PRESIDENZIALI

Francia, sarà ballottaggio Macron-Le Pen

domenica 23 aprile 2017 ore 20:24

Risultati definitivi:

Macron: 23,9% – al ballottaggio

Le Pen: 21,7% – al ballottaggio

Fillon: 19,9%

Mélenchon: 19,5%

Hamon: 6,3%

 

Ore 22:15

Emmanuel Macron sale sul palco: “Il popolo francese si è espresso. Ha risposto al terrorismo andando a votare. Ha deciso di portarmi in testa al primo turno di questa elezione. Misuro la responsabilità che mi è stata data da questo voto”.

“Adesso voglio creare un fronte ancora più ampio per vincere e fermare la destra in questo Paese”.

“La sfida è quella di rompere con un sistema che non è stato capace di rispondere alle nostre domande per più di trent’anni. La sfida è quella di aprire una nuova pagina così che tutti riescano a trovare un proprio posto in Francia”.

“Sarò Presidente contro i nazionalismi”.

Ore 21.55

Parla il candidato sconfitto della “France Insoumise”Jean-Luc Mélenchon e non dà indicazioni di voto per il secondo turno:

“Il risultato non è quello che speravamo. Rispetterò i dati ufficiali. Non ho ricevuto alcun mandato dalle 450mila persone che hanno presentato la mia candidatura per pronunciarmi sul secondo turno. Faremo una consultazione sul loro orientamento per il ballottaggio. I risultati saranno resi pubblici. I giorni che verranno restano quelli della coscienza”.

Il segretario del Partito comunista, che sosteneva Mélenchon al primo turno ha invece fatto appello ai suoi elettori a far convergere i voti su Macron il 7 maggio.

 

Proiezioni aggiornate alle 21.15:

Emmanuel Macron (candidato centrista indipendente) 23,7%

Marine Le Pen (Front National, estrema destra) 21,9%

Francois Fillon (Les Républicains, centrodestra) 19,7%

Jean-Luc Mélenchon (La France Insoumise, sinistra radicale) 19,2%

Benoit Hamon (Partito socialista) 6,2%

 

Ore 21.05

Parla Marine Le Pen dal suo quartier generale di Henin-Beaumont: “Mi avete portato al secondo turno delle presidenziali! Vorrei esprimere a tutti la mia gratitudine più profonda”.

“Bisogna difendere la Nazione, la sua unità, la sua cultura, la sua prosperità e indipendenza. Siamo di fronte a un evento storico e io voglio liberare il popolo francese dalle sue élites arroganti”.

 

Ore 20.40

Francois Fillon, candidato dei Républicains, ammette la sconfitta. Invita a votare Emmanuel Macron al secondo turno. “Bisogna votare Macron. Non c’è altra scelta che votare contro l’estrema destra”.

Anche Jean-Pierre Raffarin, ex primo ministro di Chirac, e sostenitore di Fillon, ha invitato a votare per Macron al secondo turno. In generale, gli appelli di tutti i principali dirigenti del centrodestra gaullista vanno nella stessa direzione. Nicolas Sarkozy ha annunciato che rilascerà una dichiarazione ufficiale lunedì.

 

Ore 20.30

Il primo ministro socialista Bernard Cazeneuve invita a votare Emmanuel Macron al secondo turno.

 

Ore 20.15 

Benoit Hamon, il candidato sconfitto del Partito socialista, ha fatto un appello a votare Macron al secondo turno.

Il suo primo commento al risultato di oggi: “E’ una sconfitta storica, io ho fallito, la battaglia continua, la sinistra non è morta”.

 

Ore 20.00

Le prime proiezioni alla chiusura delle urne alle 20:

Emmanuel Macron (candidato centrista indipendente) 23,7%

Marine Le Pen (Front National, estrema destra) 21,7%

Francois Fillon (Les Républicains, centrodestra) 19,5%

Jean-Luc Mélenchon (La France Insoumise, sinistra radicale) 19,5%

Benoit Hamon (Partito socialista) 6,2%

Aggiornato lunedì 24 aprile 2017 ore 06:16
TAG