Un blitz che crea panico

Praga invasa dall’Is…ops, dagli xenofobi

lunedì 22 agosto 2016 ore 16:11

Dimostrazione politica ? Scherzo di cattivo gusto ? Abile operazione di marketing ? Tutte e tre le cose messe insieme. Una carnevalata a fini propagandistici di un gruppo xenofobo ceco che però ha scatenato il panico nel pieno centro di Praga. Un piccolo episodio, molto scenografico che ha fatto emergere in tutta la loro evidenza le tensioni e le paure (neanche troppo) sotterraneee degli europei nei confronti di Daesh.

https://www.youtube.com/watch?v=si32p402haA

Cosa è successo? Domenica pomeriggio, alcuni militanti di un gruppo xenofobo si sono presentati nel centro di Praga, invasa da turisti, a bordo di un pick up e travestiti da miliziani dello Stato islamico. Avevano tute mimetiche, armi (finte) in pugno, bandiere nere, e gridavano “Allah akbar”.

prega 1

Del corteo faceva parte persino un cammello, accompagnato da uomini in tunica e kefiah. La loro apparizione ha suscitato reazioni diverse. Chi si è reso subito conto che fosse un brutto scherzo, al massimo si è messo a ridere o è apparso disgustato. Molti altri, invece, ci sono cascati e hanno pensato a un vero attacco dell’Isis. Terrorizzati, sono fuggiti via, soprattutto i turisti;  molti hanno cercato riparo nei caffè e nei ristoranti della piazza, la celebre Piazza della Città Vecchia.

praga 2

Solo l’arrivo della polizia ha messo fine alla controversa manifestazione. Il leader del gruppo xenofobo che l’ha organizzata ha detto di  aver voluto dare una dimostrazione di “quale sarà il clima, una volta che Praga sarà stata invasa dai musulmani”.  La data non è stata scelta caso. Il 21 agosto del 1968 i carri armati sovietici invadevano la Cecoslovacchia.

praga 3

Il gruppo si chiama  “Non vogliamo l’Islam nella Repubblica Ceca” (IVCRN), ed è molto attivo su Internet e organizza sempre più spesso manifestazioni pubbliche. Il gruppo è nato da una costola della Lega per la Difesa Ceca, altra organizzazione che ha sempre più seguito (sono migliaia i follower su Facebook). Nel suo ultimo rapporto, il servizio di sicurezza ceco ha classificato il gruppo come pericoloso, accusandolo di cyber-bullismo.

Sul suo sito, IVCRN descrive se stesso come difensore dei valori tradizionali cechi dall’Islam. I gruppi xenofobi hanno sempre maggiori adepti nella Repubblica Ceca. E’probabile che la “carnevalata” di Praga procuri altre simpatie alla causa dell’islamofobia.

Aggiornato martedì 23 agosto 2016 ore 17:40
TAG