La Trattoria Popolare

In tavolata we trust

lunedì 15 febbraio 2016 ore 12:51

Le trattorie, almeno quelle di città, fanno generalmente del prezzo abbordabile il loro cavallo di battaglia. La Trattoria Popolare ha puntato su altro. Non che sia cara, anzi. Il menù è popolare per davvero. Ma l’idea di fondo è un’altra: la condivisione. O per dirla con loro: “Il leit motiv del progetto è quello di promuovere una nuova socialità urbana tramite forme di gestione auto-organizzate e offerte ricreative e culturali diversificate all’interno di un unico spazio”. Che in parole povere appunto riguarda molto da vicino lo stare insieme e fare cose con gli altri. A partire dal mangiare, appunto.

Insieme. perché alla Trattoria Popolare c’è un’unica grande tavolata. Ecco, se volete fare una cena romantica tenetene conto. A meno che non vogliate che alla vostra storia si appassionino anche i vicini di coperto, che comunque è una svolta interessante. Ma per il resto è sicuramente un ambiente unico, amichevole e caciarone. 

L’idea di aprire un Arci del genere è molto antica, ci racconta Dinone, per oggi portavoce a Pionieri di tutta l’associazione. E la messa in pratica non è stata semplicissima, anche perché sin dall’inizio non si è voluto ricorrere a bandi o finanziamenti, solo alle risorse dei (molti) soci. In più, qualche mese fa, aperti da poco un incendio ha colpito la Trattoria, obbligandola a chiudere per lungo tempo e a grandi spese di bonifica.

Oggi rinasce e per festeggiare apre anche a pranzo.

Se volete saperne di più, conoscere le tante iniziative (che non riguardano solo la cucina, anzi) andate qui

Se anche tu sei un Pioniere e vuoi raccontarci la vita che ti sei inventato scrivi a pionieri@radiopopolare.it

Ascolta la puntata

Pionieri – inventarsi la vita – è un programma a cura di Gianpiero Kesten e va in onda ogni giorno da lunedì a venerdì alle 13.30 su Radio Popolare.

Aggiornato mercoledì 17 febbraio 2016 ore 17:01
TAG