Il libro di Greil Marcus

Le dieci canzoni che hanno definito il rock

mercoledì 02 novembre 2016 ore 16:19

Storia del rock in dieci canzoni: un libro con un titolo così ambizioso non può che essere sfogliato subito per cercare la classifica definitiva del titolo, cercando così di evitare l’acquisto e portandosi a casa gratis l’ennesima classifica di un luminare del rock. Vi risparmio la fatica: i titoli sono sparsi nelle 200 pagine del libro e formano, insieme ad aneddoti, storie e ricordi, un vero e proprio romanzo di “formazione al rock’n’roll”.

Greil Marcus è uno dei più illustri critici rock. Autore di un approccio del tutto personale alla “recensione” di un disco, Marcus costruisce in questo libro la storia del rock con una manciata di titoli del tutto insoliti. Ci si aspetta un brano di Elvis o Dylan o dei Beatles, ma ci si imbatte in un insolito Buddy Holly di Crying Waiting Hoping, solo per dirne una, o nell’inaspettato e stupendo Transmission dei Joy Division. Dal 1958 al 1980: vent’anni che separano due canzoni che sembrano per Greil Marcus essere l’alfa e l’omega del rock stesso.

screen-shot-2014-09-04-at-3-20-29-pm

Un libro che si legge come un romanzo, anzi come tanti romanzi che sembrano riecheggiare il bel non-romanzo di Calvino: Se una notte d’inverno un viaggiatore. Tante trame, tanti protagonisti che compongono, da una insolita angolatura, la storia del rock’n’roll .

Marcus non è nuovo a tutto ciò, ma qui è speciale: 200 pagine belle fitte da leggere con calma, magari andando a cercare i brani citati, brani che vengono messi al microscopio, frantumati, ricomposti anche attraverso le cover. Brani che non compongono la “classifica definitiva” ma, progetto ben più ambizioso, tracciano la storia del rock.

A voler ben vedere Marcus ha una lettura totalmente a stelle e strisce (tranne per i Joy Division di Transmission) della storia del rock. Se di peccato si tratta, si fa in fretta a perdonarlo anche se Robert Wyatt o i Pink Floyd o gli Area di sicuro non avrebbero sfigurato…ma, forse, questa è un’altra storia.

“Chiunque altro si sarebbe limitato a invertire i pronomi e a rendere vittima la donna; la Lauper non canta la vittima, ma da vendicatrice. Gray aveva immaginato per il suo pezzo una donna fredda, ma Cyndi è qualcosa di più ..”

Un estratto della scrittura di Marcus ed un altro indizio per uno di quei dieci brani.

Greil Marcus
Storia del rock in dieci canzoni
ilSaggiatore, €26

TAG