bruschi stop. Dal progetto idealistico, e mai realizzato, di Altiero Spinelli fino alla crisi di questi anni. L'Europa celebra se stessa. Ma sarà anche un'occasione di rilancio?
dopo il voto olandese
L’Europa può ancora salvarsi
Con le elezioni olandesi gli europeisti tirano un sospiro di sollievo, ma la crisi dell'Ue resta. Forse sono ancora in tempo a riformare l'Ue
ELEZIONI OLANDA
Vincono i liberali. Wilders guadagna seggi ma non sfonda
Il partito del primo ministro Mark Rutte è ancora la prima forza politica e ora dovrà cercare di formare un nuovo governo di coalizione. I populisti di Wilders sono secondi. Per l'Europa un sospiro di sollievo
JEREMY CORBYN
L’ultima vittima della Brexit
Il voto parlamentare sulla Brexit ha confermato la spaccatura all'interno del Partito Laburista e l'isolamento del suo leader. Corbyn lascerà a breve?
p.dastoli/a.somma
L’Europa, Maastricht e i nazionalismi/1
Il 7 febbraio del 1992 la firma del Trattato di Maastricht. Un quarto di secolo dopo l’Europa sta pagando il costo di politiche fatte in nome di quel trattato. Memos ne parlato con Pier Virgilio Dastoli e Alessandro Somma
g.berta/p.ignazi
Trump, le destre europee, l’asse con Gb e Russia
Il giuramento di Trump a Washington e il vertice delle destre xenofobe e nazionaliste europee a Coblenza, in Germania. Cosa hanno in comune Trump e Le Pen, Petry, Wilders, Salvini? A Memos risponde Piero Ignazi. Ospite anche lo storico Giuseppe Berta che racconta del nuovo asse economico Usa-Gb-Russia.
ripresi i negoziati
Cipro, riunificazione vicina?
Ripresi i negoziati per la riunificazione dell'isola, divisa dal 1974. Decisivo il ruolo della Turchia di Erdogan, ma Cipro vuole anche dire Europa e giacimenti di gas
SVOLTA DI GRILLO
Alleanza con i Liberali? 5 Stelle in subbuglio
Avviata a sorpresa una consultazione on line per cambiare alleato all'Europarlamento. Dall'euroscettico Ukip all'ultra-europeista Partito liberale. Malumori tra deputati e militanti. Grillo: cambiamo per contare di più
Austria al voto
L’estrema destra punta alla presidenza
Dopo l'annullamento del voto dello scorso maggio, il paese torna al voto per la presidenza. Dopo una lunga e aspra campagna elettorale, in cui il tema dell'immigrazione è stato centrale
Unione europea
A.A.A. Leader anti populismo cercasi
Oggi sembra essere questo il principale requisito di chi si candida a governare: fare da argine alle destre estreme e anti europee. Al punto di sorvolare sui gravi errori di questi anni. Come l'austerity
SCOZIA
Un secondo referendum per l’indipendenza
Sono passati solo due anni dal referendum del 2014. Ma la Brexit rischia di accelerare il distacco tra Londra ed Edinburgo. Intervista allo storico scozzese Tom Devine
BRUXELLES E WASHINGTON
Ma gli Stati Uniti d’Europa sono lontani
L'Europa è sempre più divisa. E la democrazia americana, per l'Unione europea, è sempre più lontana. Il sogno degli Stati Uniti d'Europa sembra tramontato
ISLANDA
I pirati al potere?
Le elezioni islandesi di oggi potrebbero portare al governo il Partito dei Pirati. Un partito anti-sistema che promette trasparenza e cambiamenti radicali. Dietro c'è un sentimento simile a quello che sta crescendo in diversi paesi europei
Flessibilità
Da Bruxelles apertura e sponda a Renzi
Il governo potrebbe ottenere più flessibilità per le spese legate al terremoto e all'emergenza migranti. Ma Bruxelles offre a Renzi anche un sostegno politico, in nome dell'opposizione ai populismi
 
 
1
2
3
>
>>