Il massacro di Orlando

“Ecco perché la strage può favorire Trump”

lunedì 13 giugno 2016 ore 11:08

Quali conseguenze potrebbe avere il massacro di Orlando sulla campagna elettorale negli Stati Uniti? L’attacco di Donald Trump a Barack Obama e a Hillary Clinton non si è fatto attendere. Il candidato repubblicano alla Casa Bianca ha attacco Obama per non aver utilizzato nel suo discorso il termine “estremismo islamico” e lo ha accusato di essere tropo timido nella lotta al terrorismo. Per Trump la strage di Orlando è l’occasione per rilanciare la sua parola d’ordine contro gli immigrati, nonostante il killer fosse americano, sebbene di origine afghana. Obama da parte sua ha incentrato il suo messaggio politico sulla piaga della diffusione delle armi, un messaggio però ripetuto già molte volte senza che ci siano state concrete misure per limitarne la diffusione. In questo momento, dunque, potrebbe essere proprio il messaggio populista di Trump a capitalizzare la tragedia di Orlando.

Ecco l’opinione di Fabrizio Tonello, americanista, docente di scienze politiche all’università di Padova.

tonello

Aggiornato martedì 14 giugno 2016 ore 18:06
TAG