rifiuti in lombardia

Incendio Mortara: nessun controllo in due anni

giovedì 07 settembre 2017 ore 15:00

La Eredi Bertè di Mortara non era mai stata ispezionata dall’Arpa, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente. Il primo controllo sarebbe dovuto avvenire mercoledì mattina, ma gli ispettori si sono trovati davanti una montagna di rifiuti in fiamme. La Eredi Bertè era entrata nell’elenco delle aziende soggette ad AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) a metà 2015 e dal 2016 era stata inserita nella programmazione dei controlli Arpa. Prima smaltiva rifiuti di competenza provinciale, i controlli spettavano quindi alla Provincia di Pavia. Da metà 2015 sono passati due anni, 48 mesi in cui l’azienda ha lavorato senza controlli nonostante il passaggio a una categoria di smaltimento rifiuti più pericolosa, e per questo soggetta ai controlli Arpa. Tempi tecnici, spiegano dall’agenzia regionale. Ci sono gli adeguamenti degli impianti, la burocrazia, le direttive della Regione Lombardia che determinano le ispezioni, spiegano. “Il 6 settembre era previsto l’avvio della visita ispettiva ordinaria 2017 secondo la programmazione dei controlli fatta dalla Regione Lombardia ed effettuata sulla base dei criteri stabiliti dalD.Lgs.152/06” ha scritto Arpa in una nota.

Ma due anni senza controlli per un impianto di rifiuti speciali in mezzo alle case non sono un po’ troppi? Sono impianti delicati, potenzialmente dannosi per la salute pubblica se non funzionanti correttamente. Le foto e i racconti dei cittadini di Mortara dicono che in quel piazzale era ammassata una vera e propria montagna di rifiuti di diverso tipo. Qualcuno dice “troppi, troppo vicini, troppo diversi”. Probabilmente non lo sapremo mai essendo bruciato tutto. Il tema dei controlli è cruciale e la Regione Lombardia deve mettere l’Arpa nelle condizioni di lavorare meglio.

La sequenza di incendi in impianti di trattamento rifiuti è impressionante, nel 2017 in Lombardia un incendio al mese. Questo l’elenco ricavato facendo una veloce ricerca online:

Piattaforma Ecologica, Bolgare, Bergamo, gennaio 2017

Ex-Rilecart, Alzano, Bergamo, febbraio 2017

Specialrifiuti, Calcinatello, Brescia, marzo 2017

Sasom, Gaggiano, Milano, aprile 2017

Aboneco, Parona, Pavia, maggio 2017

Piazzola Ecologica, Stradella, Pavia, giugno 2017

EcoNova, Bruzzano, Milano, luglio 2017

Galli, Senago, Milano, luglio 2017

Rottami Metalli Italia, Arese, Milano, agosto 2017

Eredi Bertè, Mortara, Pavia, settembre 2017

“Abbiamo chiesto la convocazione urgente della commissione ambiente” dice il consigliere pavese del PD Giuseppe Villani.

Lo abbiamo intervistato partendo dalla questione della lentezza dei controlli:

Giuseppe Villani

Aggiornato giovedì 07 settembre 2017 ore 17:30
TAG