Luisa Nannipieri
dichiarazione di parigi
Obbiettivo: città a emissioni zero
Milano, Parigi, Los Angeles, Barcellona e Città del Capo sono alcune delle 12 grandi città a essersi impegnate per un territorio libero dalle energie fossili
i sostenitori di macron
“Dalla Francia un bel messaggio al mondo”
Sono venuti in tanti domenica sera davanti alla piramide del Louvre per festeggiare la vittoria di Emmanuel Macron. Ecco alcune delle voci che abbiamo raccolto
verso il secondo turno
Marine Le Pen tra gli operai ruba la scena a Macron
Oggi i due candidati alla presidenza francese erano entrambi ad Amiens, dove la multinazionale Whirlpool sta per lasciare a casa 300 operai. Ma mentre Macron ha deciso di incontrare una delegazione sindacale in città, Marine Le Pen si è presentata a sorpresa davanti ai cancelli della fabbrica. Ed è stata ben accolta anche dai sostenitori di Mélenchon
primo turno
Francia, cronaca di un’elezione infinita
Ormai ci siamo, e tutto è ancora possibile. Il rischio di un voto di protesta esiste, anche se l’ultimo attentato potrebbe favorire più Fillon che Marine Le Pen, che negli ultimi tempi ha coccolato lo zoccolo duro dei suoi elettori mettendo da parte la moderazione. Loro del resto affermano tra il rassegnato e l’indifferente che “chiunque si presenti contro Marine sarà presidente”. E la vera sorpresa finale sarebbe non veder passare il primo turno proprio lei
presidenziali francesi
Tra gli indecisi di Amiens, la città di Macron
Nel capoluogo della Piccardia il candidato centrista Macron ci è nato e cresciuto ma durante la campagna elettorale non si è fatto vedere. Gli elettori, circondati da fabbriche in crisi e delocalizzate, sono per lo più rassegnati e disorientati
presidenziali francesi
Nel Nord della Francia, comunista e lepenista
Rouvroy era un paese di minatori che votavano Partito comunista. Poi le miniere hanno chiuso ma i suoi abitanti hanno continuato a eleggere sindaci comunisti. Da qualche anno, alle regionali e alle legislative, la metà degli elettori sceglie il Front National, ma non lo dice
presidenziali francesi
Mélenchon al 2° turno? La sinistra ci crede
Il candidato della "France insoumise" Jean-Luc Mélenchon non ha molta fiducia nei sondaggi ma il successo dei suoi comizi è un segnale importante
presidenziali francesi
A Belleville, tra i sostenitori di Mélenchon
Alla Bellevilloise, un locale nel 20° arr. di Parigi, hanno trasmesso il dibattito sul grande schermo. Nella sala stracolma molti sapevano già per chi votare
presidenziali francesi
Nella banlieue tra i sostenitori di Macron
A una ventina di giorni dalle presidenziali francesi, il candidato favorito Emmanuel Macron ha organizzato una riunione informale con i “talenti” delle banlieues
francia
Fillon indagato per appropriazione indebita
Si aggrava la posizione del candidato del centrodestra all'Eliseo. Fillon per ora non si ritira, ma la sua immagine pubblica rimarrà macchiata
il candidato socialista
La ricetta di Hamon contro Le Pen
Benoit Hamon, il candidato socialista alle presidenziali, propone una Francia innovativa, inclusiva, che punta sul reddito di cittadinanza e sull'uguaglianza
Parigi un anno dopo
La Belle équipe, l’ultimo bersaglio
La seconda parte del reportage della nostra inviata sui luoghi degli attentati di Parigi, nel primo anniversario. Le interviste agli abitanti di rue de Charonne
Parigi un anno dopo
Ritorno al Carillon
Un anno dopo gli attentati terroristici a Parigi, la nostra inviata è tornata al Carillon, uno dei luoghi delle stragi e lì ha raccolto molte interviste
lo sgombero dei migranti
Parigi non vuole diventare la nuova Jungle
Dopo Calais, il campo di Stalingrado, nella zona est di Parigi, era da mesi il più grande di Francia. Oggi è intervenuta la polizia per smantellare il campo
proteste a parigi
Manifestanti feriti, arrivano gli street medic
Casco in testa e croce rossa sul braccio: in place de la République un gruppo di volontari si è organizzato per prestare soccorso ai manifestanti
contro il jobs act
Parigi, le voci della protesta
Continuano in tutta la Francia le manifestazioni e gli scioperi contro la Loi Travail. Chi scende in piazza è determinato a lottare finché il testo non sarà ritirato
place de la république
Una notte con gli “indignati” francesi
La piazza-simbolo di Parigi, diventata memoriale dopo gli attentati, sta tornando a essere quello che è sempre stata: luogo di festa e di lotta