Reuters
IRAQ-ISIS

I preparativi per la campagna di Mosul

sabato 23 aprile 2016 ore 12:45

Secondo l’intelligence americana negli ultimi mesi lo Stato Islamico ha perso il 40% del suo territorio in Iraq. Da un anno e mezzo la coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti sta colpendo le postazioni dell’ISIS in Siria e in Iraq e da alcune settimane esercito iracheno, peshmerga curdi e milizie sciite stanno preparando la campagna per riconquistare Mosul, la seconda città irachena da tempo sotto il controllo di Daesh.

I rifugiati che scappano dallo Stato Islamico raccontano condizioni di vita drammatiche e un’organizzazione, lo Stato Islamico appunto, in crisi.

Bruno Neri, di Terre des Hommes Italia, è appena rientrato dal Nord dell’Iraq, dalle città di Makhmur e Qaraqosh, non lontane da Mosul, fino a poche settimane fa controllate dai miliziani dello Stato Islamico.

Ascolta il racconto di Bruno Neri di Terre des Hommes Italia

BRUNO NERI TDHITALY UNO

Al momento è impossibile prevedere quando comincerà la vera e propria campagna per la riconquista di Mosul. Ma è comunque evidente come l’ISIS si stia ritirando.

Nonostante questo nella coalizione che combatte lo Stato Islamico ci sono divisioni profonde.

Ascolta ancora Bruno Neri di Terre Des Hommes Italia

BRUNO NERI TDHITALY DUE

Aggiornato martedì 26 aprile 2016 ore 16:08
TAG