tempo di libri

Asli Erdogan: creare per resistere

venerdì 13 gennaio 2017 ore 15:37

Milano - “Tempo di Libri”, la Fiera dell’Editoria di Milano che sarà inaugurata nell’aprile 2017, prosegue i suoi incontri preliminari, a partire dalle voci un “dizionario” ideale, in cui la “D” corrisponde alla parola “Dissidente.”

Al Teatro dal Verme di Milano, infatti, si è tenuto un incontro pubblico dedicato alla libertà di stampa in Europa, moderato dal direttore di Rai Radio3 Marino Sinibaldi, con la partecipazione della sociologa e attivista turca Pinar Selek, da anni esule in Francia, del giornalista Lirio Abbate che da anni vive sotto scorta, dell’esperta di Turchia contemporanea Lea Nocera e con una videoconferenza con la scrittrice turca Asli Erdogan, da poco scarcerata dopo quettro mesi di carcere e attualmente in attesa di processo.

Asli Erdogan è tra le più note esponenti della letteratura turca contemporanea: tradotta in 17 lingue, ha ricevuto importanti riconoscimenti internazionali ed è stata indicata dalla rivista francese Lire tra i “50 scrittori del futuro”.
Il 17 agosto 2016, un mese dopo il fallito colpo di stato militare in Turchia, Asli Erdogan era stata arrestata con altri giornalisti per avere appoggiato il quotidiano filo-curdo Özgür Gündem con l’accusa di “incitazione al disordine”, “propaganda terroristica” e “appartenenza a un’organizzazione terrorista” (il riferimento è al PKK).

Nella trasmissione Cult di Radio Popolare vi abbiamo proposto un estratto della sua videoconferenza.

Ascolta Asli Erdogan a “Tempo di Libri.”

Asli Erdogan

Aggiornato lunedì 16 gennaio 2017 ore 16:28
TAG