Le Oche
FilippoBettati silvye-coyaud-02
13 febbraio 2015
Le oche di ven 13/02

Le oche chiamano il primo iscritto al comitato scientifico. Si tratta di Giulio Valentino Dalla Riva. Alla vigilia, di San Valentino si intende, ci rovina la festa detronizzando l’Amborella dal suo titolo di antenata di tutte le piante che fanno i fiori. – L’intervista di oggi ci porta in Svizzera,al CERN di Ginevra, dove Marco Delmastro ci racconterà come, e quando, verrà riacceso il collisore di particelle. – Concludiamo con due news da Science.-

Facebook Email
Conduttori

Sylvie Coyaud, Filippo Bettati

In onda

Venerdì dalle 10.35 alle 11.30

Facebook Email
Conduttori

Sylvie Coyaud, Filippo Bettati

In onda

Venerdì dalle 10.35 alle 11.30

GLI ULTIMI PODCAST
17 febbraio 2017
 
Le Oche – La correzione del genoma

Mercoledì è uscito “Human Genome Editing: Science, Ethics, and Governance”. Si tratta del rapporto di consenso chiesto dall’Accademia delle scienze e da quella di medicina statunitensi ad un comitato di esperti, tra cui (unico italiano) il professore Luigi Naldini, direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la terapia Genica. Lo abbiamo chiamato per fargli qualche domanda – Ci sarebbe piaciuto sentire un post-doc esportato, Giovanni Sgubin del CNRS e dell’Università di Bordeaux, purtroppo non è riuscito a liberarsi. Proviamo quindi a raccontarvi il suo studio pubblicato qualche giorno fa su Nature Communications.

10 febbraio 2017
 
Le Oche – Patrizia Caraveo e Fermi

Fermi è il telescopio spaziale della Nasa che studia i fotoni gamma nello spazio. La settimama scorsa ha rivelato nuovi brillamenti solari, ad altissima energia, che hanno avuto origine nella faccia in quel momento non visibile del sole. Non potevamo fare altro che chiamare Patrizia Caraveo, direttrice dell’Istituto di Fisica Cosmica dell’INAF (che insieme all’INFN e l’ASI partecipa al progetto) per farle qualche domanda. – Nella seconda parte dobbiamo raccontarvi di un paio di bufale.

03 febbraio 2017
 
Le Oche – Cellule, monti e mari

Tre ospiti per tre argomenti diversi. Roberto Cerbino, professore dell’Università degli Studi di Milano, ci parla della sua ricerca, da poco pubblicata su Nature Materials, riguardo la capacità delle cellule di migrare collettivamente. – Elena Mauri, ricercatrice nonchè cervello di ritorno dalla California, tornerà fra poco a Cipro per studiare, con l’aiuto di glider sottomarini, particolari vortici d’acqua presenti nei dintorni dell’isola. Ci siamo fatti raccontare qualcosa di più. – Disturbiamo infine Carlo Barbante, professore di paleo-climatologia dell’OGS di Trieste, per fargli qualche domanda sulle carote di ghiaccio estratte dal ghiacciaio dell’Ortles. Le informazioni ricavate dalla ricerca sono state pubblicate sulla rivista The Cryosphere.

27 gennaio 2017
 
Le Oche – Lista rossa, lista nera, lista bianca

Claudia Barelli del MUSE di Trento ha da poco pubblicato su Science Advances, insieme a Francesco Rovero, anche lui del MUSE, e altri di 28 centri di ricerca dal mondo, una ricerca a proposito di una stima delle specie di primati a rischio. Le abbiamo fatto qualche domanda. – Ospite della seconda parte di trasmissione il prof. Mauro Sylos Labini, economista dell’Università di Pisa. Insieme ad altri colleghi ha pubblicato un working paper riguardo la quantità e la qualità delle pubblicazioni predatorie nell’accademia italiana. Ci siamo fatti raccontare qualcosa in più.

20 gennaio 2017
 
Le Oche – La Grande Muraglia Verde

Una ricerca riguardante La Grande Muraglia verde ha interessato Michele, Giacomo e Fausto, gli iscritti al nostro comitato scientifico della facoltà di Agraria della Statale di Milano. Si tratta di un’iniziativa che dovrebbe combattere la desertificazione, ripristinare 50 milioni di ettari di terreno coltivabile, garantire la sicurezza alimentare di 20 milioni di persone, creare 350mila posti di lavoro e sequestrare 250 milioni di carbonio. Il tutto piantando con alberi e arbusti una cinta larga 15 km che va da Dakar a Djibouti, sono circa 7700 km. Qualche domanda in più ci faceva comodo. – News sul finale

13 gennaio 2017
 
Le Oche – Dall’anti-idrogeno gelido all’anno più caldo

Battendo sul tempo i colleghi dell’esperimento Atrap, anche questo made in CERN, i ricercatori di Alpha sono riusciti ad osservare per la prima volta una riga spettrale di anti-idrogeno. Avevamo molte domande. Per fortuna, un fisico del nostro comitato scientifico conosceva la persona giusta a cui poterle rivolgerle: Ruggero Caravita, dottorando all’INFN di Genova che fa parte dell’esperimento Aegis al CERN. – Il 2017 è appena iniziato e il 2016 ha già battuto un record: si è trattato dell’anno più caldo dall’inizio delle registrazioni e sì, ve lo avevamo detto anche per quanto riguardava il 2015. I 16 anni più caldi registrati dal 1800 sono concentrati tra il 1998 e il 2016. Qualche giorno fa Claudio Cassardo, professore associato di fisica del clima all’università di Torino, ha pubblicato su Climalteranti una stima della variazione della temperatura globale nel 2016, poi confermata dalla NOAA, da Berkeley Earth e da altri enti di ricerca. Lo abbiamo chiamato per fargli qualche domanda.

09 dicembre 2016
 
Le Oche – Nel ciclotrone di Legnaro

Il 2 dicembre è stato tagliato il nastro tricolore di SPES, il più potente ciclotrone del paese, la cui costruzione ai Laboratori Nazionali di Legnaro è appena terminata. Con l’aiuto di Andrea Idini, Newton Fellow all’università di Surrey e iscritto al nostro comitato scientifico, abbiamo fatto qualche domanda a Giovanni Fiorentini, direttore dei LNL, e Gianfranco Prete, responsabile della produzione selettiva. – Nella seconda parte, stavolta un po’ più breve, vi raccontiamo di bufale e di chi le combatte.

02 dicembre 2016
 
Le Oche – Testando il Big Bell

In apertura troviamo Anna Pellizzone. Si è dottorata in Scienze della Terra, alla Statale di Milano, con una ricerca su scienza, ambiente, energia pulita e, soprattutto, opinione pubblica. Le chiediamo cosa ne è emerso. – Il 30 novembre, 110mila persone circa, hanno partecipato al Big Bell Test. Fornendo sequenze casuali di 0 e 1 a 12 laboratori sparsi per il mondo, si dava un contributo fondamentale allo svolgimento di diversi esperimenti di fisica quantistica. Fabio Sciarrino è il responsabile del Quantum Information Lab dell’Università di Roma La Sapienza, unico laboratorio italiano a parteciparvi. Lo abbiamo disturbato per chiedergli com’è andata. – News sparse.

25 novembre 2016
 
Le Oche – Cambiamenti climatici e coltivazioni lombarde

Domenica è terminata la Cop22 di Marrakech. Alcune decisioni sono state prese mentre altre, forse per colpa dell’elezione di Trump, sono state rimandate alla Cop23. Facciamo qualche considerazione in merito. – Dall’inquinamento globale a quello locale. In studio con noi ci sono Elisam e Michele del nostro comitato scientifico. Insieme a Roberto Confalonieri, professore del corso di sistemi culturali e modelli di simulazione per le culture alla Statale di Milano, ci parlano degli effetti, positivi e negativi, dei cambiamenti climatici sulle diverse coltivazioni in Lombardia.

18 novembre 2016
 
Occupy the castle, Bookcity 2016

Il nostro volo fa tappa al Castello Sforzesco in occasione di Bookcity 2016. – Si apre con Lisa Vozza, Chief Scientific Officer dell’AIRC e coautrice, insieme a Guido Barbujani, de “Il gene riluttante. Diamo troppe responsabilità al DNA?” – Nella seconda parte chiamiamo Giorgio Vallortigara, neuroscienziato che dirige il Centro per la Scienza di mente e cervello dell’Università di Trento. Ci racconta qualcosa in più sul suo libro, scritto con Lesley Rogers e Richard Andrew, intitolato “Cervelli divisi, l’evoluzione della mente asimmetrica”. – In chiusura vi diamo qualche altro consiglio di lettura.

11 novembre 2016
 
Le oche – Fra assioni e ghiaccio XVII

Voliamo a Firenze dove ci aspetta Lorenzo Ulivi, ricercatore dell’Isc-CNR. Insieme a Milva Celli e Leonardo del Rosso ha osservato una nuova forma cristallina di acqua, molto porosa, in grado di assorbire idrogeno e altri gas. La ricerca è stata pubblicata su Nature Communications e noi ci siamo fatti raccontare qualcosa di più. – La scorsa settimana vi avevamo avvertiti: Maria Paola Lombardo, dell’INFN, ci aspettava a Trento ad un convegno di fisici cromodinamici. Fra questi vi era Zoltan Fodor che con un supercomputer ha simulato il Big Bang per calcolare la massa dell’assione. Tema difficile, la dottoressa Lombardo ha provato a fare chiarezza. – News sparse

04 novembre 2016
 
Le Oche – In partenza per Marrakech

E’ il giorno dell’entrata in vigore dell’Accordo di Parigi. Ci sono ancora molti punti da chiarire ed è proprio questo lo scopo della COP22 che si terrà a Marrakech tra il 7 e il 18 novembre. Stefano Caserini, professore del Politecnico di Milano, seguirà la conferenza da vicino. Con qualche giorno di anticipo, gli abbiamo fatto un po’ di domande così da arrivare preparati sul tema. – In chiusura proviamo a darvi un po’ di news. Come al solito il tempo vola.

 
 
1
2
3
>
>>
podcast
Clicca sull’icona per sottoscrivere il servizio podcast Le Oche