Un gruppo anarchico

Usa: quando il Re Trump è nudo

venerdì 19 agosto 2016 ore 19:23

Una piccola dimostrazione politica che ha fatto il giro d’America. L’ispirazione è arrivata direttamente da Hans Christian Andersen e dalla sua fiaba “I vestiti nuovi dell’imperatore”, la fiaba in cui il Re è nudo.

In questo caso, invece ad essere rimasto senza vestiti di fronte agli elettori americani è l’avversario di Hillary Clinton nella corsa alla Casa Bianca

Statue di Donald Trump nudo sono apparse in diverse città americane, suscitando curiosità e divertimento tra i passanti, molti dei quali si sono affrettati a scattarsi selfie accanto alla copia del candidato Repubblicano alla presidenza, rappresentato privo degli attributi maschili.

trump nudo

Le statue, opera del gruppo anarchico Indecline, sono apparse a San Francisco, New York, Los Angeles, Cleveland e Seattle, erette su un piedistallo su cui compare la scritta: “The Emperor has no balls“, l’Imperatore non ha le palle.

Le foto sono circolate immediatamente sui social media e a New York la statua è stata rimossa nel giro di due ore. A Cleveland l’installazione ha resistito 20 minuti prima dell’intervento delle autorità, mentre nel pomeriggio di ieri la copia poco lusinghiera del tycoon era ancora in piedi nel Castro District di San Francisco. “Non abbiamo ricevuto lamentele”, ha spiegato una portavoce municipale al San Francisco Chronicle.

Donald Trump è nudo. La sua campagna è in seria difficoltà. E’indietro nei sondaggi, ha dovuto cambiare la sua squadra, e le sue uscite sembrano sempre più preoccupare l’elettore medio americano invece che entusiasmarlo. Non si governa a forza di gaffes. Anche Donald se ne accorto. ma, soprattutto sembrano essersene accorti gli americani.

 

 

Aggiornato lunedì 22 agosto 2016 ore 16:59
TAG