Europa
austria
Sarà un governo di estrema destra
Mentre l'Austria si prepara a un ingresso nel nuovo governo del partito di ultradestra FPOe, in una coalizione con i Popolari, abbiamo incontrato a Vienna l'esperto di estrema destra Bernhard Weidinger che lavora per l'Archivio di documentazione della Resistenza austriaca
possibili scenari
Il rebus dell’indipendenza catalana
C’è molta confusione intorno alla crisi catalana. Non solo sembra impossibile fare previsioni su quello che succederà. Ci sono enormi difficoltà anche nel comprendere quello che sta succedendo adesso. Per semplificare dobbiamo fare un esercizio intellettuale ardito, che alcuni potrebbero bollare di fantapolitica, ma in questo momento non ci sono alternative
contro le molestie
#metoo in piazza a Parigi
Era l’occasione di trasformare l’hashtag #metoo che spopola sui social network di mezzo mondo in una manifestazione di sostegno alle donne vittime di violenza o molestie in Francia, una presa di coscienza e una reazione collettiva. La nostra inviata in Place de la République ha raccolto le voci di chi ha partecipato
catalogna
Senza ritorno
Fino a oggi Madrid e Barcellona hanno giocato a scacchi. Continueranno a farlo, ma in una dimensione nuova e ancora più pericolosa
unione europea
Addio idraulico polacco?
E' presto per dirlo ma il passo è importante e potrebbe mettere fine, o almeno limitare, il dumping sociale, cioè la concorrenza sleale dei Paesi dell'Est sul costo del lavoro
questione catalana
Ramon Mantovani: “Io per la Catalogna”
Ramon Mantovani, uomo di sinistra, comunista, spiega a Radio Popolare perché sostiene le ragioni dell'autonomismo catalano
la crisi catalana
“La risposta non può essere solo giudiziaria”
Lo storico Arnau Gonzalez: "L'indipendentismo catalano è un problema politico. Madrid non può continuare a nascondersi dietro ai tribunali"
Volano le Destre
In Austria vince la paura
Le elezioni vedono la vittoria del conservatore Sebastian Kurz, Giovane, spigliato ma soprattutto con un netto profilo anti immigrazione. Balzo dell'estrema destra. Possibile alleanza destra-destra.
elezioni politiche
Austria, l’estrema destra sogna il governo
Immigrazione, rifugiati, tasse e chi, dopo il 15 ottobre, farà il governo con la Fpoe, il partito di destra populista. Potremmo riassumere in questa lista i principali temi della campagna elettorale per le elezioni politiche in Austria. Una campagna che è stata definita “la più sporca, velenosa” della storia recente del Paese. La possibilità reale di una svolta a destra nella politica del Paese sta suscitando timori in non pochi austriaci
Catalogna
La rivoluzione che fa paura all’Europa
Carles Puigdemont, diventato in pochi giorni uno dei politici più famosi del mondo, ha già fatto un passo indietro. Difficilmente ne farà due. Soprattutto dopo la chiusura del governo spagnolo
Catalogna
Un futuro tutto da scrivere
Dopo il discorso di Puigdemont il territorio si fa ancora più sconosciuto. Dalle intenzioni di Madrid alla situazione politica nello stesso fronte indipendentista
Catalogna
La Storia nelle mani di Puigdemont
E' il giorno della verità. Davanti al Parlamento catalano il presidente Puigdemont terrà il suo discorso sull'indipendenza. Nella società catalana si teme la reazione di Madrid. Ma anche le conseguenze economiche della secessione
Spagna-Catalogna
Primo ottobre, la rottura finale
Una cosa è certa: la giornata del primo ottobre è uno spartiacque e indietro è difficile tornare. Gli appelli al dialogo degli ultimi giorni erano solo a uso mediatico
lo scrittore joan queralt
“La miglior fabbrica di indipendentisti? La Spagna”
A tre giorni dal referendum sull'indipendenza della Catalogna non è ancora chiaro se e come i catalani potranno votare. E l'opinione pubblica europea non ha ancora capito per quale motivo nel cuore dell'Europa ci sia una regione che vuole costruire un suo Stato. Abbiamo chiesto aiuto allo scrittore catalano Joan Queralt
scontro madrid-barcellona
Referendum catalano: che cosa succederà domenica?
La domanda che tutti si fanno – e che al momento non ha risposta – è che cosa succederà domenica prossima, quando il governo catalano ha convocato il referendum per l'indipendenza dal resto della Spagna. Le notizie che arrivano da Madrid e Barcellona continuano a raccontare la mancanza di dialogo tra le parti
non solo identità
Perché i catalani vogliono l’indipendenza?
L'indipendentismo catalano non è marcato da un nazionalismo identitario. In questi anni la voglia d'indipendenza è cresciuta per altri motivi
scontro sull'indipendenza
Madrid-Barcellona, relazione pericolosa
Lo scontro tra lo stato spagnolo e la Catalogna ha fatto un ulteriore salto di qualità. La Guardia Civil ha arrestato 14 funzionari della comunità autonoma catalana e perquisito decine di uffici. In questi anni Barcellona ha provato più volte a negoziare una maggiore autonomia. E Madrid ha affidato la sua risposta ai tribunali e alla polizia
Migranti
L’ipocrisia mette tutti d’accordo
La priorità è bloccare i flussi nel Mediterraneo. E se i migranti finiscono nelle carceri libiche, pazienza, ci impegneremo per migliorarle
DISPARITA' DI GENERE
Uomini che guadagnano più delle donne
In Gran Bretagna, come in Italia, le donne guardagnano - a parità di incarico - molto meno degli uomini. E la BBC corre ai ripari
croazia
Zagabria, scompare “Piazza Tito”
Dopo un lungo e acceso dibattito, il consiglio comunale di Zagabria ha ribattezzato la piazza dedicata al maresciallo Tito. Continua nel Paese lo scontro sull'eredità simbolica della Jugoslavia socialista
la denuncia di un sindaco
“Troppi incoscienti sul Monte Bianco”
La nostra intervista al sindaco di Saint-Gervais-les-Bains che da tempo denuncia "questa follia che provoca tragedie che si possono e devono evitare"
Laura Boldrini
“Disumano riportare i migranti in Libia”
La questione migranti scatena gli "odiatori da tastiera". Ma Boldrini, in questa intervista, non rinuncia a dire la sua: anche sulle Ong e il governo libico
la decisione di londra
Aborto gratuito per le nordirlandesi
In Irlanda del Nord l'aborto resta illegale, a meno che la vita della donna sia gravemente a rischio. Ma le nordirlandesi d'ora in poi potranno interrompere la gravidanza in un ospedale inglese o gallese, con la copertura del sistema sanitario nazionale. Lo ha deciso il parlamento di Londra
terrorismo a londra
Alla moschea di Finsbury Park dopo l’attentato
Siamo andati ad Islington, il quartiere di Londra che ospita la moschea di Finsbury Park, dove un uomo alla guida di un furgone ha travolto un gruppo di musulmani, uccidendone uno e ferendone otto
m.magatti/m.revelli
Macron e la solida maggioranza di deputati e astensionisti
L’era Macron ora può cominciare. Vinte le presidenziali, ottenuta una solida maggioranza in Parlamento, il mandato del nuovo presidente poggia però su una fragilissima partecipazione politica. Meno della metà dei francesi è andata a votare ieri al secondo turno delle legislative. Cosa sarà l'era Macron? A Memos Mauro Magatti e Marco Revelli
quote migranti
Le sanzioni Ue a tre Paesi dell’Est
L'Ue ha sanzionato Ungheria, Repubblica Ceca e Polonia per la loro mancata disponibilità al ricollocamento di profughi da Italia e Grecia
 
 
1
2
3
>
>>