thomas ostermeier

Riccardo III è un tipo a posto!

domenica 21 agosto 2016 ore 11:00

Edimburgo - All’Edinburgh International Festival, il più noto e provocatorio regista tedesco, Thomas Ostermeier, porta una delle sue ultime (e gia celebri) regie: “Riccardo III” di Shakespeare.

Lo spettacolo ha debuttato alla Schaubühne di Berlino, di cui Ostermeier è direttore artistico, nella traduzione e adattamento del drammaturgo Marius von Mayenburg.

Noi lo abbiamo visto in occasione del Premio Europa per il Teatro, che nel 2016 ha avuto luogo a Craiova (Romania). In quell’occasione, Ostermeier si è soffermato a fare qualche commento allo spettacolo.

Nella sua lettura, il regista scardina l’assunto secondo cui Riccardo III sarebbe la personificazione del male assoluto, e afferma che invece non fa che approfittare e amplificare la malvagità che lo circonda.

Il testo di Shakespeare e il suo protagonista, in sostanza, sono per Ostermeier il trionfo del potere manipolatorio del linguaggio, usato a scopi malvagi e associati alla sete di dominio.

Com’è noto, Riccardo III nasce prematuro, è deforme, gobbo e claudicante e tuttavia ha saputo distinguersi sul campo di battaglia a fianco del fratello Edoardo, che siede sul trono grazie anche agli assassinii portati a termine per iniziativa del fratello.

Ma a Riccardo non basta e, con il passare del tempo, la sua sete di vendetta contro il mondo dei “normali” e la brama di salire al trono lo spingono a usare i mezzi più efferati per librerarsi di qualunque rivale. Al culmine del potere, Riccardo finirà per distruggere anche sè stesso.

“Riccardo III” è uno dei primi drammi politici di Shakespeare e introduce una serie di celebri “cattivi” che lo seguiranno, come Iago o Macbeth. Ma Ostermeier insiste sulla articolata complessità del personaggio, la cui celebre amoralità ha celebri ascendenti, a cominciare da “Il Principe” di Machiavelli. In fondo, ha detto scherzando il regista, “Riccardo, in fondo, è un tipo a posto!”

Ostermeier ha anche annunciato che “Riccardo III” fa parte di un progetto che ha intrapreso con la Schaubühne e che prevede sette allestimenti dei “drammi del potere” di Shakespeare, che andranno a comporre una futura “settimana shakespeariana” presso il più importante teatro berlinese.

Ascolta l’intervento di Thomas Ostermeier su “Riccardo III”

thomas ostermeier-riccardo III-international festival edimburgo

Aggiornato lunedì 22 agosto 2016 ore 22:03
TAG