La finale di Champions

Real-Atletico, le due anime di Madrid

lunedì 23 maggio 2016 ore 13:03

Sale a Milano l’attesa per la finale di Champions League, di ritorno nel capoluogo lombardo a 15 anni dal trionfo del Bayern Monaco.

Nello scorso fine settimana 500 operai hanno lavorato all’interno dello stadio San Siro e nei pressi della struttura, affinché tutto sia pronto per il 28 maggio.

C’è in ballo un indotto da 50-60 milioni di euro, molti dei quali proverranno dalla presenza in città di migliaia di tifosi spagnoli. Si calcola che 180 aerei pieni di Merengues e Colchoneros, tra voli di linea e speciali, partiranno dalla capitale iberica per raggiungere gli scali milanesi: dopo la finale di Lisbona del 2012 è in calendario un nuovo derby di Coppa a portata di Low Cost.

Dopo anni di tiki-taka, Real-Atletico rappresenta il nuovo corso del calcio fatto di fisicità, grandi difese e contropiedi fulminanti. Real-Atletico è Simeone contro Zidane, due personaggi contrapposti e unici. È soprattutto il secondo atto di una sfida tra le due anime di una metropoli, divise per geografia, censo e modo di stare al mondo.

Ascolta qui la chiacchierata con Javier Gómez Muñoz, giornalista sportivo e direttore del magazine Papel.

JAVIER GOMEZ

Aggiornato mercoledì 25 maggio 2016 ore 11:17
TAG
SportCalcioMilanosport