Senatrice a vita

Liliana Segre: farò il mio dovere di cittadina

venerdì 19 gennaio 2018 ore 16:10

Liliana Segre è stata nominata senatrice a vita.

Il riconoscimento a Segre, 87 anni, sopravvissuta alla deportazione ad Auschwitz nel 1944, è arrivato oggi dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Pochi minuti dopo la nomina, Radio Popolare l’ha raggiunta al telefono:

“Sono grata, mi ha chiamato il Presidente della Repubblica, mi ha parlato con garbo, è una persona molto carina, sono grata”, ha detto Liliana Segre intervistata da Cecilia di Lieto.

Sono le prime parole di Liliana Segre da senatrice a vita:

“A 87 anni avere questo riconoscimento è un po’ anche faticoso – ha detto – io non mi sono mai occupata di politica, farò del mio meglio da cittadina che sa cos’è il suo dovere”.

***

Ascolta qui l’audio della serata nell’auditorium di Radio Popolare in cui Liliana Segre presentò il suo libro “Fino a quando la mia stella brillerà”, edito da Piemme – Il Battello a Vapore

***

Ascolta qui il discorso che Liliana Segre tenne in Consiglio comunale a Milano nell’anno dell’istituzione del Giorno della Memoria

Liliana Segre Consiglio Comunale Milano

Aggiornato mercoledì 24 gennaio 2018 ore 16:17
TAG