Brexit

David Cameron annuncia le sue dimissioni

venerdì 24 giugno 2016 ore 10:00

David Cameron annuncia le sue dimissioni. “Ho parlato con la Regina – ha detto davanti al civico 10 di Downing Street, la casa dei premier inglesi – affinché i nuovi negoziati con l’Unione europea inizino con un nuovo primo ministro”. “La Gran Bretagna – ha continuato – ha bisogno di una nuova leadership. Il risultato è chiaro: la volontà degli elettori sarà rispettata”. Ha poi cercato di rassicurare i mercati finanziari, che però hanno aperto con un pesantissimo segno meno. Francoforte segna – 9,94%, Parigi -8% e Madrid – 8,5%.

Cameron ha detto che Londra ha bisaogno di un “nuovo capitano”. Ha poi detto che “inizialmente” la Brexit non provocherà scossoni immediati, nemmeno sul modo di viaggiare degli europei.

I primi commenti che arrivano da Bruxelles in merito al referendum sono al vetriolo. Martin Schulz, presidente del Parlamento europeo, scrive su twittwer che “per 40 anni le relazioni UK-Eu sono state ambigue. Ora sono chiare. La volontà degli elettori deve essere rispettata. Ora serve una rapida e chiara negoziazione per l’uscita”.

L’ex vice presidente della Commissione europea Viviane Reding commenta così: “Quindi, David Cameron, abbandoni la nave lasciando agli altri negoziare l’uscita, vergognoso e irresponsabile #Brexit”.

 

In Italia il primo commento è quello, entusiastico, di Matteo Salvini, il leader della Lega Nord. Anche Marine Le Pen, in Francia, esulta: “Vittoria della libertà! Come chiedo da tempo, serve che ora lo stesso referendum si faccia in Francia e negli altri Paesi UE”.

Aggiornato lunedì 27 giugno 2016 ore 15:52
TAG