e.brancaccio/c.saraceno

I vincoli dell’austerità sul futuro dell’Europa

giovedì 30 giugno 2016 ore 06:02

L’austerità rischia di essere il futuro prossimo dell’Europa, anche dopo averne segnato pesantemente il passato recente.

La scossa della Brexit, per ora, non basta ad uscire dalla tenaglia della riduzione della spesa e dei salari. La conclusione del vertice informale dei 27 leader dell’Unione Europea, il primo dopo la Brexit, lo conferma indirettamente: “(…) molte persone esprimono insoddisfazione per lo stato attuale delle cose, a livello sia europeo sia nazionale. Gli europei si aspettano che noi facciamo di più in tema di sicurezza, lavoro e crescita, e speranza per un futuro migliore. Abbiamo bisogno di lavorare su questo, in un modo che ci unisca, non da ultimo nell’interesse dei giovani”. Tradotto: “gli europei dicono che le cose non vanno bene, vogliono di più. Dobbiamo occuparcene”. Niente di più.

E allora, perché l’Europa non riesce ad uscire dall’austerità, nonostante i danni provocati dalle sue politiche?

Chiara Saraceno

Chiara Saraceno

Da questo interrogativo ha preso spunto la puntata di oggi di Memos con l’economista Emiliano Brancaccio e la sociologa Chiara Saraceno.

Emiliano Brancaccio

Emiliano Brancaccio

Ascolta tutta la puntata

Aggiornato giovedì 30 giugno 2016 ore 15:45
TAG