Michela Sechi
STATI UNITI
Di nuovo in vigore il Muslim Ban
Torna l'odiato provvedimento che chiude le frontiere ai cittadini di sei Paesi. Ma le Isole Hawai fanno ricorso. Le nuove regole dettate da Trump chiudono le frontiere anche a chi ha parenti stretti negli Stati Uniti
L'INTERVISTA
Russia. La lunga scia dei giornalisti uccisi
In Russia non ci sono giornalisti in carcere, a parte poche eccezioni. C'è però un grande numero di giornalisti uccisi, spesso in circostanze misteriose
AZERBAIJAN
Il petrolio si è ingoiato la libertà di stampa
Arzu Geybulla è una giornalista azera che non può più tornare nel suo Paese. Dal 2014 vive in esilio volontario in Turchia. L'abbiamo intervistata al Festival dei Diritti Umani
l'analisi
Perché la guerra in Siria potrebbe finire
Tanti Paesi hanno combattuto in Siria, appoggiando una fazione o un’altra. Perché a breve potrebbero essere disposti a un accordo?
REPORTAGE DAL LIBANO
Le elezioni scippate
Le elezioni in Libano sono state rinviate ancora una volta: il Parlamento - scaduto 3 anni fa - intende prolungarsi di nuovo il mandato
SIRIA-LIBANO
Venti di guerra in Libano?
L'ultimo bombardamento israeliano in Siria - per molti - è un segnale che gli equilibri stanno cambiando. E in modo molto pericoloso
EGITTO
Regeni. Solo bugie dal Cairo
I poliziotti egiziani che tennero sotto controllo il ricercatore italiano prima del suo arresto hanno raccontato versioni discordanti durante gli interrogatori
STATI UNITI
Deputato arrestato contro le deportazioni
Il deputato Luis Gutierrez ha cercato di impedire la deportazione di una donna di origine messicana che – in quanto immigrata illegale - sarà separata dalla famiglia
TRUMP
Messicano si suicida dopo l’espulsione dagli USA
La politica anti-immigrati di Trump fa la sua prima vittima. Un migrante messicano si è suicidato mezz'ora dopo essere stato espulso dagli Stati Uniti. Guadalupe Olivas Valencia aveva 45 anni e si è ucciso gettandosi da un ponte a Tijuana, in Messico, a pochi metri dal valico di frontiera
sabato 25 febbraio
Yoga Pop a RP!
Sabato 25 febbraio dalle 10.30 alle 12.00 lezione di yoga con Michela Sechi. Prenotatevi!
RUSSIA
L’oppositore avvelenato lascia Mosca
Ha lasciato la Russia per andare a curarsi all'estero Vladimir Kara-Murza, un oppositore di Putin che era finito in coma per un sospetto avvelenamento
il più grande del mondo
Kenya, niente sgombero per il campo profughi
Il Kenya non può sbarazzarsi dei profughi somali: violerebbe la sua Costituzione e le leggi internazionali. Lo ha stabilito l'Alta Corte del Paese africano
intervista ad amira hass
Cosa sarà dei Palestinesi nell’era Trump?
Cosa sarà dei palestinesi nell'era Trump? Lo abbiamo chiesto alla più nota giornalista israeliana, Amira Hass, che da sempre vive nei Territori Occupati
Effetto Trump
Boom di donazioni alle cause progressiste
L'elezione di Trump negli Usa - per quanto disperante - ha almeno un effetto positivo. Le donazioni a organizzazioni che si battono per i diritti si sono moltiplicate
SVIZZERA
Quando gli immigrati siamo noi
La Svizzera non imporrà quote all'assunzione di lavoratori stranieri, anche se un referendum approvato nel 2014 lo chiedeva. Tirano il fiato i tantissimi italiani che lavorano nel paese, fra cui 60 mila frontalieri italiani che varcano quotidianamente la frontiera
DIRITTI DELLE DONNE
Wonder Woman non sarà più ambasciatrice Onu
L'Onu ha deciso di mettere fine alla sua campagna che usava l'eroina dei fumetti Wonder Woman come testimonial per i diritti e la forza delle donne
UN'INCHIESTA RIVELA
I video di Al Qaeda “made in Pentagono”
Gli Stati Uniti - fra il 2006 e il 2011 - pagarono mezzo miliardo di dollari a una società britannica per produrre falsi video di Al Qaeda
IL REFERENDUM UNGHERESE
Agnes Heller: “Perché Orbán ha vinto e perso”
La filosofa ungherese Agnes Heller ci spiega il paradosso del referendum sui migranti, ovvero perché il giorno dopo tutti si dichiarano vincitori
testimoni denunciano
“Attacco chimico contro Aleppo”. L’Onu indaga
Almeno un barile bomba con gas tossici sarebbe caduto mercoledì sera sulla parte orientale di Aleppo, controllata dai ribelli. I guerriglieri accusano il regime siriano e parlano di gas al cloro. L'inviato speciale dell'Onu: "Abbiamo aperto un'inchiesta. Se l'attacco chimico fosse confermato, si tratterebbe di un crimine di guerra"
migranti di ieri #3
Il ballerino che scavava i tunnel
Il 1991 fu l'anno dell'esodo dei migranti albanesi verso l'Italia. C'era chi partiva con un barcone, ma c'era anche chi partiva con già un contratto di lavoro in tasca
migranti di ieri #2
Quel visto falso dipinto sul passaporto
Artan Shabani è il direttore della Galleria d’Arte Moderna a Tirana, Albania. Venticinque anni fa sbarcò sulle coste italiane, in cerca di un lavoro e di un futuro
 
 
1
2
3
>
>>