GoGoBus

Come il car-sharing ma molto più grosso

giovedì 07 aprile 2016 ore 16:42

Quando si organizza una trasferta o una gita in pullman il concetto di sharing è abbastanza insito nella scelta del mezzo: un bus è grosso e porta tanta gente che ovviamente condivide il mezzo. Ma GoGoBus introduce due novità: la prima è quella della semplificazione della ricerca del mezzo (e della compagnia di trasporto) giusto. Basta andare sulla piattaforma, inserire i dati e la destinazione e GoGoBus farà il resto, trovando il prezzo più vantaggioso. L’altra, forse la più interessante, è quella dell’abbattimento dei costi sfruttando i pullman che ritornano vuoti e senza passeggeri dalle destinazioni. Per esempio: per ogni classe che organizza un viaggio di studio ci sarà un bus pieno all’andata che dovrà ritornare vuoto a casa. Allo stesso tempo, lo stesso mezzo, partirà vuoto verso la destinazione per andare a recuperare gli studenti. Il doppio dei costi e dei consumi: uno spreco. GoGoBus trova un utilizzo per queste tratte, riuscendo a proporre viaggi a costi vantaggiosi, per esempio un Milano-Roma a una ventina di euro, come ci spiega Alessandro di GoGoBus.

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

Aggiornato giovedì 07 aprile 2016 ore 17:36
TAG